Vivere in Pensione in Romania: Vantaggi e Svantaggi di trasferirsi

Oggi, per la rubrica dove andare a vivere dopo la pensione, parleremo di pensione in Romania, una delle mète migliori per pensionati ma anche per imprenditori e studenti che scappano dall’Italia e vogliono una vita migliore principalmente per un discorso legato alle tasse.La moneta della Romania non è ancora l’euro, ma il LEU ( al plurale LEI); per fare 1 Euro, ci vogliono 4,5 LEI. 
La Romania non è solo donne, turismo, il castello di Dracula o Bucarest, la Romania è anche molto altro da quello che ci raccontano dal mainstream, conoscete qualcuno dei 1,5 milioni di romeni che vivono stabilmente in Italia? 
E’ da loro che possiamo iniziare a conoscere questo grande paese al centro dell’Europa che da poco è entrato nell’Unione Europea.

Per andare in Romania, basta la macchina, passare dalla Slovenia, pagare il pedaggio autostradale ( 15 euro per 7 giorni da attaccare sul parabrezza dell’auto), poi si passa dall’Ungheria ( 9 euro di autostrada, valevoli 10 giorni) e infine la Romania ( 3 euro x 7 giorni – oppure 25 euro x 1 anno).

Costo della vita in Romania basso: mito o realtà?

Uno dei motivi che spinge le persone ad andare a vivere all’estero, è costo della vita: in Romania è basso, dicono in tanti, ma questo non corrisponde completamente alla realtà
Se andiamo a parlare con uno dei tanti romeni che vive in Italia, ci dirà che in Romania gli stipendi medi si aggirano intorno ai 3-400 euro al mese. 

Il costo delle case e gli affitti, è molto più basso che in Italia ( anche se nelle grandi città sta lievitando a vista d’occhio in questi ultimi anni) , anche le tasse sono mediamente la metà di quelle che si pagano in Italia, ma i costi dei beni alimentari di prima necessità, sono grossomodo quelli italiani.
Ad esempio: il costo dei beni alimentari è più o meno lo stesso che si trova presso i “Penny Market” in Italia ( questa sigla che è tedesca si trova infatti anche in Romania). 
Il costo di PC, iPhone, Lavatrici, Lavastoviglie ed altri elettrodomestici che si usano tutti i giorni è più o meno quello che si trova in Italia.
Va detto che il costo della vita in Romania è più alto nelle grandi città e più basso nelle campagne e non di poco, c’è una grande differenza tra Bucarest e la parte rurale della Romania.
Nota molto positiva invece per chi deve andare la velocità di connessione internet, ( anche qui con le dovute differenze tra grandi città e paesini di campagna) che è mediamente doppia rispetto quella in Italia.

Trasferirsi a Vivere in Pensione in Romania: Vantaggi e Svantaggi

TRASFERIRSI A VIVERE IN PENSIONE E LAVORARE IN ROMANIA, SVANTAGGI, VANTAGGI E DOCUMENTI NECESSARI

Come si mangia in Romania:

Diciamolo: la prima e più importante preoccupazione dell’italiano medio quando va all’estero, è quella di sapere come si mangia. In Romania si mangia molto bene, forse avrete mangiato qualche volta a casa di amici romeni: la carne alla brace, la birra, il vino buono, la pasta fatta all’italiana, gli stufati, i dolci. Insomma, molti dicono che sia la cucina estera più simile alla Nostra, non per altro le radici del popolo romeno sono romane. Al ristorante con 15 euro si mangia bene, ad un self service serve la metà del denaro.
I romeni sono i discendenti degli antichi romani – culturalmente parlando e loro si sentono tali – anche se le influenze slave sono ovviamente molto forti.

Documenti necessari per andare in Romania:

Nel sito del Ministero degli Affari Esteri Romeno è molto semplice capire cosa dobbiamo fare: http://evisa.mae.ro/ ci dice che per Noi italiani ( facendo parte della UE) non abbiamo bisogno di nessun tipo di specifico documento o permesso per andare in Romania, per i primi 90 giorni, sono validi quindi la Carta di Identità valida per l’Espatrio e/o la Patente Europea di Guida.
Solo nel caso ci

Come aprire una Ditta in Romania:

Aprire una ditta in Romania è abbastanza facile: ci sono da pagare circa 300 euro per registrarsi come una Società a Responsabilità Limitata, avere un capitale minimo di 50 euro da depositare presso una banca a nome dell’azienda.
Dopo circa 30 giorni dalla scrittura privata presso la locale camera di commercio, e dopo aver avuto gli eventuali permessi ( ad esempio per ristoranti) quali il permesso sanitario e  la Nostra ditta in Romania potrà iniziare a lavorare.

Quante tasse paga una azienda in Romania:

Ogni 3 mesi, si paga il 3% del reddito di impresa.
Se il giro d’affari supera i 100 mila euro, la tassa da pagare sarà del 16%.
IVA: è del 9% dal Giugno 2015, su tutti i prodotti.
I contributi a carico del lavoratore invece, sono del 16% del proprio stipendio.
 come trattenuta e il 21,8% per i servizi sanitari.
Gli stipendi per un operaio di aggirano intorno ai 3-.400 euro al mese (inferiori ai 2.000 Lei)

Quante tasse paga un pensionato italiano in Romania:

Come in Italia, anche in Romania le tasse da pagare sono suddivise per scaglioni e vanno in base al reddito. Si consideri però che un pensionato che prende 20.000 euro di pensione dall’Italia, dovrà pagare il 17,84% di pensione, cioè 3.568 euro.

quante tasse paga si pagano in romania

Vantaggi di trasferirsi ed andare a vivere in pensione e lavorare in Romania:

  1. Se siamo proprietari di una azienda che richiede manodopera, la Romania è il Nostro paese. Si consideri solo che la manodopera cosa 1/4 rispetto a quella italiana. Molti possono obiettare che gli italiani vanno a sfruttare i romeni. Questa è solo una opinione. Se gli operai vengono trattati secondo le leggi della Romania, si va lì più che altro ad offrire lavoro e a risparmiare sui costi, rispetto che in Italia.
  2. Un pensionato italiano che qui prende 1.000 euro al mese, lì è come se ne prendesse il doppio. Quindi non ci illudiamo che lì potremo fare i ricchi con una piccola pensione, ma sicuramente avremo meno problemi economici che in Italia.
  3. Le persone, una volta superata una prima diffidenza, sono molto cordiali, amichevoli e socievoli. Il rispetto e la dignità sono i primi valori nella società romena. Da non confondere con la società dei zingari. In Romania vivono circa 2 milioni di zingari.
  4. La distanza dall’Italia è poca, molte persone preferiscono la macchina per andare/tornare dalla Romania, ma ogni importante città ha un aeroporto con voli da e per l’Italia.
  5. L’italiano è una lingua conosciuta da molti romeni.
  6. Con le video chiamate gratis con internet, con Facebook e Google, oggi possiamo vedere e sentire i Nostri cari a qualsiasi ora del giorno e della notte, con appena 1 abbonamento ad internet mensile.

Svantaggi di trasferirsi a vivere in pensione in Romania:

  1. Anche se molti romeni conoscono l’Italiano, imparare la lingua romena non è una passeggiata. Va detto che anche l’inglese è molto conosciuto e se lo sappiamo i primi tempi possiamo fare con quello.
  2. Il clima: siamo in centro Europa, e l’inverno può capitare che faccia veramente freddo, specialmente in alcune regioni della Romania.

Indirizzi utili e informazioni per Romania:

Patronato INAS/CILS:
  • BLD.ALEXANDRU IOAN CUZA, AP 7, NR.10, 17
  •  011055 – ,SECTOR 1 , BUCURESTI [RO]
  •  Tel. 0040213105011
  •  Fax 0040213126668

Ministero della Romania degli Affari con l’estero:

  • http://evisa.mae.ro/

Ambasciata di Romania a Roma:

  • http://roma.mae.ro/it
  • Indirizzo: Via Nicolo Tartaglia 36, 00197 ROMA
  • Tel: 0039.06.808.45.29
  • Tel. Sezione Consolare: 0651530315

Ambasciata italiana a Bucarest:

  • http://www.ambbucarest.esteri.it/Ambasciata_Bucarest
  • Str. Henri Coanda, 9
  • 010667 Sector 1 Bucarest
  • Tel +(4021) 305.2100
  • Fax +(4021) 312.0422
  • Email ambasciata.bucarest@esteri.it
  • PEC amb.bucarest@cert.esteri.it
 Trasferirsi a vivere in Pensione in Portogallo
 Trasferirsi a vivere in Pensione alle Canarie
 Trasferirsi a vivere in Pensione in Grecia
 Trasferirsi a vivere in Pensione in Bulgaria
 Vivere in Pensione in Tunisia
 Trasferirsi a vivere in Pensione in  Thailandia
 Trasferirsi a vivere in Pensione negli Stati Uniti d’America
 10 Posti dove Vivere Bene in Pensione
 Trasferirsi a vivere in Pensione a Cuba
 Trasferirsi e vivere in Pensione al Sud Italia e Isole
 Lavorare e vivere in Albania
 Lavorare e vivere in Nuova Zelanda
 Lavorare e vivere in Germania
 Trasferirsi in Canada
 Trasferirsi in Inghilterra

10 commenti

  1. La Romania è bella e con delle buone stufe a legna il freddo si controlla bene.Con mille € al mese,si può vivere bene e certamente si fa una vita meno stressante.
    La nostra Italia è diventata invivibile;mille volte preferibile la Romania e città belle come ORADEA hanno la stessa atmosfera di Roma.

  2. vado due o tre volte al anno e francamente si vive bene piu controlli meno delinquenza ed immigrati ..dato che mia moglie e rumena in futuro ci faccio un pensierino..

  3. Buongiornooo . . , oramai io sono a due passi dalla pensione, che al netto non sarebbe molto alta , e penso con crescente interesse all’ idea di tradferirmi in Romania .- Spero di trovare qua’ risposta alla seguente domanda : esistono serie organizzazioni o agenzie che possono agevolare il trasferimento in Romania .. ? Se si parla di altri Stati , ad es. Bulgaria / Portogallo / Tunisia etc. , ne vedo pubblicizzate parecchie , ma parlando di Romania al momento non trovo riscontro . . C’e Qualcuno che mi puo’ fornire delle indicazioni . ? Sarei grato . . . Saluto cordialmente

    1. Salve io son rumena da 18 anni in Italia,se vuole un consiglio le direi che si sta benissimo mella zona di maramures,dove puo trovare posti bellissimi per vivere ,tipo baia mare a me piace tantissimo

      1. Grazie Monica per la testimonianza e il consiglio , mi farebbe piacere ricevere ulteriori informazioni , allargare il discorso ; certo mi sarebbe utile anche entrare in contatto con un’ organizzazione capace che mi aiutasse nel trasferimento , come ho gia’ scritto se parliamo di altre nazioni mi risultano attivabili varie agenzie ma non ho riferimenti per la Romania . Io sono veramente interessato al trasferimento , pero’ muovermi e organizzarmi da solo lo avverto come limitato e limitabile . .cerco contatti , la strada non puo’ essere che questa.

  4. Salve. Io ho 55 anni ed una rendita al momento non alta , ma che mi porterà con decenza alla pensione. Mi piacerebbe già da ora conoscere la Romania , capire i costi della vita è l’ambiente. Sono single ed è ben accetto un aiuto a inserirmi mano a mano. lascio la mia mail per chi vuole darmi consigli per viverci.

  5. EZIO, Salve io sono già in pensione, pensione ex-INPDAP, vorrei sapere che tipo di tassazione hanno pensioni come la mia in Romania, grazie

  6. Buongiorno a tutti. Vorrei fare i complimenti a chi a scritto l’articolo ne ho letti una decina sull’argomento e questo e decisamente il migliore perche rispetta la realta.
    Siamo una famiglia italo-romena che conosce bene il paese e che probbabilmente finira per trasferirsi in Romania. La cosa che ci piace di piu della Romania e la serenita e il modo semplice ma pieno di buon senso della gente. Il popolo romeno e molto accogliente e non esistono dialetti e diferenze tra nord e sud.
    Si vive bene con poco, in alcuni paesi ti compri una casetta da sistemare con 500 mq di terra con 10.000 -20000 euro per questo consiglio sopratutto a cui piace la campagna e ha un reddito fisso ma basso. L’alternativa e l’affito e credo che con 100 euro al mese troverete a volonta. L’unica pecca sono i servizi sanitari , le case romene la maggior parte sono costruite circa 50 anni fa ma soluzioni si trovano.
    La citta la consiglio per chi ha gia un esperienza d’affari e che vuole aprirne una in Romania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *