Digiuno Intermittente cos’è? Funziona veramente questa Dieta?

Che cos’è il digiuno intermittente e funziona davvero? Cerchiamo di capire una nuova forma di dieta che potrebbe diventare molto utile per le persone anziane e pensionati in generale.
Sì, ma il digiuno offre una perdita di peso simile a qualsiasi riduzione delle calorie. La dieta migliore è quella in cui sei sano, idratato e vivi la tua vita migliore. Se il digiuno funziona per te, provaci.

Le persone che scelgono di non mangiare per 12 ore al giorno sostengono, che il digiuno ti dà più sonno, energia e addominali. Queste persone lo dicono solo per parlare , oppure è vero quello che dicono?

Generalmente, il digiuno intermittente è una strategia dietetica che prevede periodi di alimentazione alternati e digiuno prolungato (ovvero nessun consumo di cibo o consumo calorico molto basso). “C’è un bel po ‘di dibattito nella nostra comunità di ricerca: quanti benefici del digiuno intermittente sono dovuti solo al fatto che aiuta le persone a mangiare di meno? Potresti ottenere gli stessi benefici semplicemente tagliando le calorie della stessa quantità? “, Ha dichiarato Courtney M. Peterson, Ph.D., un professore assistente presso il Dipartimento di Scienze della Nutrizione dell’Università dell’Alabama a Birmingham che studia l’alimentazione a tempo limitato , una forma di digiuno intermittente..

Correlati >>> Vari Metodi per fare una dieta digiunando

Digiuno Intermittente cos'è? Funziona veramente?
Come posso provare il digiuno intermittente?

Esistono quattro approcci di digiuno popolari: digiuno periodico, alimentazione limitata nel tempo, digiuno a giorni alterni e dieta 5: 2. L’alimentazione a tempo limitato, a volte chiamata digiuno intermittente giornaliero, è forse il metodo di digiuno più semplice e popolare. Faster intermittenti giornalieri limitano il mangiare a determinati periodi di tempo ogni giorno, diciamo dalle 11 del mattino alle 7 di sera. Il periodo di digiuno di solito è di circa 12 o più ore che, utile, include il tempo trascorso a dormire durante la notte. Il digiuno periodico ti sembrerà più familiare: niente cibo o bevande con calorie per periodi di 24 ore. Un altro tipo di digiuno a giorni alterni richiede una grave riduzione delle calorie a giorni alterni. Infine, il metodo 5: 2 è stato reso popolare dal libro dell’autore Kate Harrison “La dieta 5: 2” e richiede il digiuno in due giorni non consecutivi alla settimana.

Il digiuno è un metodo efficace per perdere peso?

Se sei obeso o in sovrappeso, il digiuno è un metodo efficace per perdere peso, se ti attieni  alle prescrizioni mediche. Ma non è più efficace di una dieta che limita le calorie quotidiane. Lo sappiamo perché non ci sono stati ulteriori perdita di peso o benefici cardiovascolari del digiuno due giorni alla settimana, nel corso di una normale dieta con restrizione calorica, in uno studio di 150 adulti obesi nel corso di 50 settimane.

Ma dovresti anche considerare quanto sarà difficile seguire la dieta. In uno studio condotto su 100 adulti obesi e in sovrappeso randomizzati, pubblicato nel 2017 , il tasso di abbandono era più elevato rispetto a quelli a digiuno, pari al 38 percento, rispetto al 29 percento per i limitatori di calorie e al 26 percento per coloro che continuavano a mangiare normalmente.

“Alcune persone hanno davvero difficoltà a monitorare il loro apporto e registrare costantemente cibo in un’app ogni giorno. Quindi lo studio da asporto era se la restrizione calorica giornaliera non funzionasse per te, forse il digiuno a giorni alterni sarebbe un po ‘più facile “, ha detto Krista Varady, Ph.D., professore di nutrizione all’Università dell’Illinois a Chicago e l’autore senior dello studio. “Non c’è niente di magico qui. Stiamo inducendo le persone a mangiare meno cibo, in diversi modi “, ha detto nel 2017.

Ci sono alcune nuove prove che mostrano che le diverse forme di digiuno non sono uguali – in parte perché alcune sono più facili di altre, ma anche perché alcune forme di digiuno si adattano meglio al ritmo circadiano naturale del nostro corpo, abbassando così i livelli di insulina, aumentando gli ormoni che bruciano i grassi e appetito decrescente.

Fondamentalmente, poiché il nostro metabolismo si è evoluto per digerire il cibo durante il giorno e riposare di notte, cambiare i tempi dei pasti all’inizio del giorno può essere utile.

In uno studio condotto nel laboratorio del Dr. Peterson, 11 adulti hanno fatto un’alimentazione limitata (mangiando dalle 8 alle 14) e un periodo di controllo di 12 ore, per quattro giorni ciascuno. L’ultimo giorno di ogni sessione, i ricercatori hanno misurato il dispendio energetico e gli ormoni della fame e hanno scoperto che l’alimentazione limitata nel tempo migliora l’ormone dell’appetito grelina e aumenta la combustione dei grassi. “Ha dimostrato di ridurre la quantità di grasso nel fegato, che è un fattore di rischio per il diabete e le malattie cardiovascolari”, ha detto il dott. Peterson.

Attenzione: Se vuoi perdere peso e sei qualcuno che odia contare le calorie, potresti considerare il digiuno, poiché entrambi i metodi offrono simili benefici per la perdita di peso.

Dovrei provare il digiuno intermittente?

La dieta più efficace è quella a cui puoi attenersi pur vivendo la tua vita migliore. È difficile sapere quale funzionerà meglio prima di provare, ma i medici e gli studi recenti offrono alcune indicazioni. Peterson afferma che i digiuni completi a zero calorie in genere si rivelano troppo difficili da mantenere. “Le persone restano con loro forse a breve termine, ma a lungo termine hanno una certa fame”, ha detto.

L’alimentazione a tempo limitato – il digiuno durante la notte e la mattina successiva – è probabilmente la forma più semplice di digiuno da rispettare. Un periodo di digiuno più lungo del normale ogni notte ti consente di bruciare alcuni dei tuoi negozi di zucchero, chiamati glicogeno. Questo fa un paio di cose. Dà al tuo corpo un po ‘più di tempo per bruciare i grassi. Può anche aiutare il tuo corpo a sbarazzarsi di qualsiasi sale extra nella tua dieta, che abbasserebbe la pressione sanguigna, ha detto il dott. Peterson.

Ho preso la decisione di digiunare. Quindi per quanto tempo dovrei digiunare?

Non ci sono studi in questo momento che affermano esattamente quanto tempo si dovrebbe digiunare. I ricercatori, come il Dr. Peterson, ci stanno lavorando. Il minimo tempo necessario per rendere efficace il digiuno non è stato dimostrato attraverso lo studio, ma l’idea prevalente è che si trova tra le 12 e le 18 ore. Ma possono essere necessari alcuni giorni – a volte settimane – di digiuno regolare affinché il tuo corpo inizi a bruciare grassi per ottenere carburante. Brooke Alpert, nutrizionista e autrice di “La Dieta Detox“, suggerisce di iniziare spostando il tuo ultimo pasto verso le 19:00. Ha detto che il motivo è che i nostri corpi sono più bravi a fare alcune cose in determinati momenti. “I nostri corpi sono più bravi nella lavorazione dello zucchero al mattino che alla sera”, ha affermato il dott. Varady. Quindi mangia pasti più grandi al mattino, per esempio.

E quanto spesso devi fare il digiuno intermittente quotidiano per vedere il beneficio? Ancora una volta, non c’è stato uno studio che ha mostrato esattamente quanti giorni è necessario digiunare, ma un recente studio sui roditori ha dimostrato che ottengono circa gli stessi benefici del digiuno cinque giorni alla settimana rispetto al digiuno quotidiano. “La cosa fantastica è che stiamo imparando che questo tipo di digiuno non è tutto o niente”, ha detto il dott. Peterson.

Crociere per pensionati 

Cosa fare dopo la pensione 

Dove andare in vacanza da pensionati 

Svizzera 

Svezia

Romania

Bulgaria 

Polonia 

Slovenia 

Russia

Brasile

Canada

Nuova Zelanda

Fonte: NYT

L'Economia dalla parte dei consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *