Vivere in Vietnam in Pensione o per Lavoro – Vantaggi e Svantaggi

Molti persone che scelgono il Vietnam sono alla ricerca di un posto con una cultura affascinante, buon cibo e uno stile di vita di qualità con un budget limitato. Il Vietnam ha tutte queste caratteristiche per un italiano.

Mentre ci sono vantaggi nel vivere vicino a casa, come i luoghi in Europa o addirittura nel Sud Italia , il Sud-est asiatico ha un’attrazione tutta sua. Il Vietnam è generalmente al sicuro da crimini violenti, con solo piccoli reati (come il furto) un problema. La cultura e il cibo locali sono i due maggiori fattori per molti che considerano di vivere in Vietnam. Da nord a sud, una vasta gamma di piatti tradizionali assicura sempre qualcosa di nuovo da mangiare. E come nazione principalmente buddista, il Vietnam offre un bellissimo contrasto di festività culturali e riti religiosi.

Un altro motivo per considerare il Vietnam è il panorama variegato. Il Vietnam è sorprendente. È una nazione molto lunga; i climi variano enormemente da una fredda, montuosa regione settentrionale a un tropicale, caldo clima meridionale nella capitale della nazione. I siti più iconici sono piuttosto turistici (pensa a Ha Long Bay), ma ci sono molte altre città che sono altrettanto belle ma senza l’enorme fattore turistico. Le città che consideri vivere dipendono dalle preferenze climatiche, dalle sfumature culturali e dal costo della vita.

Vivere in Vietnam in Pensione o per Lavoro - Vantaggi e Svantaggi
VIETNAM, HANOI: la ferrovia passa in mezzo alle case.

L’ultimo fattore per molti espatriati è lo stile di vita. È facile trovare un lavoro in cui si parli inglese, e molti persone che hanno espatriato ( moltissimi gli americani)  che vivono lì raccontano la storia di venire per un anno e rimanere per la vita. Sebbene i trasporti non siano impeccabili, le montagne, le spiagge e le foreste del Vietnam assicurano che gli espatriati possano fare gite nel weekend in una varietà di luoghi e in una varietà di culture regionali dei paesi.

  • Costo della vita : da $ 700 a $ 1,400 al meseƒ
  • Valuta : Dong vietnamita; ancorato all’incirca 1: 22.400 con il dollaro USA ( 10.000 DONG = 1 euro circa)

Scena di espatriato : il Vietnam è una destinazione popolare con backpackers economici, travel blogger, nomadi digitali e giovani imprenditori. Mentre ci sono alcuni espatriati e famiglie più anziani, la maggior parte degli espatriati in Vietnam appartiene alla fascia di età 18-35 anni.

Stipendio locale medio : lo stipendio mensile medio di un lavoratore in Vietnam è di circa $ 148 al mese; quelli che hanno lavori ben pagati portano a casa circa $ 500 al mese.

Visti : il visto più comune per il Vietnam è un visto di tre mesi per ingresso singolo. Tuttavia, sono disponibili anche visti di sei e dodici mesi, sia a ingresso singolo che a ingresso multiplo. A seconda dei tuoi piani, potrebbe valere la pena ottenere un visto multi-entry di dodici mesi. Chiedere sempre che il visto sia allegato al passaporto in quanto vi sono stati casi in cui ai viaggiatori con visto valido è stato negato l’ingresso in Vietnam. Visita il sito web dell’Ambasciata della Repubblica Socialista del Vietnam per ulteriori informazioni. Se stai visitando un visto più breve, può essere più semplice utilizzare un agente di visto online .

Cordialità degli animali domestici : portare animali domestici in Vietnam è abbastanza facile e, sebbene tu possa assumere un servizio per aiutarti con tutte le pratiche burocratiche, è molto più economico farlo da solo .

Internet : Internet ad alta velocità è molto comune nelle grandi città come Ho Chi Minh City, specialmente nei caffè, è più veloce e più affidabile di Internet ad alta velocità in Thailandia. Le città più piccole hanno anche accesso a Internet, ma può variare un po ‘di più rispetto alle due città più grandi.

Sicurezza : relativamente sicura. Il piccolo furto è comune, così come le truffe che coinvolgono taxi, enti di beneficenza e visti. Il traffico è intenso nelle grandi città e sono comuni anche gli incidenti in moto; è consigliabile stipulare una polizza assicurativa a copertura di tali incidenti.

Possibili problemi : possono verificarsi allagamenti regionali durante la stagione delle piogge. Gli stranieri non possono possedere terre in Vietnam ; per gli espatriati che sperano di acquistare e costruire un lascito, questo è quasi impossibile. Mentre puoi acquistare una casa di abitazione, devi affittare la terra dal governo.

Acqua : l’acqua del rubinetto non è potabile. Quando vivi lì, comprerai caraffe riutilizzabili da 19 litri per circa 10.000 VND. Se stai visitando un viaggio di ricognizione, prendi in considerazione uno SteriPen o LifeStraw .

Cordialità con i bambini : simile alla Thailandia , il Vietnam è molto adatto ai bambini. È abbastanza comune per i lavoratori del ristorante intrattenere i bambini stranieri mentre i genitori mangiano. Non allarmarti, amano sinceramente i bambini, specialmente quelli con caratteristiche estranee come grandi occhi blu o bella pelle scura.

Andare a vivere in vietnam pro e contro
Vietnam , le strade di Ho Chi Minh piene di turisti.

 

Qual è la qualità della vita?

Il Vietnam sta rapidamente diventando un punto di riferimento per i nomadi digitali e gli espatriati nel sud-est asiatico. Il basso costo della vita gioca un ruolo importante e aiuta anche il cibo di strada deliziosamente economico. La maggior parte dei nomadi e degli imprenditori digitali preferisce stabilire una base a Ho Chi Minh City, mentre espatriati e pensionati preferiscono luoghi come Hanoi e Ho An.

Il Vietnam sta rapidamente diventando la destinazione più popolare nel sud-est asiatico per i nomadi digitali e gli espatriati. Il basso costo della vita gioca un ruolo importante e aiuta anche il cibo di strada deliziosamente economico. La maggior parte dei nomadi e degli imprenditori digitali preferisce stabilire una base a Ho Chi Minh City, mentre espatriati e pensionati preferiscono luoghi come Hanoi e Ho An. Tuttavia, troverete nomadi e imprenditori digitali in entrambe le località, ma le comunità sono più piccole.
Un altro motivo per cui il Sud-est asiatico è un focolaio di vita di espatriati: i noleggi a breve e lungo termine sono generalmente facili da trovare. Ciò è vero in tutta la regione, dalla Thailandia al Vietnam. Quando cerchi un posto dove vivere, è un processo indolore. Mentre Craigslist può essere utile, non è necessario. Basta scegliere un quartiere / distretto e andare in giro. Troverai molti edifici che affittano camere o appartamenti. Ci sono anche condomini moderni e occidentalizzati nelle città più grandi. Simile ad altre culture asiatiche, la cultura del Vietnam è molto basata sulla famiglia / comunità. Alcuni espatriati usano anche agenzie immobiliari convenienti. A differenza dell’Occidente, queste società immobiliari negoziano anche affitti e la tassa è spesso minima, con la loro commissione che esce dal lato del locatario del prezzo.

Oltre alla facilità di installazione semplice, il cibo e la cultura sono un grande richiamo. Lo street food è un fatto della vita nel sud-est asiatico e, con un budget occidentale, è molto conveniente. Si noti che i salari locali sono molto bassi, in alcuni casi $ 148, e di conseguenza i prezzi sono fissati di conseguenza. Uno degli svantaggi per i pensionati più anziani è la mancanza di infrastrutture mediche. Sebbene Ho Chi Minh City abbia ospedali di qualità, sono ancora dietro la forte industria del turismo medico della Thailandia, che garantisce strutture mediche di alta qualità. Per i pensionati con problemi di salute, questo fatto è un fattore determinante nella scelta della Thailandia rispetto al Vietnam.

Probabilmente la destinazione più popolare tra gli espatriati, Hanoi è sede di una grande comunità di espatriati, molti dei quali sono insegnanti ESL o lavorano per le ONG. Simile a Chiang Mai in Tailandia , ci sono influenze della cultura occidentale ad Hanoi, che rendono facile trovare cibi internazionali, nonché aziende e servizi sanitari adatti agli occidentali che parlano la lingua inglese. Molti espatriati, anche quelli del sud, preferiscono l’atmosfera ad Hanoi. Il clima in inverno, tuttavia, è piuttosto triste e i minimi sono freddi, umidi, a 10 ° C (50 ° F). La città è meno trafficata e congestionata, che molti espatriati preferiscono al ritmo rapido e caotico della vita di Saigon.

Una delle più grandi città del Vietnam, Ho Chi Minh City ( Saigon ), è una destinazione privilegiata per giovani nomadi digitali, blogger di viaggi e viaggiatori in economia. Mentre troverai famiglie di espatriati che vivono in città, ci sono più numerosi dei nomadi digitali che bramano i caffè della città e il wifi veloce. Le aree di vita popolari sono i distretti 1 e 3. Altre aree sono più economiche e più lontane dal centro città, ma se desideri avere una grande comunità di espatriati nelle vicinanze, dovresti concentrarti sui due quartieri popolari. Come le grandi città di tutto il mondo, avrai accesso a un gran numero di servizi di espatriati come negozi di alimentari espatriati, ristoranti di espatriati, palestre, spazi di coworking, centri commerciali e un livello superiore di alloggi se stai cercando di sfoggiare su un appartamento completamente attrezzato .

Hoi Anè una città dolce che è allo stesso tempo meno caotica ma è ancora una destinazione turistica molto popolare. Per questo motivo, troverai tutti i servizi necessari come wifi e cibo internazionale, e anche una comunità di nomadi digitali e imprenditori espatriati. Man mano che questa piccola città costiera cresce, cresce anche la comunità dei pensionati. Sebbene sia popolare tra i turisti, gli espatriati possono vivere un po ‘fuori dal centro città e vivere una vita tranquilla nelle risaie. È abbastanza piccolo che vivere fuori dal centro città sia comunque a breve distanza in auto o a piedi in città. Anche la vicina spiaggia è molto apprezzata per la qualità della vita. Come città, hai l’architettura caratteristica e carina, ma hai ancora accesso a una spiaggia e cibi deliziosi. È un’opzione eccellente per le piccole città se le due grandi città non sembrano abbastanza allettanti. Essendo una città più piccola, tuttavia,

Se si dispone di una città spiaggia in mente, le prime posizioni per espatriati a Nha Trang ,. Questo spot ha un lungo tratto di spiagge meravigliose. È nel sud del Vietnam, quindi il clima è caldo tutto l’anno, ma la posizione costiera lo rende più fresco della città. E ancora di più, ha un’atmosfera rilassata che la gente del posto e gli espatriati amano. Sebbene ci siano alcuni punti turistici, è molto meno congestionato di Hanoi o Saigon e il fattore turistico assicura che puoi trovare servizi di espatriati.

Da Nang merita una menzione in quanto è un posto bellissimo che molti espatriati amano. Gli hub degli espatriati sono sicuramente le due città principali, ma la vita sulla spiaggia altrove è molto allettante per molti espatriati. Ci sono pochi nomadi e imprenditori digitali in queste città; gli espatriati tendono verso pensionati e famiglie. Da Nang è più ricca di molte altre città vietnamite e la città è generalmente pulita e abbastanza moderna. Il tempo a Da Nang è un enorme punto di forza per molti in quanto è più temperato di Nha Trang.

La gamma di cibi deliziosi è una ragione sufficiente per molti di trasferirsi in Vietnam. Mentre i ristoranti esistono, si tratta davvero dei cibi di strada. In effetti, è quasi impossibile evitare il cibo di strada in Vietnam, specialmente in città come Ho Chi Minh dove mangiare cibo di strada fa parte della vita di tutti i giorni. La navigazione nella scena del cibo di strada è inizialmente travolgente, ma questo Jodi condivide un ampio post che copre tutto ciò che devi sapere sul cibo di strada a Saigon . Anche se elenca i cibi regionali del sud, è utile anche per il cibo di strada nel resto del Vietnam.

Il piatto nazionale del Vietnam, Pho (pronunciato “Fa”) è tradizionalmente preparato con noodles, brodo di petto di manzo, erbe e peperoncini, tuttavia, se sono disponibili diverse altre versioni che includono pollo, tofu o crostacei. Pho si gode al meglio in una bancarella della strada. Il pho vegetariano è molto difficile da trovare e non dovresti mai presumere che il brodo in una bancarella del cibo di strada sia vegetariano, anche se è un piatto di tofu.

Il Vietnam è moderatamente vegetariano. In generale, puoi cavartela dicendo chay prima di ordinare. Questo dice ai venditori locali di indirizzarti verso i piatti vegetariani che offrono. Ma il concetto di vegetarismo ha spazio in Asia, e spesso assumeranno che tu stia bene con salse e paste di pesce. Se sei vegano, ci sono opzioni ma dovrai lavorare per trovarle. Happy Cow ha un ampio elenco di ristoranti in tutto il paese, e questa è una buona guida ai cibi tradizionali che puoi quasi sempre ordinare vegetariani .

Il cibo vietnamita si basa fortemente sul riso e sulla farina di riso, rendendo più facile per coloro che soffrono di celiachia trovare cibi di cui possano godere senza ammalarsi. Prima di arrivare in Vietnam, scarica una scheda di traduzione per celiaci in vietnamita per mangiare meno stressante.

vivere in vietnam pro e contro
In Vietnam ci sono molto luoghi di villeggiatura

Quanto costa vivere in Vietnam? Le testimonianze

Tutti i prezzi sulla destra sono adeguati per formare una migliore stima del budget per una sola persona in quella città. I casi studio, tuttavia, includono una serie di coppie, famiglie e pensionati. Inoltre, la maggior parte dei proprietari offre sconti di affitto per contratti di locazione annuali. Diversi espatriati singoli nella folla dei nomadi digitali dichiarano che sono possibili spese più elevate rispetto al fondo. In generale, alcuni membri della folla dei nomadi digitali, rispetto agli espatriati o alle famiglie, vivono nelle aree più alla moda e sfoggiano alcuni extra. Le aree di purga includono il distretto in cui vivi, il livello di occidentalizzazione dell’appartamento e il consumo di aria condizionata.

Mentre un numero maggiore di espatriati si trasferisce in Vietnam, tuttavia, sta anche facendo salire i prezzi nelle aree locali sia per gli espatriati che per i locali. Quando si guarda al costo della vita è importante capire che queste stime presuppongono che gli espatriati desiderino molti servizi in stile occidentale. La gente del posto vive con budget molto più bassi e quando gli espatriati entrano in queste città spesso danno un prezzo ai locali fuori dalla zona. Ogni stima è adeguata per una singola persona, ma i casi studio comprendono anche famiglie e coppie.

Hanoi

Colin vive e lavora ad Hanoi e per un po ‘, il suo ultimo aggiornamento del costo della vita alla fine del 2017 mostra una tendenza che molti espatriati affrontano, ovvero che aggiornano il loro stile di vita un po’ dopo aver vissuto con un budget più limitato. Quindi, nonostante le sue spese mensili durante i suoi primi due anni ad Hanoi arrivassero costantemente a meno di $ 800 al mese. Ora nel 2018, si attesta a $ 1,100 come budget mensile – $ 600 di questi vanno in un appartamento davvero bello (un chiaro upgrade rispetto al precedente che costa solo $ 330), e spende circa $ 300 + per il cibo ogni mese.
Amy e Andrew sono espatriati britannici, che lavora come insegnanti di inglese ad Hanoi. Hanno scelto di vivere nel distretto di Ba Dinh, vicino al lago Hoan Kiem. Il loro appartamento è stato completamente arredato con aria condizionata e il loro edificio ha una lavanderia e una guardia di sicurezza 24 ore al giorno. Dato che il loro appartamento aveva una cucina, cucinavano quasi tutti i pasti, invece di mangiare cibo di strada tre pasti al giorno. La loro dieta è vegetariana. Per spostarsi in città, hanno optato per il noleggio di una moto. La loro vita ad Hanoi è piuttosto rilassata, con massaggi e film occasionali. Riferiscono un costo della vita di $ 1.130 in media al mese, con circa $ 420 USD destinati all’affitto.

Jimmy è un espatriato australiano che ha vissuto ad Hanoi e Ho Chi Minh City per un periodo di 8 mesi. Viaggiatore e fotografo, Jimmy lavora dai caffè. E come amante del cibo, Jimmy spende quasi tanto denaro per il cibo come fa per l’affitto. Invece di cucinare i propri pasti, ha deciso di mangiare fuori tre pasti al giorno. Ad Hanoi, Jimmy ha deciso di vivere in un ostello, che non è l’ideale per tutti. A Ho Chi Minh City, tuttavia, affittò una stanza nel Distretto 1 per circa $ 280 al mese. Riferisce un costo della vita di $ 607 per un mese medio.

Questo sito di Hanoi ha una ripartizione dei costi per la vita a Hoi An piuttosto fantastica, tra cui l’assistenza sanitaria e la scuola. È una buona panoramica generale.

Costo della vita : $ 600 – $ 900

Ho Chi Minh City

James è un maschio di 30 anni. Vive a Saigon per la parte migliore di ogni anno, una base di partenza quando non viaggia verso altre destinazioni. James è un blogger di viaggi e un nomade digitale, e lavora nei coffee shop. Il suo rapporto mensile sul costo della vita è arrivato a $ 724 per un mese medio, che include un monolocale nel Distretto 1. Dopo l’affitto, la maggior parte delle sue spese può essere attribuita al cibo e al caffè di strada. Questo budget non include l’alcool, quindi se partecipi ti consigliamo di espandere un po ‘questo budget.
Anna è una espatriata americana che ha vissuto a Saigon per diversi mesi. È un’imprenditrice e molto attiva nella folla dei nomadi digitali. Il suo rapporto sul costo della vita è arrivato a $ 750 per un mese medio, che include un monolocale con servizio di pulizia e lavanderia e un abbonamento yoga. Anna lavora principalmente da caffetterie e spazi di coworking e mangia anche per ogni pasto.

David è un maschio di 30 anni. Ha vissuto a lungo in città ed era un imprenditore impegnato nella folla dei nomadi digitali e nella scena di avvio. La sua nota spese arrivava a $ 1200 per un mese medio, che includeva il suo appartamento in stile occidentale nel Distretto 1 e una domestica tre volte alla settimana, insieme ad altri costi opzionali. Un esempio è la sua scrivania stand-up realizzata su misura per il suo appartamento – molto interessante, ma non in tutti i budget degli espatriati. Lavora dai coffee shop, che è alla pari del corso e non beve molto. Mentre si trova all’estremità superiore dell’intervallo per Saigon, le sue spese non sono stravaganti.

Costo della vita : $ 750 – $ 1,300

Hoi An

Danger e Stacey hanno trascorso tre mesi a Hoi An e hanno trovato una splendida sistemazione per $ 458 USD al mese che era decisamente in stile occidentale con piscina, wifi veloce e una posizione vicino al fiume. Il loro budget alimentare di quasi $ 450 è sicuramente abbastanza per godere di una buona gamma di cibo di strada, pasti migliori e colazioni a casa. Descrivono in dettaglio ogni categoria di spesa nel loro video , oltre a fornire un confronto con il costo della vita di Chiang Mai, in Thailandia, per il loro stile di vita (vai al minuto 7:27per vedere come si sono impilati). È interessante vedere quel confronto perché vivono in modo molto simile in entrambi i posti, quindi può davvero avere un’idea di come il tuo budget in entrambi i paesi potrebbe accumularsi. Il loro costo totale per una coppia è arrivato a un costo della vita di $ 1.251 al mese.

Simon ed Erin sono espatriati britannici e nomadi digitali che vivono a Hoi An. Vivevano a Hoi An per due mesi e mezzo e vivevano in uno spazioso appartamento con due camere da letto vicino alla città antica. Sono vegetariani e non fanno festa, e scelgono di spendere i loro soldi per una sistemazione migliore e cibo delizioso. Invece di festeggiare, hanno scelto di bere qualcosa in spiaggia, andare al cinema e prendere lezioni di cucina. Il loro appartamento con due camere da letto costa $ 500, ma riferiscono che i posti più piccoli costano solo $ 300 per un bel posto – la maggior parte degli affitti qui sono piccole case. Il noleggio di moto è arrivato a un ragionevole $ 45 al mese. Riferiscono una media di $ 1,292 per ogni mese, che è incredibilmente simile a quello che ha scoperto l’altro espatriato di Hoi An, quindi sai che probabilmente verrai allo stesso modo se apprezzi lo stesso stile di vita!

 

Dove trasferirsi all’estero

Portogallo

Isole Canarie

Croazia

Grecia

Spagna

Albania

Germania

Svizzera 

Svezia

Romania

Bulgaria 

Polonia 

Slovenia 

Russia

Brasile

Canada

Nuova Zelanda

Inghilterra

Irlanda

Ragioniere, pubblicista e operatore turistico, ha frequentato la Facoltà di Economia e Commercio e il Dipartimento di Lettere, lingue, letterature , civiltà antiche e moderne, presso UniPG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *