Pensioni Quattordicesima Luglio 2023: Chi ne ha Diritto e Quanto é l’Importo

Sabato 1 Luglio per i pensionati che hanno l’accredito su Poste Italiane e Lunedì 3 luglio 2023 su quelli che hanno l’accredito in banca, arriva la quattordicesima mensilità per le pensioni per molti pensionati con i redditi più bassi, come da D.L. n. 81 del 2 luglio 2007, oltre al normale assegno pensionistico, si avrà questa ulteriore 14a mensilità.

La legge fu fatta in quanto all’epoca, c’era un avanzo di entrate tributarie, rispetto alle previsioni, quindi, si pensò di dare un ‘bonus’ ai pensionati meno abbienti, un bonus che andasse oltre la tredicesima mensilità che si prende a dicembre.
Fu quindi pensato di dare una quattordicesima mensilità, ovviamente non a tutti, solo a quei pensionati che hanno un reddito complessivo lordo non superiore a 1,5 volte quello minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti.
Naturalmente , é un modo per aiutare delle persone che già fanno difficoltà a tirare avanti con assegni pensionistici che possiamo tranquillamente definire da fame.

Quattordicesima cos’è 

In Italia, la “quattordicesima” è una sorta di bonus annuale o paga extra che viene solitamente pagata a dipendenti e pensionati. Si tratta di un’indennità supplementare che corrisponde, in linea generale, ad un’intera mensilità dello stipendio o della pensione di base.

In termini più specifici:

  1. Stipendi: La quattordicesima viene solitamente pagata ai dipendenti del settore pubblico e in alcune aziende private. Il pagamento di questa mensilità extra è previsto da alcune contrattazioni collettive, quindi dipende molto dal tuo contratto di lavoro. Non tutti i lavoratori privati hanno diritto a questa paga supplementare.
  2. Pensioni: Anche ai pensionati può essere pagata la quattordicesima, ma ci sono dei limiti di reddito. La quattordicesima mensilità era garantita a coloro che avevano una pensione non superiore a due volte l’importo annuo della pensione minima INPS. Inoltre, l’importo della quattordicesima diminuisce progressivamente per i pensionati con un reddito annuo tra due e tre volte l’importo della pensione minima.

 

Quando arriva la quattordicesima

La quattordicesima mensilità viene generalmente erogata in periodi diversi a seconda se si tratta di dipendenti o pensionati:

  1. Per i dipendenti: solitamente, la quattordicesima viene pagata in giugno, anche se l’effettivo periodo di pagamento può variare in base al contratto di lavoro e alle specifiche contrattazioni collettive. È importante consultare il proprio contratto di lavoro o il proprio datore di lavoro per ottenere informazioni precise.
  2. Per i pensionati: la quattordicesima viene erogata dall’INPS in luglio. Come per i dipendenti, la data esatta può variare.

 

Quattordicesima a chi spetta

In Italia, la quattordicesima mensilità spetta a determinate categorie di lavoratori e pensionati, ma l’effettivo diritto dipende da specifiche condizioni di lavoro e limiti di reddito. Ecco una panoramica generale:

  1. Dipendenti: La quattordicesima è comune nel settore pubblico, dove i lavoratori ricevono questa paga extra solitamente in giugno. Nel settore privato, dipende dai contratti individuali e collettivi. Non tutti i lavoratori privati hanno diritto alla quattordicesima.
  2. Pensionati: I pensionati hanno diritto alla quattordicesima mensilità se la loro pensione non supera un determinato importo. La quattordicesima mensilità era garantita a coloro che avevano una pensione non superiore a due volte l’importo annuo della pensione minima INPS. L’importo della quattordicesima diminuisce progressivamente per i pensionati con un reddito annuo tra due e tre volte l’importo della pensione minima.

Ricorda che i lavoratori autonomi e partite IVA non ricevono nè la quattordicesima nè la tredicesima.

 

Come si calcola la quattordicesima

Il calcolo della quattordicesima mensilità in Italia è abbastanza semplice. Generalmente, si tratta di un importo equivalente alla retribuzione mensile ordinaria, quindi il calcolo dipende da quanto guadagni in un mese tipico.

  1. Per i dipendenti, la quattordicesima solitamente corrisponde a una normale mensilità di stipendio. Quindi, se guadagni €2000 al mese, la tua quattordicesima sarà di €2000. Tuttavia, questo può variare in base al tuo contratto di lavoro e alle contrattazioni collettive.
  2. Per i pensionati, la quattordicesima corrisponde a una mensilità della pensione di base. Tuttavia, ci sono limiti di reddito e l’importo della quattordicesima può diminuire per i pensionati con redditi più alti. Per esempio, fino al 2021, la quattordicesima mensilità era garantita a coloro che avevano una pensione non superiore a due volte l’importo annuo della pensione minima INPS. L’importo della quattordicesima diminuisce progressivamente per i pensionati con un reddito annuo tra due e tre volte l’importo della pensione minima.

Come si matura la quattordicesima

La quattordicesima mensilità si matura nel corso dell’anno lavorativo e viene solitamente erogata nel mese di giugno (o luglio per i pensionati). La sua maturazione segue generalmente le stesse regole della tredicesima.

  1. Per i dipendenti, la maturazione della quattordicesima si basa sull’anzianità di servizio nell’arco dell’anno. Ad esempio, se un dipendente lavora per l’intero anno, ha diritto alla quattordicesima completa. Se invece ha lavorato solo per una parte dell’anno, ha diritto a una frazione della quattordicesima, calcolata proporzionalmente ai mesi di effettivo servizio.
  2. Per i pensionati, la quattordicesima si matura con il diritto alla pensione e viene calcolata sulla base dell’importo della pensione stessa e del reddito annuo del pensionato.

Ricorda, tuttavia, che le regole esatte possono variare a seconda del settore di lavoro, del contratto collettivo di lavoro applicabile e delle leggi attuali. Pertanto, per informazioni più specifiche e aggiornate, sarebbe opportuno consultare un esperto o fare riferimento alla legislazione italiana vigente.

Quattordicesima a quale categoria di pensionati spetta

In Italia, la quattordicesima mensilità viene erogata ai pensionati, ma con alcune condizioni. Queste condizioni sono determinate in base al reddito del pensionato. Per ricevere la quattordicesima, il pensionato deve percepire una pensione non superiore a un determinato importo.

  • La quattordicesima mensilità spetta ai pensionati che percepivano una pensione non superiore a due volte e mezzo l’importo annuo della pensione minima INPS. Per i pensionati con un reddito annuo tra due e tre volte l’importo della pensione minima, l’importo della quattordicesima diminuiva progressivamente.
  • La quattordicesima può essere concessa ai pensionati di vecchiaia, ai pensionati di invalidità, ai pensionati di inabilità e ai superstiti, sempre nel rispetto dei limiti di reddito stabiliti.

Novità quattordicesima mensilità INPS luglio

Ci sono importanti novità per quanto riguarda la quattordicesima mensilità INPS: il Governo, in concerto con i sindacati stanno studiano un sistema per poter dare questo sostegno al reddito a circa altri 1,5 milioni di pensionati italiani.
Oggi come oggi infatti chi ha diritto a riscuotere il 14° assegno INPS sono solo quei pensionati che hanno un ISEE inferiore ai 10 mila euro annui. Con questo provvedimento invece, si vuol far rientrare i pensionati con un ISEE fino a 13 mila euro, una bella differenza insomma, una differenza sostanziale che ingloberebbe altri 1,5 milioni di pensionati italiani.

pensioni 14a mensilità

Importo 14a mensilità pensione

L’importo delle quattordicesime pensioni, come vedrete di seguito non é granché, poche centinaia di euro che però possono aiutare in un periodo dell’anno molto lontano dalle feste natalizie e dalla tredicesima, che comunque aiuta questi poveri pensionati.
Ormai le pensioni italiane  sono diventate lo specchio di una società profondamente ingiusta.
Da una parte pensionati che devono vivere con 500 euro al mese, dall’altra pensionati che prendono 90 mila euro al mese di pensione, una differenza incredibile, che ci ricorda i tempi dei Re e degli schiavi.

A chi spetta la quattordicesima mensilità della pensione:

La pensione quattordicesima è considerato un extra, cioè una forma di pensione assistenziale ed è dedicata a pensionati che prendono veramente poco di pensione, è studiata proprio per ‘dargli una mano’ proprio a metà dell’anno dove nell’altra metà prendono una tredicesima qui prendono qualche centinaio di euro per poter passare meglio l’estate.
chi prenderà la quattordicesima mensilità della pensione

Pensionati esclusi che non prenderanno la quattordicesima:

Proprio perchè considerata una pensione assistenziale, chi già prende una pensione assistenziale è escluso dalla quattordicesima mensilità dell’INPS, che è quindi riservata solo a chi ha già versato dei contributi.
14a mensilità pensioni quattordicesima

Importo della quattordicesima mensilità pensione INPS.

Quanto andrò a prendere di pensione, in base a cosa fanno il calcolo della quattordicesima mensilità? Il calcolo, viene fatto in base all’anzianità contributiva, e l’importo può variare da un minimo di 336, ad un massimo di 504 euro.

Pensioni quattordicesima a luglio: chi ne ha diritto e quanto é l'importo

Una quattordicesima che pensa VERAMENTE alle persone bisognose:

Il Governo Prodi II ( in carica da maggio 2006 a maggio 2008), fece una cosa veramente lodevole a instaurare questa 14a mensilità, che tra l’altro, non fa reddito e quindi non fa cumulo per un’eventuale imposizione fiscale.
Insomma, va dato atto che quando i politici vogliono, possono fare tanto per il Loro paese.

Pensioni 14a mensilità:

La quattordicesima mensilità della pensione, potrebbe avere una bella riforma nei prossimi mesi.
Noi cercheremo di tenervi aggiornati, ma intanto ecco cosa bolle in pentola.
Come sapete e come abbiamo specificato sopra, la quattordicesima mensilità è dedicata ai pensionati che hanno un reddito basso, cioè alle persone più disagiate.
Renzi, ha recentemente detto che voleva aumentare di 80 euro le pensioni più basse.
Questa, che è sicuramente una bella iniziativa però – come dicono alcuni esponenti dello stesso Governo – è ridondante e potrebbe anche portare dei problemi, come tutte le misure che non sono studiate ad hoc, ma fatte, più che altro, per creare consenso. Quando 2 anni fa Renzi diede 80 euro a molti lavoratori, alcuni di loro si videro aumentare il reddito, entrare in un’altra fascia di contribuzione e dover restituire quello che avevano preso all’epoca.
Per questo motivo, nonostante Renzi abbia ribadito anche recentemente la sua volontà di dare questi 80 euro ai pensionati più bisognosi, non sembra questa la via migliore per dare un po’ di speranza in più a persone che campano con circa 500 euro al mese.
Basterebbe alzare la quattordicesima, sia a livello di importo, sia a livello di chi ne ha diritto, ad esempio dando la possibilità di prendere la 14a mensilità della pensione anche coloro che superano quella soglia e questo basterebbe farlo, alzando la soglia minima di reddito.

Fondatore di Economia Italia e pubblicista finanziario, ha frequentato la Facoltà di Economia e Commercio presso l'Università di Perugia

1 commento

  1. QUEST’ANNO LA QUATTORDICESIMA NON HA FATTO IN TEMPO AD ACCREDITARLA L’INPS….AVETE CAPITO….HA CONTEGGIATO LA SOMMA EROGATA MA NON L’HA ACCREDITATA …QUINDI PRIMO LUGLIO SENZA QUATTORDICESIMA.,.,.,A QUANDO NON SI SA…SE QUALCUNO SA DARMI NOTIZIE SAREI GRATA….ERA UN ENTRATA SICURA ( CREDEVO) DOVEVO FARE UN PAGAMENTO IMPORTANTE IL PRIMO…CHE PURTROPPO MI PORTERA’ DANNI.AVEVO FATTO PARTIRE LA PRIMA RATA DI UNA RATEAZIONE PER IL PRIMO MA L’INPS HA PENSATO BENE DI NON PAGARE ALLA GIUSTA DATA
    SCUSATE LA MAIUSCOLA MA NON VEDO BENE E HO GLI OCCHIALI ROTTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.