Vivere in Spagna in Pensione, Vantaggi e Svantaggi

Trasferirsi a vivere in Spagna in pensione, conviene?

Vivere in Spagna in pensione è la nuova frontiera delle migrazioni che riguarda i pensionati in particolare quelli italiani che, in numero crescente, decidono di trasferirsi a vivere in pensione all’estero, questa è una delle destinazioni al top nel Retirement Global Index, l’indicatore delle Nazioni che offrono le migliori condizioni per i pensionati, allora andiamo a scoprire come vivere in pensione in Spagna, se conviene, gli aspetti positivi e negativi.
Il paese iberico viene visto come une delle migliori opzioni di trasferimento all’estero per pensionati,  per chi vuole rimanere in un Paese avanzato, europeo, non troppo distante nè per la lingua, la cultura, la religione e il modo di vita italiana in cui il costo della vita è livellato a quello dei paesi sudamericani. Ma andiamo ad analizzare vantaggi e svantaggi per chi vuole scegliere la penisola iberica , ricordandovi che abbiamo già parlato delle opportunità per i pensionati italiani di andare a vivere nelle Isole Canarie ( che sono territorio spagnolo, anche se in pieno Oceano Atlantico) e delle agevolazioni per pensionati in Portogallo, come potete leggere negli articoli di approfondimento ai link qui sotto:

Vivere in pensione in Spagna: acquistare un immobile

La Spagna presenta molte similitudini con l’Italia. Chi decide di trasferirsi in questo Paese può tranquillamente acquistare casa a prezzi agevoli. Per via della congiuntura economica che non ha risparmiato la terra dei toreri, comprare un immobile non è molto difficile.

LEGGI ANCHE >>> —  Come Imparare lo Spagnolo gratis e velocemente

Sulla costa che si affaccia sul Mediterraneo, si può comprare un appartamento anche con 60 mila euro. Vi sono però delle eccezioni. Nelle località turistiche come Alicante e Málaga i costi sono più elevati. Si può optare per gli affitti che variano in base alla località scelta e non si discostano molto dai prezzi italiani. Poi ci sono località di grande eccellenza turistica dove i prezzi sono rimasti elevati.

Attenzione a comprare casa in Spagna. Se lo si fa per investimento è preferibile prendere tempo. Come in Italia il mercato stenta a decollare. I prezzi sono bassi e i rialzi non sembrano all’orizzonte.

Trasferirsi a Vivere in Spagna in pensione: vantaggi e svantaggi

Costo della vita in Spagna in pensione

La Spagna risulta essere una delle Nazioni meno costose nell’ambito dell’Unione Europea. Fare la spesa ha prezzi decisamente inferiori che in Italia e i prodotti hanno una qualità eccelsa a partire dall’olio per finire ai piatti tradizionali.
La tradizione culinaria spagnola ha molti elementi di contatto con quella italiana ma differisce per molteplici aspetti soprattutto se si scelgono zone interne o fortemente ancorate a tradizioni regionali.
La Spagna vive situazioni molto particolari: su tutte la Catalogna e i Paesi Baschi. La regione che fa riferimento a Barcellona, mira a diventare una Nazione autonoma, stesso desiderio per i Paesi Baschi. In questo secondo territorio le spinte autonomistiche sono anche di natura militare e terroristica. Andare a vivere in questa regione è sconsigliato. Discorso diverso per Barcellona, una perla del Mediterraneo, una vera e propria capitale che compete con Madrid a tutti gli effetti. Attenzione a dove si sceglie di trasferirsi. In particolare in Catalogna. Potreste andare a vivere in Spagna e poi trovarvi in un’altra Nazione da lì a poco.

Come funzionano i trasporti in Spagna

Grazie ad una rete ferroviaria ultra moderna ad alta velocità gli spostamenti tra le grandi città sono molto agevoli. Prendere un autobus costa davvero poco. Eccellente il sistema aeroportuale con diversi scali peraltro ben collegati con l’Italia e le altre Nazioni. Spesso si trovano voli aerei low cost.

Trasferirsi in Spagna in pensione: com’è la sanità pubblica

Il Paese ha investito tantissimo sulla sanità pubblica di ottimo livello. Eccellente anche la sanità privata. Per il pensionato è un’occasione unica per vivere in un sistema sanitario efficiente dove la propria salute viene garantita dallo Stato a differenza dell’Italia dove il sistema ospedaliero pubblico lascia molto a desiderare. Il prezzo delle case è in aumento.

Accoglienza in Spagna per un pensionato

Gli spagnoli hanno un modo di vivere non troppo differente dagli italiani. Amano godere dei piaceri della vita. Vivono intensamente l’amicizia e la famiglia. Sono il popolo della movida. La Spagna vive molto di notte, specialmente in estate e specialmente i giovani. Le serate sono lunghe e all’insegna del divertimento. Il mare e la montagna sono incontaminati e tenuti con la massima cura. E’ un popolo amichevole, molto ospitale ed accogliente. Ambientarsi non è difficile.

Vivere in Spagna in pensione: il costo della vita

Sanità e trasporti efficienti. Costo della vita meno caro che in Italia. Possibilità di acquistare un immobile a basso prezzo. Tutti elementi a favore della Spagna, se si vuole vivere in questo Paese da pensionati. Certamente non da lavoratori, visto che la crisi economica non ha risparmiato gli spagnoli, anche se, in effetti ci sono delle possibilità di lavoro in Spagna per italiani su settori di nicchia, come quello ristorativo.

 

La Spagna però non è una Nazione totalmente moderna. Il sistema politico è quasi peggio di quello italiano. La Spagna è una democrazia con un Re ( una figura simbolica), è una monarchia costituzionale. E’ stato un paese per decenni sotto la dittatura franchista e prima ancora la Santa Inquisizione. Le tracce delle brutalità di entrambe sono indelebili e si riflettono sul sistema giuridico. Sotto il fronte della burocrazia la Spagna è indietro e deve fare passi da gigante. Il pensionato che va a vivere in Spagna lo fa principalmente per cambiare aria e trascorrere momenti all’insegna del divertimento ma deve essere cosciente che si troverà in una Nazione che presenta molti degli stessi difetti dell’Italia.

Sotto: Italiani in Spagna in pensione

Conclusioni:

Andare a vivere la vecchiaia in Spagna in pensione quindi ha certamente i suoi lati positivi; innanzitutto c’è il costo della vita inferiore a quello in Italia, che incide molto, poi è più che altro una questione di atteggiamento mentale e personale; è ovvio che se si va lì a vivere solo ed esclusivamente per una questione di potere di acquisto della pensione, allora conviene spostarsi nel Sud Italia o nelle Isole, dove la stessa pensione vale quasi il doppio che al Nord Italia e non si ha il problema di imparare una lingua o usi un po’ diversi.
Se invece si è stati in vacanza o per lavoro in Spagna , si hanno degli amici o dei parenti laggiù e siamo innamorati di questo paese, è logico che saremo più portati a trasferirci nella penisola iberica.

 

Pro e Contro di trasferirsi a vivere in Spagna:

 

Vivo in Spagna ormai da diversi anni, e siccome mi sono stabilita qui con un lavoro e un marito spagnolo, non ho alcuna intenzione di trasferirmi. Detto questo, gli espatriati a volte trovano difficile assimilarsi in altri paesi e conoscere i dettagli del paese prima di trasferirsi è sempre una buona idea. Amo la Spagna, ma trasferirmi qui con una visione chiara del paese, della sua cultura, dei suoi vantaggi e delle sue carenze ti aiuterà a mantenere aspettative realistiche. Per aiutarti, parlerò dei pro e dei contro della mia vita in Spagna . Tieni presente che questo post è scritto dal punto di vista di un americano, quindi gli stessi pro e contro potrebbero non essere applicabili nel tuo caso.

Pro: Diversità, cultura sociale

Se hai sentito dire che la Spagna è un paese rilassato e rilassato, hai sentito bene. 

Ricca cultura, vivace vita sociale, infinite opzioni per il tempo libero… Gli spagnoli sanno davvero come divertirsi e godersi la vita. Gli spagnoli adorano uscire: nei bar, per mangiare tapas, nei musei, per osservare la gente in un bar o in piazza. Mangiano lunghi pranzi e cene (spesso più di 2 ore), danno la priorità alla famiglia e non si aspettano che la domenica sia aperto qualcosa. 

Tieni presente che la Spagna è molto varia e ciò che sperimenterai nel sud sarà diverso dal nord. Tuttavia, in tutta la Spagna, si può dire che gli spagnoli per lo più accettano persone di ogni estrazione sociale (LGBT, stranieri, ecc.) Tendono ad essere amichevoli e loquaci (con tuo grande sgomento quando la cassa del supermercato è lunga chilometri) . Non ci sarà molto shock culturale per gli occidentali e ci sono grandi comunità di espatriati nelle grandi città e in molte zone costiere/isole . 

 

Contro: Cultura del lavoro

Sebbene i lavoratori in Spagna godano di diritti e tutele occupazionali dignitose, la cultura del lavoro in Spagna ha ampi margini di miglioramento. Questo articolo su El País riassume abbastanza bene: “Gli spagnoli dormono meno ore e lavorano più giorni dei loro vicini europei, ma sono meno produttivi”. 

Lunghi pranzi, tante piccole pause e il tempo passato a chiacchierare con i colleghi portano a bassa produttività e lunghi orari di lavoro . L’orario di lavoro va dalle 9:00 alle 18:00 o dalle 10:00 alle 19:00 per i lavori d’ufficio, mentre i negozi aprono dalle 9:00 alle 14:00 e poi di nuovo dalle 17:00 alle 20:00. Inoltre, molti luoghi di lavoro ti fanno trascorrere la maggior parte delle vacanze estive. Si può sostanzialmente dire che ad agosto tutta la Spagna è in vacanza . 

Altri problemi includono la scarsa penetrazione delle lingue oltre allo spagnolo. E i contatti personali o familiari sono ancora importanti per ottenere un lavoro. Infine, c’è una tendenza chiamata “calentar la silla” – diffusa nelle aziende spagnole – il che significa che essere visti sulla sedia, soprattutto dopo l’orario di lavoro, è visto come una buona cosa e un segno che sei un lavoratore dedicato. Fino a poco tempo fa, le aziende spagnole erano resistenti alle pratiche di lavoro a distanza .   

Pro: costo della vita 

Il costo della vita in Spagna è abbastanza ragionevole rispetto ad altri posti in Europa. Se provieni da zone come Stati Uniti, Australia e Nord Europa, troverai un costo della vita inferiore. Provenendo dal Sud America, dall’Europa meridionale/orientale, dall’Africa e dall’Asia, il costo potrebbe essere leggermente più elevato per alcune cose. 

Per prima cosa, le grandi città spagnole – come Madrid e Barcellona – sono molto più economiche rispetto alle loro controparti come Londra, Parigi, New York o Los Angeles. Troverai prezzi bassi per assistenza sanitaria e trasporti, prezzi accessibili per cibo e ristorazione e prezzi ragionevoli per affitti e servizi pubblici . Una nota potrebbe essere che, rispetto agli stipendi, l’affitto potrebbe richiedere più di una parte del tuo budget mensile rispetto al normale. 

Contro: spazi abitativi

Se sei abituato a vivere in una casa, abituati alla vita in appartamento! Secondo la BBC , ” quasi due terzi della popolazione [spagnola] vive in appartamenti , il tasso più alto per qualsiasi nazione dell’UE a parte la Lettonia”. L’articolo prosegue affermando che ciò è dovuto principalmente al prezzo elevato delle case e alla loro ubicazione (lontano dai centri urbani o dai luoghi di lavoro). 

Molti appartamenti non dispongono di spazi esterni come giardino, prato o patio, ma alcuni offrono un balcone o una terrazza. Assicurati di controllare se il tuo appartamento è interno o esterno, perché questo può influenzare la quantità di luce solare o l’isolamento che ottieni. Inoltre, tieni presente che le unità di condizionamento e riscaldamento potrebbero non essere installate negli appartamenti. 

Pro: Sistema sanitario

Venendo da un paese in cui la tua assistenza sanitaria dipende dal tuo lavoro o da un complesso sistema di polizze assicurative, trovo che il sistema sanitario in Spagna sia straordinario. È risaputo che la Spagna ha uno dei migliori sistemi sanitari al mondo , con cure di base e preventive garantite. Anche gli stranieri che lavorano in Spagna e i pensionati possono accedere al sistema di previdenza sociale.

Se hai diritto all’assistenza sanitaria pubblica, non dovrai pagare nulla per vedere il medico o ricevere altri servizi essenziali. Inoltre, se hai bisogno di assistenza sanitaria privata a causa della tua situazione del visto o di requisiti sanitari speciali, le polizze assicurative private sono abbastanza complete e convenienti . Molte persone preferiscono le offerte linguistiche e la mancanza di tempi di attesa con un’assicurazione privata. Scopri l’assicurazione sanitaria Caser .  

Contro: mercato del lavoro

Sentirai dire da quasi tutti gli espatriati (e gli spagnoli): “La Spagna sarebbe il posto perfetto in cui vivere… se avesse un mercato del lavoro migliore”. E questa è la verità assoluta. Sfortunatamente, la Spagna ha uno dei più alti tassi di disoccupazione in Europa e il mercato del lavoro è estremamente competitivo. 

La maggior parte dei giovani spagnoli è istruita al punto da avere una laurea e un master e talvolta più diplomi. Pertanto, ti ritroverai spesso a competere con spagnoli troppo istruiti con poca o nessuna esperienza lavorativa. Migliaia di spagnoli vanno all’estero per lavorare a causa della mancanza di opportunità nel loro paese d’origine. 

Infine, i salari sono bassi e stagnanti . La crisi economica del 2008-2009, combinata con l’attuale pandemia, vedrà anni difficili per l’economia e il mercato del lavoro spagnoli.  

 

Pro: città e paesi

La Spagna ha alcune delle migliori città e paesi del mondo . Madrid è una metropoli vivace, dove puoi sentire la storia spagnola ad ogni passo che fai. Barcellona ha più di un’atmosfera internazionale con un tocco catalano, con tutti i vantaggi di confinare con il Mar Mediterraneo. Valencia è un mix di fascino marino e chic cosmopolita. Siviglia è più tradizionalmente spagnola e una delle città più incantevoli della Spagna. Bilbao è il luogo perfetto per i buongustai e gli amanti dell’arte.

Oltre alle città principali, la Spagna ha infinite città incredibili, storiche, stupende. .. Alcune delle mie città preferite includono: Albarracín, Peñíscola, Santillana del Mar, Combarro, El Pardo e Alcalá de Henares.

Contro: spazi naturali

La Spagna ha alcune fantastiche catene montuose e, naturalmente, le sue meravigliose spiagge. Con quasi 5.000 chilometri di costa, questo fatto è innegabile. Ma al di là delle spiagge, in Spagna mancano la varietà e l’abbondanza di spazi naturali. A seconda dei tuoi gusti, potresti amare o odiare la natura in Spagna. 

In Spagna, lo spazio e le risorse sono limitati. Non c’è quasi nessun posto senza una recinzione che circonda la proprietà, anche se si tratta di suolo pubblico. Inoltre, oltre alle principali aree turistiche, troverai spesso che i parchi non sono così ben tenuti , con cacca di cane sui sentieri, rifiuti e segnaletica obsoleta. L’escursionismo e il campeggio sono sottosviluppati rispetto a paesi come gli Stati Uniti.  

Gran parte del clima spagnolo tende ad essere arido , quindi vedrai un sacco di arbusti, cespugli e alberi con clima secco, invece di foreste verdi, lussureggianti e selvagge. Ci sono pochi laghi e i fiumi si stanno prosciugando a causa dei cambiamenti climatici. Anche le spiagge potrebbero essere diverse da quelle a cui sei abituato. La costa è solitamente interrotta da località balneari, quindi le spiagge sono brevi e piccole, facilmente affollabili nei mesi estivi. 

Pro: Trasporto pubblico e strade

La Spagna ha ampie opzioni di trasporto pubblico e strade ben tenute. Nelle grandi città come Madrid, potrai scegliere tra metropolitana locale (metropolitana), metro ligero (tram), autobus, treni regionali ea lunga percorrenza . Godrai anche di voli verso i principali hub di tutto il mondo, con ottimi collegamenti con l’Europa e il Sud America.

La maggior parte delle città piccole e grandi offre una qualche forma di trasporto pubblico, come autobus e treni regionali. Se vivi in ​​un villaggio o in campagna, probabilmente avrai bisogno di un’auto. Scopri le opzioni di assicurazione auto con Caser . Fortunatamente, la Spagna ha beneficiato dei progetti infrastrutturali dell’UE e dispone di una grande rete di autostrade e strade locali molto ben tenute (tanto che spesso vedrai i ciclisti condividere le strade in determinate aree).

Contro: burocrazia

Gli spagnoli sono noti per il loro approccio rilassato alla vita, e purtroppo questo vale anche per i processi burocratici. 

Per vivere e lavorare in Spagna, normalmente devi registrarti presso vari uffici e compilare i documenti. Preparati ad aspettare in lunghe file. Le cose vanno lentamente e la maggior parte delle agenzie governative non si preoccupa della tempestività o del rispetto rigoroso degli orari/orari pubblicati. I processi semplici possono richiedere giorni o addirittura settimane , le informazioni sono spesso difficili da trovare e potresti ottenere risposte diverse a seconda del funzionario pubblico con cui parli. 

Infine, tutto è fatto in spagnolo e scoprirai che pochissimi dipendenti pubblici parlano inglese o altre lingue. Il mio consiglio è di prendere un amico che parli spagnolo o assumere un traduttore o un avvocato. 

Pro o contro: tempo e clima

Questo può essere un pro o un contro a seconda delle tue preferenze. La buona notizia è che la Spagna ha un clima molto vario, quindi qualunque cosa tu stia cercando, la troverai in Spagna. 

La Costa del Sol riceve più di 300 giorni di sole all’anno, quindi se sei un amante del sole, adorerai questa zona e molte altre zone della Spagna. La Spagna tende ad avere estati lunghe, quindi abituati al caldo e al sole da maggio a ottobre. Il caldo può essere un enorme svantaggio , perché spesso è così estremo che riesci a malapena a uscire durante le ore più calde della giornata (dalle 12 alle 20), quindi sei limitato a fare le cose la mattina presto o la sera tardi.

Le zone settentrionali del Paese sono più piovose e grigie tutto l’anno, con abbondanti nevicate invernali, mentre le isole e la costa sono temperate tutto l’anno. In generale, la Spagna ha un inverno molto più mite rispetto ai paesi più settentrionali .

 

Pro o contro: cibo spagnolo

La Spagna ha il 5° ristorante con più stelle Michelin a livello globale, quindi è chiaro che la cucina spagnola è tra le migliori al mondo. Tuttavia, quando le persone nominano i loro tipi di cibo preferiti, non capita spesso di sentire “cibo spagnolo” incluso nelle loro scelte migliori. 

La Spagna ha una meravigliosa offerta di frutta e verdura coltivate localmente, pesce e frutti di mare freschi, formaggi e carni spagnoli (come il famigerato jamón). Vedrai negozi di frutta in ogni angolo e mercati di carne con ogni tipo di taglio che puoi immaginare. I prezzi dei negozi di alimentari sono convenienti per i prodotti locali. La Spagna segue la dieta mediterranea , una delle più sane al mondo (probabilmente perché la Spagna ha tra le più alte aspettative di vita del mondo). Le tipiche tapas spagnole rendono divertente condividere il cibo con chiunque tu stia cenando e provare un assaggio di ogni piatto. I migliori piatti spagnoli includono la paella di Valencia, la fabada delle Asturie, il solomillo al whisky, l’albondigas, il pisto, il gazpacho, l’elenco potrebbe continuare… Senza dubbio, la Spagna ha molti ottimi piatti regionali da offrire. 

Tuttavia, alcune persone dicono che il cibo spagnolo è un po’ insipido o noioso. Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che il cibo spagnolo tende ad essere molto sostanzioso, a base di legumi, verdure, carne e patate, e non comporta molte spezie . Se stai cercando qualcosa con sapori selvaggi e scoppiettanti e ingredienti vari, la cucina spagnola potrebbe non essere adatta a te. Sebbene il cibo internazionale stia prendendo piede in grandi città come Madrid e Barcellona, ​​non è niente in confronto alla gamma che vedrai da qualche parte come Londra o New York. Anche nelle grandi città spagnole può essere difficile andare a cena fuori se sei vegano, vegetariano o senza glutine . Infine, i prodotti internazionali possono essere difficili da trovare nei supermercati e tendono ad essere molto più costosi. 

Pro o contro: barriera linguistica

Lo spagnolo è la lingua ufficiale della Spagna (insieme a molte altre lingue regionali co-ufficiali). Anche all’interno della Spagna, potresti trovarti ad aver bisogno della lingua locale per integrarti completamente, che sia catalano, basco, ecc.

Parlare spagnolo è un enorme vantaggio, dato che è tra le prime 5 lingue più parlate al mondo. Lo spagnolo castigliano è diverso dallo spagnolo del Sud America (che di per sé ha dozzine di dialetti, accenti e lingue regionali diversi). 

Per Noi italiani capire e farsi capire è facilissimo, molte parole sono simili, la costruzione della frase lo stesso, insomma anche senza studiare possiamo andare tranquillamente in Spagna per vacanza o anche per viverci, che saremo capiti lo stesso e Noi capiremo praticamente tutto poi certo, se vogliamo rimanere bisognerà mettersi a studiare un po’ di spagnolo, è inevitabile.

Altri posti dove andare a vivere in pensione

Ragioniere, pubblicista e operatore turistico, ha frequentato la Facoltà di Economia e Commercio e il Dipartimento di Lettere, lingue, letterature , civiltà antiche e moderne, presso UniPG

11 commenti

  1. Sono una signora pensionata, vivo da sola e l’idea di trasferirmi in Spagna mi balena dentro da molto, a me piacerebbe Malaga, ci sono stata e mi piace mol vorrei sapere alcune informazioni per la sanità per i pensionati come me avrei diritto alla sanita o dovrei farmi un assicurazione privata? Io percepisco 900 euro netti al mese, se ci andassi a vivere in affitto quanto mi costerebbe ? cosa c’è da pagare in affitto acqua , luce , sono compresi nell’affitto? il riscaldamento da loro non esiste, che fortuna , vorrei sapere a cosa andrei incontro come funziona? e quanto mi costerebbe? parlo di alloggio di circa 60mq nella zona di Malaga un mio parente e nella zona di El palo la spiaggia vicino casa sua . Non pretendo di essere vicino al mare ma nemmeno troppo distante . Grazie se riuscite a rispondermi . Distinti saluti.

  2. Mi piacerebbe trasferirmi a Malaga. Sono un’anziana pensionata, la mia pensione è di 900 euro al mese. Mi può bastare? Ho preferenza per i paesi di lingua inglese, ma sono più costosi e a me piace il caldo e stare vicino al mare. Purtroppo non sono pratica di internet e nelle ricerche non sono agevolata. Avete qualche suggerimento per me? Grazie mille aurora

  3. Salve, io sono stato pe runa vacanza di una settimana a Torrevieja ed ho notato molte differenze tra Siracusa Sicilia dove vivo e la cittadina Spagnola. sono un pensionato a 900 € mese, sono andato a curiosare presso delle agenzie immobiliari ed ho trovato “studios” una camera sala e una da letto + cucina e bagno a 250€ mensili in affitto: interessante anche il fatto che l’agenzia prende la commissione solo dal padrone di casa e non dall’inquilino como succede da noi: i supermercati vanno a basso prezzo e le tariffe elettricita, gas e acqua sono assai più basse; a conti fatti direi che rimanendo con il ns regime fiscale ci si guadagna!

  4. Sono una pensionata da lavoro di frontaliero in Svizzera ricevo la pensione dalla Svizzera ma già tassata alla fonte dall’italia…volevo sapere come funziona in questo caso la tassazione trasferendomi in spagna. Grazie.

  5. Che diré….mi piacerebbe vivere in Andalucia
    Aspettero’ che la Pandemia prenda una regolarita’ sicura
    Penso che sarei disponibile a trasferirmi nel 2022 .
    Saluti
    Angelo

  6. IO BORREI TANTO VIVERE IN SPAGNA, MA SUI PIRENEI, PERCHÉ LA TEMPERATURA IN ESTATE NON È MAI CALDISSIMA E POI MI PIACE MOLTO LA MONTAGNA. SONO VEDOVA E SOLA CON I MIEI 2 GATTI, CON UNA PENSIONE
    NETTA DI 1.O66 € AL MESE. MA NON CONOSCO ITALIANI CHE CI VIVONO. HO 70
    ANNI E MI SENTIREI UN PO’ SPAESATA…..

  7. Guardate mio zio possiede un’appartamento in centro storico in un paesino vicinissimo in Calabria e o una pensione di 1500 euro al mese e quando faranno la legge nel prossimo governo stabiliranno una legge che prevede i pensionati che vivono al nord che vogliono andare in Calabria Sicilia e Sardegna di dare il lordo per 10 anni quindi io sarò un signore e non o bisogno comprare casa perché me lo regala mi zio

  8. sono un pensionato di 69 anni prendo mille euro netti di pensione in piu percepisco una pensione estera di 150 euro siamo in 2 persone volevo sapere le tasse sulle pensioni ita e estera, poi per comprare casa zona valencia 70m2 circa quanto costa, grazie

  9. Sto valutando il trasferimento in Spagna da pensionato vedo da i commenti altri come me in cerca di aiuto sul come muoversi. Chiedo se ci sono agenzie o persone come per altri paesi che ti forniscono consulenza.
    sarebbe utile come primo passo un contatto tra tutti noi che abbiamo questo interesse.

  10. Anch’io vorrei avere una consulenza per trasferirmi in Spagna da pensionato. Gradirei un contatto con altro pensionato che già vive lì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.