Termini Finanziari più usati quest’anno

Di seguito, un glossario finanziario dei termini più usati.

È stato un grande anno per i tassi di interesse, Karl Marx e Jay-Z
Ogni anno diamo uno sguardo ai temi finanziari più popolari che hanno catturato l’attenzione dei nostri lettori. I termini finanziari più cercati su Google per il 2019 sono stati influenzati da tutto, dai dibattiti presidenziali e dalle violazioni dei dati a celebrità e teorie economiche, e il vincitore di quest’anno non è una sorpresa. Il nostro termine numero uno per il 2019 è Tassi di interesse negativi , il fenomeno di essere pagati per prendere in prestito e subire una perdita sui prestiti.

1. Tassi di interesse negativi

Il termine numero uno, il più popolare del 2019, è stato il tasso d’interesse negativo. Dietro l’anno record del mercato azionario c’era una rete di banche centrali molto meno fiduciosa in tutta l’economia globale. Nel 2019, hanno continuato ad abbassare i tassi di interesse per stimolare le loro economie alla luce delle guerre commerciali in corso e dei rallentamenti ciclici. Molti paesi, tra cui Giappone, Svizzera e Svezia, hanno istituito tassi di interesse negativi , il che significa che i prestatori hanno effettivamente pagato una piccola percentuale per il privilegio di prestare denaro piuttosto che guadagnare interessi sul loro prestito. Sebbene ciò significhi che gli investitori ottengono un rendimento negativo, i tassi di interesse negativi rendono i costi di prestito per le imprese e i consumatori estremamente bassi, il che può stimolare una maggiore attività economica come le assunzioni e le spese in conto capitale.

 

Leggi anche: Glossario finanziario 2022 – 2023

Termini di Finanza più usati quest'anno

2. Dark Web

I nostri dati personali sono diventati la valuta del 21 ° secolo per un certo insieme di ladri digitali e il Dark Web è lo scambio in cui vengono acquistati e venduti. Nel 2019 ci sono state diverse violazioni dei dati in cui i dati personali sono stati esposti, raccolti e distribuiti negli angoli più bui di Internet.

A novembre, migliaia di abbonati a Disney + hanno subito la violazione dei loro account poco dopo l’iscrizione al servizio e in seguito hanno appreso che le loro informazioni personali venivano vendute sul Dark Web per $ 3 a profilo.
Dunkin ‘Donuts, Fortnite, Sprint e Dow Jones sono stati tutti tra le aziende di alto profilo che sono state hackerate quest’anno. In alcuni casi, le informazioni personali del cliente sono state acquisite e rivendute sul Dark Web.
In India, 1,3 milioni di clienti bancari sono stati rubati i dati delle loro carte di credito e debito e le loro informazioni personali sono state trovate in vendita sul sito Web Joker’s Stash. Ciò è seguito a eventi simili negli Stati Uniti in cui i dati di quasi 8 milioni di americani sono stati rubati e offerti in vendita sullo stesso sito.

Quando i nostri lettori hanno scoperto che le loro informazioni personali potrebbero essere state compromesse da una delle numerose violazioni dei dati di alto profilo nel 2019, sono venute da noi per scoprire dove potrebbero essere finite.

3. INCENDIO

Il movimento Financially Independent, Retire Early, noto anche come FIRE, non è nuovo, ma ha avuto più di qualche picco nel 2019. Sono stati creati centinaia di articoli, libri e video online, promettendo strategie per ritirarsi dall’età di 35 anni senza il mal di testa di un Lavoro da 9 a 5. Mentre è possibile per alcuni, il pensionamento anticipato estremo non è realistico per molti.

Le motivazioni alla base del movimento sono comprensibili: stiamo vivendo più a lungo, le pensioni stanno evaporando e lavorando per la stessa compagnia di cui non hai sentito tutta la vita, ma raramente c’è una scorciatoia per l’indipendenza finanziaria. Iniziare a risparmiare e investire in tenera età, stabilire obiettivi realistici e mantenere la disciplina finanziaria sono ancora le migliori scommesse per far crescere un gruzzolo abbastanza grande da sostenere una pensione confortevole, anche se probabilmente dovrai ritirarti un po ‘più tardi di 35 anni.

4. Ipoteca convenzionale

Un mutuo convenzionale è qualsiasi tipo di prestito dell’acquirente domestico che non è offerto o garantito dal governo. L’ipoteca fissa a 30 anni è stata rovente nel 2019 poiché i tassi ipotecari negli Stati Uniti hanno continuato a scendere dopo tre tagli consecutivi ai tassi di interesse da parte della Federal Reserve. Ciò ha portato nuovi acquirenti sul mercato e ha spinto i proprietari di case esistenti a rifinanziare i mutui esistenti a tassi inferiori. D’altra parte, più potenziali acquirenti di case, in particolare i più giovani, stanno mettendo completamente in discussione la proprietà della casa.

Mentre siamo a più di dieci anni dalla crisi finanziaria iniziata come crisi abitativa, i potenziali acquirenti di case stanno aspettando di più per fare il grande passo, soprattutto in città come San Francisco, Austin e Charlotte, dove i prezzi delle case continuano a salire alle stelle.

5. Rendimento negativo di obbligazioni 

I tassi di interesse negativi camminano di pari passo con i rendimenti obbligazionari negativi e sono comparsi in tutto il mondo nel 2019. Ora ci sono oltre 17 trilioni di dollari di debito con rendimento negativo in tutto il mondo, con circa il 30% di tutti gli investimenti i titoli ora hanno rendimenti inferiori allo zero. Ciò significa che gli investitori che acquisiscono il debito e lo mantengono fino alla scadenza sono garantiti in perdita . Allora perché nel mondo gli investitori sono disposti ad acquistare un debito con rendimento negativo? Per alcuni motivi. Alcuni investitori, in particolare quelli più grandi, devono allocare parte dei loro portafogli sul mercato obbligazionario, indipendentemente dal rendimento, nell’ambito della loro strategia di allocazione. Per altri, le obbligazioni di qualsiasi rendimento sono considerate un’opzione più sicura per riporre liquidità rispetto a una possibilità sulle azioni.

6. Dipendente esente

La “Gig Economy” e le leggi sul lavoro si sono scontrate nel 2019 quando lo Stato della California ha approvato Assembly Bill 5, che potrebbe richiedere a Uber, Lyft e altre società di “concerti” di trattare i lavoratori come dipendenti. Il dipendente esente si riferisce a una categoria di dipendenti stabilita nella  legge sul lavoro equo . Non ricevono la retribuzione degli straordinari, né hanno diritto al  salario minimo. Puoi vedere come la nuova legge della California potrebbe rovinare l’economia delle società di ride-ride e di altre aziende che fanno affidamento su appaltatori indipendenti. Con l’aumentare dei costi di assistenza sanitaria e altri benefici, sempre più aziende, tra cui Amazon, stanno spostando i dipendenti verso ruoli di appaltatore, rendendoli esenti dai benefici di cui godevano. Se Assembly Bill 5 si manifesta in altri stati, aspettatevi che le conversazioni con dipendenti esenti si moltiplichino, garantendo a questo termine un posto nella nostra lista del 2020.

7. Jay-Z

Come Shawn Carter, alias ‘ Jay-Z ‘, ha detto: “Non sono un uomo d’affari, sono un uomo d’affari”. Il 2019 è stato un buon anno per diventare Jay-Z. Ha fatto la lista dei miliardari dopo aver costruito una piccola fortuna personale come imprenditore di abbigliamento e hip-hop, e ha condiviso quel successo nella sua etichetta discografica Roc-a-Fella Records, ora chiamata Roc Nation. Roc Nation si è espanso in un’agenzia sportiva che rappresenta alcuni dei migliori atleti professionisti, allenatori e personalità dello sport del mondo. Nel 2019, Jay-Z ha collaborato con la NFL per aiutare a produrre il suo spettacolo a metà tempo del Super Bowl e altri eventi. Ha anche aumentato gli investimenti attraverso il suo fondo di venture capital, Marcy Venture Partners , che attualmente è investito in sei società, tra cui la linea di abbigliamento Savage X Fenty di Rihanna. Jay-Z è stato uno degli argomenti più popolari del 2019 per quanto riguarda la finanza

8. Karl Marx

Il padrino del socialismo sta vivendo il suo momento. Grazie a Bernie Sanders, Elizabeth Warren e AOC, Karl Marx è tornato di moda. Il socialismo è diventato un argomento molto dibattuto in politica, e non solo negli Stati Uniti le elezioni polarizzanti si stanno verificando in tutto il mondo, poiché le economie in America Latina ed Europa considerano se l’esperimento sul capitalismo ha davvero funzionato o meno. Su queste coste, i candidati democratici alla presidenza nel 2020 stanno affrontando temi come il reddito di base universale , Medicare for All e l’eliminazione dei prestiti studenteschi. Gli oppositori conservatori possono marchiarli come socialisti, anche se Karl Marx probabilmente non aveva in mente quegli argomenti quando scrisse Das Kapital nel 1867 ,il suo trattato fondamentale sulle basi del sistema capitalista e sui rischi che comporta.

9. Curva di resa inversa

Il famigerato presagio di recessioni si è verificato alcune volte nel 2019 quando i rendimenti dei buoni del Tesoro USA a 10 e 3 mesi si sono invertiti . Ciò significa che la domanda degli investitori di obbligazioni a breve termine è aumentata insieme alle loro preoccupazioni economiche. Nel 2019 c’era molto di cui preoccuparsi nell’economia globale con gli Stati Uniti e la Cina bloccati in una guerra commerciale e una volta formidabili economie come la Germania vacillano. Di solito è l’inversione dei titoli del Tesoro degli Stati Uniti a 10 e 2 anni a raffreddare gli osservatori dell’economia, e sebbene ciò non sia accaduto nel 2019, si è avvicinato spaventosamente alcune volte, facendo apparire i nostri lettori a questo termine milioni di volte.

10. ESG

I criteri ambientali, sociali e di governance ( ESG ) sono emersi dallo sfondo come un modo di investimento socialmente consapevole. Gli investitori ESG hanno abbracciato società, fondi comuni di investimento e ETF che sottoscrivono la pratica, evitando società che non seguono i principi ESG o investendo specificamente in società che lo fanno.

Principi a parte, ESG ha dimostrato nel 2019 di poter fornire risultati e una coscienza pulita. I fondi negoziati in borsa a livello globale, incentrati su questioni ambientali, sociali e di governance, hanno registrato nell’ultimo anno oltre 13,5 miliardi di dollari di patrimonio gestito totale, triplicando lo scorso anno. La performance in questo settore ha contribuito a rompere l’idea che gli investimenti ESG abbiano avuto rendimenti travolgenti. L’ETF iShares MSCI USA ESG Select ( SUSA ), uno dei maggiori prodotti negoziati in borsa che offrono agli investitori un’esposizione a ESG, è tornato quasi al 25% da inizio anno, in linea con il mercato più ampio.

I termini più letti del 2019 riflettono la tensione nelle economie globali e domestiche mentre gli investitori si confrontano con la sostenibilità di un mercato rialzista per le azioni. Le nostre nozioni preconcette di tutto, dal pensionamento alla proprietà della casa, e il ruolo del capitalismo furono messi in discussione mentre la disparità di reddito continuava a diffondersi in tutto il mondo. Finora è passato un anno e il 2020 sembra essere altrettanto dinamico.

GLOSSIARIO FINANZIARIO 

Principali consigli dati dagli analisti dei mercati finanziari e Giudizi dati ad un titolo per ordine alfabetico

R

Significato finanziario / traduzione

Accumulate
+
Accumulare
Accumulate on wekness
+
Accumulare sulla debolezza
Attractive
+
Interessante
Add
+
Aggiungere
Anactractive
+
.Non interessante / Non attraente
Average
+
Nella media
Avoid
+
Evitare
  Below average
+
Sotto la media
Buy
+
Comprare
Cautions
+
Cautela
Fair value
+
Prezzo di mercato
Hold
+
Tenere
Interesting
+
Interessante
Market Neutral
+
Nella media di mercato
Market perform
+
Farà come il mercato
Market Outperform
+
farà meglio del mercato
Market underperform.
+
Farà peggio del mercato
Moderate Buy
+
Comprare moderatamente
Near term avoid
+
Evitare nel breve termine
Near termi hold
+
Tenere nel breve termine – Titolo consigliato
Negative
+
Negativo- Titolo selezionato
Neutral – Undervalued
+
Neutrale Sottovalutato
Not own
=
Non possedere
Not subscribe
=
Non aderire
Overvalued
=
Sopravalutato
Outperformer
. Farà meglio del mercato
Overweight
=
Sovrappesare
Sell
Vendere
Strong sell
Vendere assolutamente
Specualtive buy
Comprare in ottica speculativa
Speculative hold
Tenere in ottica speculativa
Strong hold
Tenere con fermezza
Sector outperform
Farà meglio del suo settore
Selected list/stock
 Azioni / lista selezionata
Strong buy
Comprare con decisione / comprare forte
Recommended stock
Azione consigliata
Recommended list
Titolo selezionato
Reduce
Ridurre
Underperformer
  Farà peggio del mercato
Undervalued
Sottovalutato
Weak buy
Comprare con moderazione

Glossario finanziario:

  1. ROI (Return on Investment): Misura del ritorno sull’investimento.
  2. Asset: Beni o risorse finanziarie.
  3. Capital Gain: Guadagno dalla vendita di un investimento.
  4. Diversificazione: Distribuire gli investimenti in diversi asset.
  5. Portafoglio: Raccolta di investimenti di un individuo.
  6. Rischio: Possibilità di perdere il capitale investito.
  7. Rendimento: Ritorno sull’investimento.
  8. Obligazioni: Titoli di debito.
  9. Dividendi: Distribuzioni di profitti agli azionisti.
  10. Azioni: Partecipazioni di proprietà in un’azienda.
  11. Fondi comuni: Investimenti gestiti professionalmente raccolti da molti investitori.
  12. ETF (Exchange Traded Fund): Fondo che traccia un indice ma può essere scambiato come un’azione.
  13. REIT (Real Estate Investment Trust): Fondo d’investimento immobiliare.
  14. Bull Market: Mercato in tendenza rialzista.
  15. Bear Market: Mercato in tendenza ribassista.
  16. Liquidezza: Facilità di convertire un investimento in contanti.
  17. Leva finanziaria: Usare il debito per aumentare la capacità di investimento.
  18. Broker: Intermediario tra acquirenti e venditori.
  19. Analisi tecnica: Studio dei movimenti di mercato attraverso grafici.
  20. Analisi fondamentale: Studio della salute economica di un’entità.
  21. IPO (Initial Public Offering): Prima emissione di azioni di una società al pubblico.
  22. PE Ratio (Price-to-Earnings): Rapporto prezzo/utili.
  23. Futures: Contratti per comprare/vendere asset a un prezzo futuro.
  24. Options (Opzioni): Contratti che offrono il diritto di comprare/vendere un asset.
  25. Speculazione: Acquisto di un asset nella speranza di vendere a un prezzo più alto.
  26. Valutazione: Valore totale di un’azienda o asset.
  27. Indice: Misura delle performance di un gruppo di investimenti.
  28. Commodities: Merci come oro, petrolio, grano.
  29. Margin Call: Richiesta di deposito aggiuntivo a seguito di perdite.
  30. Hedge Fund: Fondo d’investimento privato e poco regolamentato.
  31. Capital Loss: Perdita dalla vendita di un investimento.
  32. Diluizione: Riduzione della percentuale di proprietà a seguito dell’emissione di nuove azioni.
  33. Maturità: Data in cui un’obbligazione deve essere rimborsata.
  34. Rating: Valutazione della solvibilità di un’emittente di debito.
  35. Interessi: Costo del prestito di denaro.
  36. Punto base: 1/100 di un punto percentuale.
  37. Asset Allocation: Distribuzione del capitale tra varie classi di asset.
  38. Cedola: Interesse pagato al detentore di un’obbligazione.
  39. Amortamento: Estinzione graduale del debito.
  40. Deposito a termine: Investimento con rendimento fisso e scadenza predeterminata.
  41. Valuta: Denaro o moneta.
  42. Forex: Mercato delle valute estere.
  43. Breakeven: Punto in cui un investimento non genera né guadagno né perdita.
  44. Scadenza: Data di termine di un investimento.
  45. Rendimento fisso: Investimenti che offrono un ritorno predeterminato.
  46. Rendimento variabile: Investimenti con ritorni che possono variare.
  47. Derivati: Contratti finanziari basati sul valore di altri asset.
  48. Leasing: Noleggio a lungo termine.
  49. Acquisto: Acquisto di beni o asset.
  50. Vendita: Liberarsi di beni o asset.
  51. Spread: Differenza tra il prezzo di acquisto e vendita.
  52. Gestione patrimoniale: Servizio di gestione degli investimenti.
  53. Benchmark: Standard di riferimento per valutare le prestazioni.
  54. Titolo: Strumento finanziario rappresentante un’obbligazione o un diritto.
  55. Mercato primario: Dove vengono emessi nuovi titoli.
  56. Mercato secondario: Dove vengono scambiati titoli già in circolazione.
  57. Intermediario: Entità che agisce come ponte tra due parti in una transazione.
  58. Sicav: Società d’investimento a capitale variabile.
  59. Swap: Scambio di flussi finanziari.
  60. Annuity: Serie di pagamenti fissi.
  61. Momentum: Tendenza di un prezzo di mercato a continuare in una certa direzione.
  62. Volatilità: Misura delle variazioni di prezzo.
  63. Portafoglio bilanciato: Investimenti distribuiti tra azioni e obbligazioni.
  64. Rendita: Pagamento periodico ricevuto da un investimento.
  65. Flusso di cassa: Entrate e uscite di denaro.
  66. Gestione attiva: Selezionare investimenti per battere il mercato.
  67. Gestione passiva: Seguire un indice di mercato.
  68. Punto di pivot: Livello di prezzo usato come indicatore.
  69. Stop loss: Ordine di vendita a un prezzo predeterminato per limitare le perdite.
  70. Correlazione: Relazione tra due variabili.
  71. Due diligence: Analisi approfondita prima di prendere una decisione di investimento.
  72. Fondo pensione: Fondo d’investimento destinato alla pensione.
  73. Sovrapprezzo: Pagare più del valore di mercato per un asset.
  74. Sottoprezzo: Pagare meno del valore di mercato per un asset.
  75. Offerta pubblica d’acquisto (OPA): Proposta d’acquisto di azioni di una società.
  76. Mergers & Acquisitions (M&A): Fusioni e acquisizioni.
  77. Short: Vendere titoli sperando di riacquistarli a un prezzo inferiore.
  78. Long: Acquistare titoli sperando che aumentino di valore.
  79. Tasso d’interesse: Costo del denaro prestato.
  80. Inflazione: Aumento generale dei prezzi.
  81. Deflazione: Calo generale dei prezzi.
  82. Stagnazione: Crescita economica lenta o nulla.
  83. Recessione: Declino dell’attività economica.
  84. Mercato emergente: Economia in via di sviluppo.
  85. Capitalizzazione di mercato: Valore totale delle azioni emesse da una società.
  86. Economie di scala: Riduzione dei costi unitari con l’aumento della produzione.
  87. Divestitura: Vendita di asset o divisioni.
  88. Sinergia: Benefici extra ottenuti dalla combinazione di due entità.
  89. Riserva: Fondi riservati per future spese o imprevisti.
  90. Concambio: Scambio di azioni tra società in una fusione.
  91. Strategia di uscita: Piano per ritirarsi da un investimento.
  92. Turnover: Frequenza con cui un asset viene venduto e riacquistato.
  93. Capitalizzazione: Investire denaro in un’azienda.
  94. Cash Flow: Entrate e uscite effettive.
  95. Rating creditizio: Valutazione della capacità di un debitore di rimborsare il debito.
  96. Leverage (Leva finanziaria): Uso del debito per aumentare il potenziale ritorno sull’investimento.
  97. Penny stocks: Azioni a basso prezzo.
  98. Venture capital: Capitale di rischio.
  99. Private equity: Investimenti diretti in società private.
  100. Soglia di rentabilità: Punto in cui un investimento comincia a generare profitti.

Una volta che conosci queste parole, potrai iniziare ad investire.

 

Guida Investimenti finanziari per principianti

Concetti da conoscere per operare nei mercati finanziari

Settori economici

Investire in agricoltura 

La Redazione di Economia Italia è formata da professionisti dell'economia e della finanza con la passione della divulgazione. Dal 2014 scriviamo di economia, pensioni, tasse, finanza, investimenti. Facciamo recensioni dei vari prodotti finanziari cercando di far capire al lettore il complicato mondo della finanza e dell'economia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.