La Dieta del Papa per anziani e fedeli: la dieta di Papa Francesco – Esclusiva

Verrà ricordata come “La dieta del Papa”, una dieta ipocalorica che potrà essere seguita anche da tutti i fedeli sovrappeso; è la dieta che il medico personale ha consigliato a Papa Francesco.

Il Papa ultimamente ha avuto diversi disturbi di sciatica. Nato nel 1936 e nonostante la sua grande vitalità il Papa è un po’ sovrappeso, questo acutizza un suo vecchio problema: la sciatica.

Il medico personale del Papa si è quindi consultato con altri specialisti e ha deciso di mettere Bergoglio a dieta, cioè ha fatto la scelta più logica, indolore e meno invasiva possibile per curare la sciatica ed il mal di schiena che impediva a Bergoglio anche di presiedere ad importanti funzioni religiose.

La dieta del Papa che può essere seguita da tutte le persone sovrappeso o anziane

Tutti possono seguire questa dieta, perchè i dati che abbiamo non sono quelli personali per il Papa, ma valgono per tutti.

Non ci sono indicate infatti le dosi pesate e le calorie da assumere, ma ci sono solo indicazioni su quali cibi evitare assolutamente e quali invece è bene usare.

Poi ovviamente ogni persona è diversa, un conto è una donna di 50 anni e 70 Kg che fa un lavoro materiale ed un conto è un uomo di 80 anni, di 120 Kg che non lavora e non fa movimento o sport. Ovviamente le calorie sono diverse e per avere una dieta personalizzata dovrete andate da un medico dietologo.

La Dieta di Papa Francesco in Esclusiva per Fedeli e Anziani Sovrappeso

Di seguito invece, le linee guida di alimenti vietati in ogni buona dieta per dimagrire

Tutti i cibi e le bevande zuccherate

Le bevande zuccherate vanno eliminate, se non potete fare a meno di 1 caffè la mattina peer svegliarvi, allora compratevi un dolcificante a colorie 0 che potrà sostituire lo zucchero. Attenzione a non usare troppi dolcificanti, possono far male.

Lo zucchero è già presente su altri tipi di alimenti, aggiungerlo è la cosa peggiore che potete fare per dimagrire.

Meno sale possibile quando si cucina, va evitato e non solo per la dieta

Il sale ritiene i liquidi e quindi pure i grassi. Il sale inoltre può far male per la pressione arteriosa ed è bene farne il minor uso possibile. Tanto già c’è su altri alimenti.

Tempo fa andavano di moda dei ristoranti in cui il sale non c’era per niente. Se si voleva, si poteva mettere DOPO dal cliente.

Non mangiare farine bianche del pane e della pasta

Soluzione: Invece della pasta con farina bianca e pane con farina bianca, mangiate pane e pasta fatta con farina integrale; è piena di fibre, si fa prima a digerirla e il Nostro organismo prenderà meno calorie dalla stessa quantità di pasta mangiata.

A molti “fa schifo”, ma è solo una questione psicologica, il sapore è quasi uguale, se non meglio. Una volta iniziato a mangiare le farine integrali non ne potrete più fare a meno. Ovviamente bisogna essere parsimoniosi anche nel mangiare farine integrali perchè comunque hanno molte calorie. Nel dubbio non superare MAI i 200 gr al giorno tra pane e pasta integrale.

Niente carne grassa

In questo possiamo imparare qualcosa dai musulmani che non mangiano carne di maiale, cioè quella più grassa in assoluto.

Gli insaccati sono buoni – anzi – sono buonissimi, ma anche questi vanno evitati proprio perchè fatti con carne al cui all’interno c’è molto grasso, inoltre viene usato anche molto sale e pepe per prepararli, quindi anche questo alimento andrebbe abilito.

Carne preparata tipo mortadella o coppa o wurstel, ancora peggio. Qui siamo al TOP in quanto a grassi. Eliminatela.

Soluzione: sarebbe bene evitare ogni tipo di carne, a parte i petti di pollo o di tacchino che sono carne magra, quindi priva di grassi. Per questo viene chiamata “la carne degli atleti”.

Latte e derivati come i formaggi sono molto grassi

Siamo cresciuti poppando latte dalle zinne delle mamme ed il latte è l’alimento migliore per l’uomo, peccato che sia pieno di grassi, quindi sarebbe meglio evitarlo o comunque usarlo in modo estremamente moderato e pesato.

I formaggi hanno ancora più grassi che il latte. Sono più grassi e pieni di calorie i formaggi stagionati rispetto ai formaggi freschi. Quindi in caso si voglia mangiare qualcosa di latticino è meglio scegliere i formaggi freschi. Anche se l’ideale sarebbe eliminarli. Scordatevi il parmigiano sulla pasta; è il “diavolo” di ogni dieta.

Soluzione: ora tutti i supermercati hanno linee di “formaggi senza lattosio” che sono molto meno grassi dei normali formaggi.

Niente snake preconfezionati

Le patatine fritte sono “il male” per la dieta: fritte, piene di sale e con amido. Se volete ingrassare velocemente mangiate sempre patatine fritte e birra, ma se invece volete dimagrire questi 2 buonissimi alimenti e bibite vanno scordati.

Naturalmente anche i vari snake che si trovano nei banconi del Bar, specialmente se a base di dolci sono praticamente proibiti a chi fa una dieta ipocalorica.

Soluzione: Ci sono un’infinità di “stuzzichini sani” se volete fare merenda o colazione la mattina. Stuzzichini senza grassi, con pochissime calorie e a volte anche un po’ dolci, ma senza zucchero. Ad esempio i plumcake con sciroppo d’acero o miele ( poco ) .

Scordarsi fritti e grigliate

Non solo il fritto fa male perchè deve friggersi dentro l’olio, ma come per le grigliate, le temperature di cottura sono così alte che si formano sostanze cancerogene quando la carne viene “bruciata”

Peccato, chi scrive ne va matto, specialmente di grigliate.

Ovviamente se cuoci della carne su una padella antiaderente e non la fai bruciare, ecco che eviti la creazione di queste sostanze ( si vedono ad occhio nudo quando la carne si annerisce).

Il tranello dei succhi di frutta.

Tanto è frutta, non ingrassa e non fa male” ci dicevano le nostre mamme dei succhi di frutta.

Sbagliato: i succhi di frutta ingrassano perchè o ci viene aggiunto lo zucchero o perchè essendo molto piacevoli da bere non se ne beve solo un sorso, ma vanno già a litri ed è come mangiare troppa frutta, cioè si consuma troppo zucchero. Che ingrassa.

Il ( falso ) mito dello yogurt

Anche lo yogurt rientra tra quei falsi miti che specialmente le persone anziane conoscevano.

E’ vero che lo yogurt ha meno calorie di un formaggio, ma specialmente quelli che si comprano su bicchierino sono quasi tutti con l’aggiunta dello zucchero, anche se c’è la scritta ‘yogurt magro’

L’unico Yogurt che vi consigliamo è quello greco 0% grassi.

Ara viene prodotto anche in Italia, ma è uno yogurt a cui viene tolto il lattosio e quello con la scritta Yogurt Greco 0%, è uno degli alimenti più leggeri che possiate trovare andando al supermercato e può essere usato in un’infinità di modi, specialmente per condire la pasta o la carne ed il pesce. Toglie il senso di fame e – questo sì – non ingrassa , consigliato anche agli sportivi.

Bere birra è come mangiare cereali

La birra è la prima bevanda inventata dall’uomo, più vecchia del vino. Già gli antichi romani la chiamavano “i cereali liquidi” o ” il pane liquido dei Galli”.

Come dicevamo sopra, mangiare patate e bere birra è la dieta perfetta per ingrassare. Quindi evitare.

Vino e bevande gassate non si possono bere

Il vino ha molte calorie, le bevande gassate hanno molto zucchero e molte calorie. Pure queste bevande sono sconsigliate. Le “bibite senza zucchero” non sono l’ottimale perchè contengono molte sostanze che fanno male, ma sopratutto gonfiano lo stomaco ed aumentano il senso di fame specialmente se stai seguendo una dieta.

Lo sgarro alimentare settimanale fa bene al sentimento

Ovviamente vogliamo dimagrire, ma non per questo dobbiamo per forza toglierci tutti i piaceri della tavola, altrimenti – diciamolo pure – sarebbe una vita di merd*.

La tavola è un piacere, specialmente in Italia andare a mangiare con gli amici o parenti almeno 1 volta alla settimana oltre ad essere una tradizione si socialità,  fa molto bene allo spirito e quindi perchè no? Se tutta la settimana si riesce a fare i bravi e a seguire la dieta che ci ha prescritto il dietologo, perchè non concedersi 1 pranzo o 1 cena a settimana mangiando tutte quelle cose di cui ci siamo privati durante la settimana?

L’organismo non sarà più abituato a consumare grassi o bevande alcoliche e ne assorbirà di meno, questo dicono alcune ricerche. Quindi se 1 volta a settimana facciamo un normale pranzo a base di pasta con condimento, carne di maiale e vino, non sarà così negativo per la dieta.

L’importante è non esagerare con le quantità e non rifarlo il giorno dopo, cioè bisogna stare il resto dei 7 giorni a dieta.

Bisogna fare attività fisica almeno 1h al giorno

Un’ora al giorno di camminata o meglio ancora di palestra, anche se avete 80 anni, sarebbe l’ideale per accompagnare la dieta. l’età è solo un numero, quello che conta è che il vostro organismo stia bene, fare una bella visita medica prima di iniziare a fare attività fisica per controllare se tutto è ok, e si parte.

Ovviamente più si è avanti con l’età è più è prudente farsi seguire da un personal tranier, o fare attività ginniche ( come lo yoga o la camminata ) seguiti da un istruttore qualificato ( ora in Italia per insegnare bisogna essere laureati ISEF ) nonchè essere seguito e controllato periodicamente dal Vostro medico di famiglia.

Non serve diventare un campione olimpico, basta seguire delle semplici regole che potete studiare su libri, su tutorial su Youtube lo meglio ancora da qualche insegnante di ginnastica professionista.

Non temete di fare brutte figure, anche se siete sovrappeso e i primi giorni non riuscirete a fare più di 10 minuti di passeggiata o di palestra non scoraggiatevi.

Se vi applicate un minimo tutti i giorni vedrete che con il tempo migliorerete anche di poco, ed è sul quel poco che dovrete costruire il vostro allenamento ideale, che ogni giorno dovrà fare un piccolissimo nuovo passo in avanti.

Il primo giorno 10 minuti, dopo la prima settimana 15 minuti, poi 20 minuti e così via.

Avete difficoltà e non riuscite a fare un’ora al giorno? 40 minuti vanno bene lo stesso, ma se non avete problemi o troppi affaticamenti vanno bene anche un’ora e mezza. Oltre un’ora e mezza, ha più poco senso pratico, visto che non dovete allenarvi per le olimpiadi e che troppo sforzo fisico, specialmente se non siete più giovani può anche far male a cartilagini, ossa, nervi.

Si dimagrisce a tavola, meno facendo attività fisica 

Tutte le ricerche scientifiche sono concordi nel dire che per il 70-80% si dimagrisce mangiando in modo sano, il restante 20-30% del dimagrimento è dovuto all’attività fisica.

Quindi è inutile che andiate nel campo per lavorare 8h, per poi mangiarvi una teglia di parmigiana, o 3 piatti di pastasciutta con tanto di ragù alla bolognese, oppure un’intero panettone da 1 Kg. Oppure la sera vi ritroviate con gli amici e giù birra e patatine fritte. In quel modo continuerete ad ingrassare e a mettere in serio pericolo la Vostra salute.

Quindi mangiare in modo sano stando attenti a seguire regole basi e una dieta che vi ha prescritto il medico dietologo  è la prima cosa da fare e per chi ha problemi fisici e non può fare assolutamente attività fisica.

Ginnastica per anziani 

Camminata per anziani

Ricetta dietetica per pasta

Crociere per pensionati 

Cosa fare dopo la pensione 

Dove andare in vacanza da pensionati 

Svizzera 

Svezia

Romania

Bulgaria 

Polonia 

Slovenia 

Russia

Brasile

Canada

Nuova Zelanda

L'Economia dalla parte dei consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *