Vivere in Tunisia in Pensione: Vantaggi e Svantaggi

Andare a vivere in Tunisia dopo la pensione, è una delle mète per pensionati italiani che vanno a vivere all’estero più ambite per motivi sia di vicinanza ma sopratutto di costo della vita.

Proprio così: ci sono dei vantaggi nell’assegno pensionistico in quanto ci sono degli importanti sgravi fiscali per chi va a vivere in Tunisia quando é in pensione, anche se non per tutto l’anno.
Una locale legge, cioé la n. 2006-85 del 25 dicembre 2006, ha abbattuto dell’80% le tasse dei pensionati esteri che abitano stabilmente nel paese nord africano.
La terra di Tunisia é uno dei paesi nordafricani più progrediti sia a livello sociale che a livello culturale. Nonostante sia un paese a prevalenza musulmana, la Tunisia è una Repubblica democratica.

Trasferirsi a vivere in Tunisia: tantissimi i vantaggi economici

In Tunisia vivono 12 milioni di persone, é una nazione vastissima, per lo più desertica, ma con una costa piena di città e posti turistici.
Dalle rovine di Cartagine, al favoloso Mare Mediterraneo, la Tunisia é un ottimo posto per abitavi, specialmente per gli anziani italiani per ragioni economiche:

Vivere in Tunisia in pensione: vantaggi e svantaggi

Vivere in Tunisia in pensione: devo pagare le tasse in Italia ed in Tunisia?

NO, la Tunisia ha un accordo fiscale con l’Italia per cui si pagano le tasse lì da loro o qui da noi, non c’è quindi una ‘doppia tassazione’, inoltre, come si diceva prima, in Tunisia c’é una legge che agevola i pensionati italiani. Potremmo quindi pagare solo le tasse in Tunisia, pur abitandoci solo  6 mesi all’anno + 1 giorno, previo permesso di soggiorno, tutto questo naturalmente, in regola con le leggi italiane e tunisine.

Quanto prenderò di pensione in Tunisia?

Si prende l’assegno pensionistico lordo, ovviamente ce lo poteremo far addebitare nel Nostro conto corrente, POI lo stato tunisino mi farà pagare le imposte NON SULL’INTERA PENSIONE, ma solo sul 20% del lordo. Una vera manna, se consideriamo la tassazione in Italia.

Se si considera che la tassazione sulle pensioni in Tunisia é di circa il 10%, a conti fatti pagherò molto di meno rispetto che in Italia, visto che l’imponibile sarà solo il 20% del totale. Esempio:

  • Pensione lorda annua: 30.000 euro
  • Imponibile in Tunisia  6.000 euro
  • Tasse: 600 euro

Costo della vita in Tunisia:

Ecco la ragione economica più importante per cui andare a vivere in Tunisia per un pensionato conviene.
Il costo della vita in Tunisia é la metà rispetto l’Italia.
Una pensione di 2.000 euro lì, in pratica vale il doppio cioé 4.000 euro, se poi ci mettiamo che posso prendere una pensione più alta…
La stessa pensione lorda di 2.000 euro (circa 1.500 euro netti) in Tunisia, vale come una pensione di 5.000 euro nette.
Una differenza abissale.

Prendere la residenza in Tunisia è facilissimo:

  • Presentare un contratto di affitto.
  • Avere un c/c bancario con una banca tunisina di almeno 4 mila euro
  • chiedere il permesso all’ambasciata italiana
  • Dopo 6 mesi che si vive giù si può chiedere il trasferimento della pensione. A quel punto prenderemo tutto l’importo della pensione lorda.

Come funziona il sistema sanitario tunisino:

Per un anziano, questo è un aspetto importantissimo della vita e dello stare bene. Diciamo subito che non siamo in Italia, se non stiamo bene di salute, conviene vivere in città vicino qualche clinica privata convenzionata con qualche assicurazione internazionale. E’ questo il modo più sicuro per continuare a stare bene in questo paese. Naturalmente ci sono gli ospedali pubblici, ma il livello di assistenza complessivo in Tunisia è inferiore a quelli italiani.

Quale lingua devo sapere se voglio trascorrere i miei ultimi anni di vita in Tunisia.

Non c’é bisogno di sapere l’arabo, anche se è la lingua ufficiale e con il tempo sarebbe bene impararla per poter fare amicizia, per poter vivere in uno stile turistico, basta conoscere il francese, che è parlato da quasi tutta la popolazione, visto che viene insegnato a scuola già da tenera età.
Quello tunisino é un popolo molto ospitale ma un po’ diffidente, difficile entrare subito ‘a genio’ a queste persone, ma una volta che si è consolidata un’amicizia questa è considerata un valore molto importante.
  • Esiste anche una numerosa comunità italiana in Tunisia naturalmente ( gli italiani sono un po’ dappertutto), specialmente di persone anziane che hanno deciso di trasferirsi laggiù, un posto magnifico dove godersi la pensione.

 

Opinioni e recensioni di altri posti dove andare a vivere fuori dall’Italia

Portogallo

Isole Canarie

Italia del Sud ed Isole italiane

Croazia

Grecia

Spagna

Albania

Germania per lavoro e pensione

Svizzera 

Svezia

Romania

Bulgaria 

Polonia 

Slovenia 

Russia

Brasile

Canada

Nuova Zelanda

Inghilterra per lavoro e pensione 

Irlanda

Isole Canarie per lavoro 

Vietnam

Thailandia in pensione

I migliori paesi europei per la pensione 

I migliori posti dove ritirarsi dopo la pensione

Approfondimenti e trucchi per vivere in pensione all’estero:

Dove vivere con 500 euro di pensione

Conviene farsi mandare la pensione all’estero?

I migliori paesi europei dove trasferirsi a vivere in pensione o per lavoro

Come avere la pensione all’estero senza pagare le tasse

Crociere per pensionati nel Mediterraneo

Mini crociere per pensionati

Crociere economiche per pensionati

Ragioniere, pubblicista e operatore turistico, ha frequentato la Facoltà di Economia e Commercio e il Dipartimento di Lettere, lingue, letterature , civiltà antiche e moderne, presso UniPG

31 commenti

  1. buonasera,
    nei vari giri su internet ho notato che per aprire un conto corrente che poi servira' per la richiesta d i residenza occorre avere un gruzzolo che pero' non mi e' ben chiaro di che entita'
    dato che vorremmo trasferirci, in quqlche modo potete darmi informazioni piu' precise?

      1. Se ancora interessato, puo’ visitare ‘tunisia per voi’ , dove ci sono notizie decisamente dettagliate, non si parla proprio di 4.000 Euro, chi lo dice non conosce per nulla le leggi!

  2. Vorrei sapere se durante i 183 giorni di permanenza prevista in Tunisia sia possibile fare delle vacanze, per esempio una crociera o una settimana ai Caraibi e così via fermo restando che non si vada in Italia.
    grazie

    1. Si’. Puoi andare dove ti pare, basta non soggiornare in Italia oltre i sei mesi.

      La Tunisia non chiede un periodo minimo. Chiede solo di far transitare la pensione su un conto corrente locale. In dirnari convertibili o anche in Euro.

      Da entrambi si possono liberamente inviare somme di denaro ovunque.

  3. Articolo pieno di strafalcioni e inesattezze, come i 2 milioni di abitanti che sono 12 e varie altre cose; resta valido il concetto: A poco piu’ di un’ora di volo dall’Italia c’e’ un paese dove si vive con molto poco e che consente a tutti, ex dipendenti statali compresi, di incassare la pensione lorda e di pagare pochissime tasse (meno del 10% indicato nell’articolo).

    Rivolgetevi ai professionisti del trasferimento in Tunisia: Live in Tunisia

  4. Salve. Sono pensionato da due anni percepisco circa 10000 euro netti anno.
    Vorrei recarmi in Tunisia per svolgere un’attività come rappresentante per alcune aziende italiane e trasferire la pensione. Come posso fare?

    1. Con 36.000 Euro lordi in Tunisia andresti a pagare circa 1.600 Euro di tasse annuali.

      La somma rimanente, circa 34.500 Euro in Tunisia diventerebero circa 100.000 Dinari che avrebbero un potere di acquisto pari a quello di 200.000 Euro in Italia, perche’ un Dinaro in Tunisia compara il doppio di quello che un Euro compra in Italia.

      Cosa potresti fare con 200.000 Euro l’anno in Italia?

  5. Vorrei venire al più presto in Tunisia , ma quanto mi costa se mi dovesse rivolgere ad un’agenzia , ho la pensione da medico ospedaliero dove mi consigliate di vivere in Tunisia ,posso potare il mio camper in Tunisia ? Olamacchinaimmatricolata in Italia ,abito in Calabria a Tropea , adoro il mare è la gente semplice come i calabresi . Parlo l’arabo come madre lingua .

  6. complimenti, il forum è interessante le domande e le relative risposte danno una visione poco più completa su quasi tutti gli argomenti trattati, vorrei chiedere se le pensioni privilegiate (ex inpdap) possono essere accreditate sul cc aperto in Tunisia se si, al netto delle tasse italiane o al lordo. Grazie

  7. desidero informazioni: divorziato con obbligo assegno di mantenimento del tribunale.
    “domanda” con trasferimento all’estero (canarie, albania o tunisia) resta sempre l’obbligo del mantenimento.

  8. pensionato divorziato con obbligo del tribunale di assegno di mantenimento al coniuge.
    domanda: con trasferimento in Tunisia, Albania o Canarie, resta sempre l’obbligo del mantenimento ? grazie per la risposta

  9. Io ho girato il mondo per lavoro e la delinquenza che ho trovato negli stati Uniti difficilmente si trova in altri posti. Non conosco la tunisia ma vorrei andare a farmi un giretto.

  10. Basta, mi sono rotto i cabbasisi:
    il mio comune su una strada che non asfalta da vent’anni, non pulisce, non illumina, non presidia con vigili urbani, piena di buche e sistematicamente allagata quando piove mi ha elevato l’ennesima multa con l’autovelox perchè son passato a 92 km orari invece di 90!
    L’ospedale è pieno di impiegati ed assistenti sociali, ma senza infermieri e si paga il parcheggio…altro che la civile Tunisia…potremmo vivere anche in Libia.

  11. Pensionato settantenne con pensione ex-inpdap ed importo pensionistico di circa 1900 euro mensili netti verrebbe trasferirsi in Tunisia. Ci puo informarmi quali località siano più idonee per viverci. Elemento essenziale: la vicinanza al mare (che mi auguro meno inquinato di quello italiano). Sarebbe interessante conoscer il costo per l’affitto di una casa di circa 80/90mq. in tali zone. Esistono agenzie in grado di provvedere ai vari adempimenti necessari?.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *