Coronavirus novità: bene i dati in Italia, in Asia la prima ondata di ritorno

Coronavirus novità: bene Italia, ondata di ritoIl primo ministro giapponese Shinzo Abe parla durante una riunione della task force istituita per ridurre il nuovo focolaio di coronavirus, nella sua residenza ufficiale a Tokyo sabato 11 aprile 2020. Il Giappone ha ampliato la richiesta di stare lontano da bar, club e ristoranti in tutto il paese.
L’ultima sulla pandemia di coronavirus. Il nuovo coronavirus provoca sintomi lievi o moderati per la maggior parte delle persone. Per alcuni, in particolare gli adulti più anziani e le persone con problemi di salute esistenti, può causare malattie o decessi più gravi.

– Il ministro della sanità della Corea del Sud sollecita la vigilanza in merito al rallentamento della diffusione del virus

– La Cina riporta 108 nuovi casi di coronavirus, di cui 98 da persone di ritorno da altri paesi

– Il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha criticato i social media per il messaggio “resta a casa”

– La Nuova Zelanda riporta la quinta morte, 19 nuovi casi di coronavirus

– Il produttore cinese di maschere si sta affrettando a soddisfare le richieste di oltremare tra ispezioni più rigorose

– Pedaggio di morte in Francia quasi 14.400. Ma per il quarto giorno consecutivo, un numero leggermente inferiore di persone è stato ricoverato in terapia intensiva.

___

SEOUL, Corea del Sud – Il vice ministro della Sanità della Corea del Sud ha supplicato le persone di mantenere la vigilanza in mezzo a un rallentamento della diffusione del coronavirus, dicendo che un rapido ritorno alla normalità pre-COVID-19 è “praticamente impossibile” considerando una costante minaccia di nuove trasmissioni.

I commenti di Kim Gang-lip durante un briefing del governo di lunedì sono arrivati ​​mentre i funzionari discutono di convertire la campagna di distanziamento sociale di settimane del Paese in una linea guida più sostenibile che il Primo Ministro Chung Sye-kyun ha detto che consentirebbe alle persone di impegnarsi in “determinati livelli di economia e sociale attività.”

Kim ha sottolineato che la nuova linea guida, che sarà annunciata già questa settimana, non significa necessariamente la fine del distanziamento sociale e che un allentamento prematuro del distanziamento potrebbe probabilmente comportare il “costo irrevocabile” di innescare un nuovo round di massa trasmissioni.

Lunedì la Corea del Sud ha riportato 25 nuovi casi di nuovo coronavirus, il suo 12 ° giorno consecutivo inferiore a 100 casi, mentre le infezioni continuano a calare nella città più colpita di Daegu.

Mentre Kim ha affermato che il rallentamento del carico di lavoro è stato un segnale positivo, ha affermato che il Paese dovrà monitorare gli effetti del fine settimana di Pasqua e delle elezioni parlamentari nazionali che si terranno mercoledì. Vi è stata anche preoccupazione per le trasmissioni nei luoghi di svago e per l’aumento della folla nei parchi e del trasporto di massa, il che potrebbe indicare atteggiamenti allentati nei confronti della distanza.

“Quando l’epidemia colpì Daegu, ci volle solo un giorno perché i salti giornalieri in nuovi casi aumentassero da 50 a 100 e solo una settimana circa fino a quando i numeri toccarono 800 a 900”, ha detto Kim.

“Un allentamento prematuro (del distanziamento sociale) comporterebbe un costo irrevocabile, quindi dovremmo affrontare la questione con molta attenzione e investire un profondo pensiero su quando e come passare (in una nuova linea guida).”

I funzionari governativi devono ancora condividere dettagli specifici sulla nuova linea guida, ma hanno rivelato alcuni principi di base, come le persone che si prendono tre o quattro giorni di assenza dal lavoro quando sono malati. I critici affermano che tali raccomandazioni sarebbero prive di significato se non applicate dalla legge.

Coronavirus novità: bene i dati in Italia, in Asia la prima ondata di ritorno
A Roma le persone ascoltano la messa dal terrazzo

___

PECHINO – Lunedì la Cina ha riferito di 108 nuovi casi di infezione da coronavirus, 98 dei quali importati.

Dei nuovi casi interni, sette sono stati registrati nella provincia di Heilongjiang al confine con la Russia e tre nel distretto commerciale meridionale di Guangzhou. Altre due morti sono state riportate nell’ex epicentro di Wuhan, portando i totali della Cina da quando la malattia è emersa a dicembre a 3.341 morti tra 82.160 casi ufficiali.

La maggior parte dei pazienti in Cina si sono ripresi e le restrizioni finali sui viaggi a Wuhan sono state revocate la scorsa settimana. Ma la Cina ha continuato a vedere nuovi casi di viaggiatori che arrivano dall’estero.

Il distanziamento sociale, i controlli della temperatura e altre misure rimangono in vigore mentre le imprese stanno riaprendo e le persone riprendono il lavoro e altre attività.

___

TOKYO – Il messaggio di “rimanere a casa” del primo ministro Shinzo Abe, che ha twittato domenica, ha suscitato reazioni rabbiose sui social network da parte di coloro che lo definiscono insensibile alle persone che non riescono a riposare a casa a causa delle misure di allontanamento sociale del governo che non vengono compensate.

Alcuni tweet affermano che si è comportato come “un aristocratico”, mentre altri hanno detto “Cosa pensa di essere!”

Un video di un minuto mostra Abe seduto a casa, inespressivo, stringendo a sé il suo cane, leggendo un libro, sorseggiando da una tazza e facendo clic su un telecomando. Il video, su uno schermo diviso, mostra un famoso cantante e attore Gen Hoshino che suona la chitarra a casa, ma in seguito ha pubblicato sul suo Instagram che la sua clip è stata utilizzata senza il suo permesso.

Abe ha dichiarato lo stato di emergenza a Tokyo e altre sei prefetture martedì scorso, chiedendo alle persone di rimanere a casa e ridurre le interazioni umane fino all’80%, ma molte aziende giapponesi sono lente a passare al lavoro a distanza e molte persone sono state viste pendolarismo anche dopo la dichiarazione.

A partire da domenica, il Giappone ha registrato 7.255 casi confermati, nonché altri 712 casi provenienti da una nave da crociera messa in quarantena all’inizio di quest’anno.

___

WELLINGTON, Nuova Zelanda – La Nuova Zelanda ha registrato la sua quinta morte per COVID-19, ma solo 19 nuovi casi lunedì poiché il tasso di nuove infezioni continua a mostrare segni di diminuzione.

L’ultima morte, di un uomo sulla settantina, è stata la terza ad essere collegata a una casa di riposo a Christchurch, dove diversi residenti e personale sono infetti.

Il direttore generale della Salute Ashley Bloomfield ha dichiarato che 546 persone in Nuova Zelanda si sono riprese dalla malattia virale poiché il numero di persone che si stanno riprendendo supera il numero di nuove infezioni.

Il primo ministro Jacinda Ardern ha detto ai giornalisti che i neozelandesi non possono aspettarsi una conclusione anticipata del blocco che include un divieto di riunioni pubbliche.

Ardern ha detto che le persone che hanno infranto le regole di allontanamento sociale durante il fine settimana di vacanza di Pasqua mettono a rischio la vita.

“Potrebbe volerci un caso tra voi per portare a decine di infezioni e forse alla morte”, ha detto.

___

TOKYO – Il Giappone ha avuto 507 nuovi casi confermati di virus per un totale nazionale di 7.255, più 712 altri da una nave da crociera messa in quarantena all’inizio di quest’anno vicino a Tokyo, con 114 morti. Tokyo da sola ha avuto 166 casi, con un totale prefetturale di 2.068 casi, o circa un quarto del totale della nazione. Tokyo è in uno stato di emergenza dichiarato dal primo ministro Shinzo Abe la scorsa settimana, insieme ad altre sei prefetture.

Il governatore di Tokyo Yuriko Koike è andato avanti e ha chiesto alle attività non essenziali come bar di hostess, cinema e scuole di chiudere fino al 6 maggio, con alcune eccezioni, a partire da sabato, ma la maggior parte delle altre prefetture sono rimaste indietro. Saitama, a nord di Tokyo, ha iniziato le chiusure di affari non essenziali lunedì, e il suo governatore Motohiro Ono ha dichiarato di aver pianificato di chiedere al governo centrale il sostegno finanziario per il risarcimento previsto dalla prefettura per le chiusure di imprese. Il governo di Abe inizialmente ha emesso una richiesta di soggiorno a domicilio nelle sette prefetture e lo ha ampliato a livello nazionale sabato, ma vuole che chiusure non commerciali aspettino che gli effetti della richiesta di soggiorno a casa siano valutati.

___

SEOUL, Corea del Sud – La Corea del Sud ha riportato 25 nuovi casi di coronavirus e altri tre decessi correlati al virus, portando i suoi totali a 10.537 infezioni e 217 morti.

Lunedì, i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie della Corea del Sud hanno riferito che almeno 929 casi erano collegati ai passeggeri in arrivo dall’estero, la maggior parte dei quali rilevati nelle ultime tre settimane.

Il carico di lavoro della Corea del Sud è rallentato dall’inizio di marzo, quando riportava circa 500 nuovi casi al giorno, ma i funzionari hanno sollevato preoccupazioni per una più ampia “diffusione silenziosa”, indicando trasmissioni in bar e altre strutture ricreative che presumibilmente indicano atteggiamenti allentati verso il distanziamento sociale .

Il Primo Ministro sudcoreano Chung Sye-kyun durante una riunione sulle strategie anti-virus di lunedì ha detto che i funzionari stanno discutendo nuove linee guida pubbliche che consentirebbero alle persone di impegnarsi in “determinati livelli di attività economica e sociale” mantenendo al contempo le distanze per rallentare la diffusione del virus.

___

PECHINO – Il ministero degli Esteri cinese afferma che sta collaborando con le autorità della provincia meridionale del Guangdong per prevenire un trattamento discriminatorio nei confronti delle persone di origine africana durante lo scoppio del coronavirus.

La dichiarazione rilasciata domenica ha fatto seguito a una lettera di avvertimento dell’ambasciata degli Stati Uniti secondo cui la polizia della provincia ha ordinato a bar e ristoranti di non servire clienti che sembrano essere di origine africana e che alcuni hotel e compagnie si sono rifiutati di fare affari con loro.

“Inoltre, i funzionari locali hanno lanciato una serie di test obbligatori per COVID-19, seguiti da un auto-quarantena obbligatorio, per chiunque abbia” contatti africani “, indipendentemente dalla storia recente dei viaggi o dal completamento della quarantena precedente”, ha affermato l’avviso dell’Ambasciata. Ha esortato quelli con origini africane a evitare in particolare la capitale provinciale di Guangzhou, che ha una grande popolazione africana di commercianti di migranti.

Nella sua dichiarazione, il ministero degli Esteri ha affermato che tutti gli stranieri sono stati trattati allo stesso modo durante l’epidemia e che il governo aveva “tolleranza zero per la discriminazione”.

Le autorità del Guangdong “stavano lavorando prontamente per migliorare il loro metodo di lavoro”, ha detto il ministero.

“Gli amici africani possono contare su un ricevimento equo, giusto, cordiale e amichevole in Cina. Il ministero degli Esteri rimarrà in stretto contatto con le autorità del Guangdong e continuerà a rispondere alle ragionevoli preoccupazioni e ai legittimi appelli della parte africana “, ha affermato la nota.

___

WUHAN, Cina – Un produttore di maschere in Cina afferma che si sta affrettando a riempire gli ordini dall’estero mentre si sottopone a controlli di qualità più rigorosi da parte dei regolatori cinesi.

Wuhan Zonsen, che produce maschere e salviette disinfettanti, afferma che 50 milioni di dollari di ordini provenienti da paesi europei e dagli Stati Uniti li manterranno a piena capacità produttiva fino a giugno.

“Ora la maggiore richiesta di maschere proviene dai paesi europei e dagli Stati Uniti, dove l’epidemia è grave … la loro richiesta è ora aumentata di 10 volte rispetto a prima a causa dell’epidemia”, ha affermato Cynthia Ye, responsabile marketing globale di Zonsen.

Zonsen ha in programma di aggiungere altre cinque linee di produzione per aumentare la produzione giornaliera da 200.000 a 700.000 maschere, hanno detto i responsabili della produzione di Zonsen ai giornalisti durante un tour multimediale organizzato dal governo di Wuhan.

Le dogane cinesi hanno annunciato che i ventilatori, le maschere e le altre forniture esportate per combattere il coronavirus saranno sottoposti a controlli di qualità a seguito di denunce secondo cui merci scadenti venivano vendute all’estero. Le autorità di regolamentazione in Australia, Paesi Bassi e altri paesi si sono lamentate del fatto che maschere, kit per i test dei virus e altri prodotti erano difettosi o non erano conformi agli standard di qualità.

Nega che ci siano problemi di qualità con le maschere spedite in Olanda.

Mercoledì Wuhan ha chiuso il suo blocco di 76 giorni, consentendo ai residenti di viaggiare di nuovo dentro e fuori dalla città. Si prevede che Wuhan e la Cina subiranno gravi costi economici e decine di milioni di perdite di posti di lavoro a causa della chiusura della città.

Ye ha detto che il governo del distretto di Xinzhou, dove si trova Zonsen, ha offerto aiuti per soddisfare la domanda della compagnia di lavoratori. Ora più di 60 dipendenti sono tornati al lavoro e vivono insieme in un hotel designato per evitare l’infezione.

“Dobbiamo fornire camere d’albergo per i lavoratori in modo da avere un costo maggiore, che è circa da 5 a 10 volte il nostro costo normale. Lo stipendio per i lavoratori è circa tre o cinque volte quello normale ”, ha detto Ye.

___

PARIGI – Il bilancio complessivo delle vittime in Francia per coronavirus è salito a quasi 14.400, ma per il quarto giorno consecutivo, un numero leggermente inferiore di persone è stato ricoverato in terapia intensiva – 35 in meno – dando ai funzionari sanitari un motivo per cogliere buone notizie.

Le statistiche di domenica emesse dal Ministero della Sanità confermano che il paese sta raggiungendo un “altissimo altopiano” e riflettono i primi segnali che quasi quattro settimane di reclusione e la “drastica riduzione dei contatti” stanno producendo un effetto, afferma una nota.

Le severe misure di confinamento sono iniziate il 17 marzo, sono state rinnovate una volta e dovrebbero essere prorogate di nuovo, con un probabile annuncio lunedì alla nazione da parte del presidente Emmanuel Macron.

Dal 1 ° marzo, gli ospedali e le case di cura hanno contato 14.393 morti.

Delle 31.836 persone attualmente ricoverate in ospedale per COVID-19, oltre 1.600 sono state ammesse nelle ultime 24 ore, ha detto il Ministero della Salute.

Tuttavia, con oltre 6.800 pazienti trattati in terapia intensiva domenica, 35 persone meno di un giorno prima, un raggio di speranza per gli operatori sanitari sovraccarichi e le autorità in cerca di piccoli segni di cambiamento.

Dall’inizio dell’epidemia in Francia, oltre 95.400 persone sono state infettate.

___

ROMA – L’Italia ha registrato il numero più basso di nuovi decessi per coronavirus in tre settimane, dicendo che 431 persone sono morte il giorno scorso per portare il suo totale a 19.899.

Era il numero giornaliero più basso dal 19 marzo.

Per il nono giorno consecutivo, i ricoveri in terapia intensiva sono diminuiti e nel complesso i ricoveri sono diminuiti, alleviando la pressione sul sistema sanitario italiano stressato.

Più di 4.000 persone si sono dimostrate positive mentre l’Italia ha iniziato la sua quinta settimana sotto il blocco nazionale, continuando un appiattimento generale nella sua curva di infezione.

Ma i funzionari hanno notato che anche l’Italia ha aumentato la sua capacità di test negli ultimi giorni, producendo casi più positivi ma consentendo misure di quarantena più efficaci per le persone una volta che sanno di essere infette.

L’Italia ha superato il milione di test del virus domenica, raddoppiando il numero di test da fine marzo. Complessivamente, 156.363 persone sono state confermate positive, sebbene i funzionari notino che il numero reale di infetti potrebbe essere fino a 10 volte superiore, in particolare nella Lombardia colpita duramente.

I funzionari hanno anche avvertito che il numero reale di morti per la pandemia virale è più elevato, date le centinaia di anziani che sono morti nelle case di cura ma non sono mai stati testati.

___

GERUSALEMME – I funzionari dell’ospedale dicono che il rabbino Eliyahu Bakshi-Doron, un ex rabbino capo di Israele, è morto per COVID-19.

Il Shaare Zedek Medical Center di Gerusalemme ha dichiarato che Bakshi-Doron è morto domenica tardi, diversi giorni dopo essere stato ricoverato in ospedale con il coronavirus. Ha detto che aveva sofferto di problemi di salute di base. I media israeliani hanno affermato che Bakshi-Doron aveva 79 anni.

Bakshi-Doron è stato il principale rabbino sefardita di Israele, in rappresentanza di ebrei di origine mediorientale, dal 1993 al 2003. Ha ricoperto numerosi altri ruoli chiave, incluso il capo del sistema giudiziario rabbinico di Israele, ed è stato attivo nelle cause interreligiose.

Nel 2017, è stato multato e condannato alla libertà vigilata per il suo ruolo in un piano che ha permesso ai poliziotti di ricevere credenziali educative fraudolente che hanno permesso loro di ottenere aumenti salariali. Rimase una figura popolare e rispettata con gran parte del pubblico.

Il primo ministro Benjamin Netanyahu ha ricordato Bakshi-Doron come una persona cordiale e un dotato studioso religioso. “La sua essenza era saggezza, tolleranza e amore per le persone e il paese”, ha detto.

Israele ha riferito di oltre 11.000 casi di coronavirus e 104 morti. La comunità religiosa ultraortodossa di Israele è stata particolarmente colpita.

___

NUOVI ORLEANI – I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie affermano che un afflusso di turisti per il Mardi Gras potrebbe essere una delle ragioni per cui la Louisiana ha registrato un tasso più elevato di casi COVID-19 rispetto ad altri stati del sud.

In un rapporto pubblicato venerdì, il CDC afferma che la densità di popolazione potrebbe svolgere “un ruolo significativo nell’accelerazione della trasmissione” del coronavirus. Ha detto che la Louisiana ha sperimentato una densità di popolazione “temporaneamente elevata” a causa dei visitatori della stagione di Carnevale.

Ha anche osservato che la stagione si è conclusa il 25 febbraio – ben prima delle chiamate federali per scoraggiare le riunioni di massa a metà marzo.

La Louisiana ha riportato 34 morti per coronavirus recentemente registrati, portando il bilancio delle vittime nello stato a 840.

___

ATENE, Grecia – Ci sono stati altri cinque morti per COVID-19 nelle ultime 24 ore in Grecia, tutti uomini, portando il totale a 98, dicono le autorità.

Ora ci sono un totale di 2.114 casi confermati di malattia, 33 aggiunti da sabato pomeriggio.

Ci sono 76 persone agganciate alle macchine del ventilatore, mentre 15 pazienti che erano stati in terapia intensiva si sono ripresi, le autorità in una dichiarazione.

La principale preoccupazione delle autorità rimane il tentativo degli individui di infrangere le severe misure di quarantena, durante la Pasqua ortodossa, che si celebra domenica prossima.

Di solito è un periodo di esodo di massa verso la campagna e, poco più di 9 ore di domenica, 38 persone sono state bloccate nel tentativo di lasciare la città e multate di 300 euro ciascuna.

Una preoccupazione correlata sono le riunioni della chiesa, ora vietate; domenica, domenica delle Palme, il governo ha chiesto a un procuratore di accusare due sacerdoti che hanno fornito la comunione ai fedeli nonostante il divieto.

Uno di loro, in un quartiere di Atene, è stato fotografato da un edificio vicino segretamente dando comunione ai fedeli attraverso la porta sul retro.

___

SALEM, Oregon – Il coronavirus ha avuto un impatto devastante su nove strutture di assistenza a lungo termine in Oregon, uccidendo almeno 24 persone su 171 che sono risultate positive.

Le vittime rappresentano quasi la metà del numero totale di persone in Oregon note per essere morte di COVID-19, secondo i dati di funzionari statali rilasciati sabato scorso.

In una sola struttura, Healthcare presso Foster Creek a Portland, nove persone su 35 che sono state infettate sono morte, secondo un annuncio del Joint Information Center dello stato coronavirus.

___

Sebbene il governo federale degli Stati Uniti non abbia rilasciato un conteggio proprio, un conteggio della Associated Press dai rapporti dei media e dai dipartimenti sanitari statali indica che almeno 2.755 decessi sono stati collegati ai decessi del coronavirus nelle case di cura e nelle strutture di assistenza a lungo termine a livello nazionale.

___

LONDRA – Il primo ministro britannico Boris Johnson ha pubblicato un video su Twitter in cui chiama lo staff del Servizio sanitario nazionale per avergli salvato la vita quando avrebbe potuto “andare in entrambi i modi”.

Johnson era vestito con un abito e sembrava e sembrava rassicurato nel video realizzato dopo la sua dimissione dall’ospedale di St. Thomas a Londra. Ha detto che non aveva le parole per ringraziare adeguatamente il personale del SSN per “avermi salvato la vita”.

Ha elencato un certo numero del personale in prima linea che si è preso cura di lui per una settimana al St. Thomas ‘Hospital di Londra, ma ha individuato due infermiere che rimasero accanto al suo letto per 48 ore “quando le cose sarebbero potute andare in entrambi i modi”.

Ha detto che Jenny dalla Nuova Zelanda e Luis dal Portogallo sono stati il ​​motivo “alla fine il mio corpo ha iniziato a ricevere abbastanza ossigeno”.

Johnson ha affermato che “ci sono centinaia di migliaia di dipendenti del SSN che agiscono con la stessa cura, pensiero e precisione di Jenny e Luis”.

Johnson ha trascorso una settimana a St. Thomas, di cui tre giorni in terapia intensiva. Gli fu dato ossigeno ma non fu messo su un ventilatore.

___

WASHINGTON – Il più grande esperto di malattie infettive degli Stati Uniti afferma che l’economia in alcune parti del Paese potrebbe riaprire già dal prossimo mese.

Il dottor Anthony Fauci afferma che non verrà premuto alcun interruttore per riaccendere tutto. Dice che sarà richiesto un “rientro progressivo” in base allo stato della nuova pandemia di coronavirus in varie parti del paese.

Fauci afferma che questi fattori includono la regione del paese, la natura dell’epidemia che ha già vissuto e la possibile minaccia di un’epidemia a venire.

Le linee guida sul distanziamento sociale imposte dal presidente Donald Trump scadranno il 30 aprile.

Trump è impaziente di riavviare l’economia, che si è fermata perché la maggior parte degli americani ha l’ordine di “rimanere a casa” per aiutare a rallentare la diffusione del virus.

Fauci ha parlato domenica sullo “Stato dell’Unione” della CNN.

Leggi anche >>> Azioni da compare durante la pandemia

L'Economia dalla parte dei consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *