Calcolo Pensione INPS: in che Anno Andremo in Pensione da qui al 2050

Andremo in pensione a 70 anni nel 2050, risulta questo dalla busta arancione che serve a fare il calcolo pensione INPS per ogni lavoratore italiano.

Un vero e proprio dramma nazionale si sta abbattendo sull’Italia, un argomento che nessuno vuole affrontare seriamente: la riforma pensioni; in nessun luogo del mondo ed in nessuna epoca un lavoratore ha dovuto lavorare per forza fino ai 70 anni, nemmeno gli schiavi a quell’età lavoravano, in quanto non producevano più e gli venivano dati dei piccoli lavoretti da fare, ma il lavoro grande lo facevano i giovani, al contrario di oggi che i giovani se ne stanno a casa a ciondolare, a giocare alla playstation e a giocare su internet mentre i vecchi lavorano o meglio: devono lavorare.

La pensione rappresenta una forma di reddito che una persona riceve quando si ritira dal lavoro, spesso dopo aver raggiunto una certa età o aver accumulato un certo numero di anni di contributi. Questo reddito è inteso per sostenere la persona durante la vecchiaia, quando potrebbe non essere in grado o non voler lavorare più a lungo.

In Italia, il sistema pensionistico è basato su tre pilastri:

  1. Pensione di primo pilastro: Questo è il sistema pensionistico obbligatorio, che prevede che i lavoratori versino contributi durante la loro carriera lavorativa. L’importo della pensione è calcolato in base ai contributi versati e agli anni di lavoro. Il principale sistema di pensione in Italia è chiamato INPS (Istituto Nazionale della Previdenza Sociale).
  2. Pensione di secondo pilastro: Si tratta di piani pensionistici complementari, che sono spesso forniti da datori di lavoro e sindacati. Questi piani permettono ai lavoratori di accumulare ulteriore capitale per la pensione, oltre a quello fornito dal primo pilastro.
  3. Pensione di terzo pilastro: Questi sono piani pensionistici volontari individuali che le persone possono sottoscrivere privatamente per aumentare ulteriormente il loro reddito da pensionati.

Ad oggi in Italia, erano in vigore diverse regole e requisiti per l’accesso alla pensione, tra cui:

  1. Pensione di vecchiaia: Per accedere a questa forma di pensione, era necessario avere un’età minima (che variava tra uomini e donne e che era in fase di adeguamento) e un numero minimo di anni di contributi.
  2. Pensione anticipata: Consentiva il ritiro dal lavoro prima dell’età pensionabile standard, ma richiedeva un numero elevato di anni di contributi.
  3. Opzione donna: un altro tipo di pensione anticipata per le donne..

Va notato che le politiche pensionistiche in Italia sono state soggette a frequenti cambiamenti, in parte a causa delle sfide economiche e demografiche. L’Italia ha una popolazione invecchiata e il rapporto tra lavoratori attivi e pensionati è in declino, il che pone pressioni sul sistema pensionistico. Pertanto, il governo potrebbe apportare ulteriori modifiche al sistema nel futuro.

 

Una situazione paradossale quella dell’assistenza pensionistica in Italia, frutto di 70 anni di una dissennata politica economica, assistenziale e demografica.

Calcolo pensione INPS: in che anno andremo in pensione?

Solo una questione di anni di lavoro, cioè di contributi versati e di demografia, sono questi i 2 parametri fondamentali che stanno spostando sempre più in avanti l’età pensionabile di ogni singola persona in Italia; il calcolo pensione INPS sembra ormai una sorta di film horror in cui tutti i peggiori incubi sembrano trasformarsi in realtà.

Ancora oggi ci sono persone che vanno in ‘pensione’ con un vitalizio solo dopo appena 5 anni di legislazione, che possono essere anche meno però, ma ci sono persone nate nel 1980 che andranno in pensione solo nel 2050, a 70 anni, appunto.

Purtroppo le ultime notizie sulle pensioni non ci dicono nulla di buono, nè quelle di ieri nè quelle dell’altro ieri, tutti cercano di rassicurarci, sapendo bene che la realtà è poi un’altra.

Calcolo Pensione Tabella 2016 - 2050

 

Calcolo pensione Tabella 2023 – 2050 per andare in pensione:

Come potete vedere la tabella qui sotto, ecco fra quanto tempo si andrà in pensione, chi è nato dopo il 1980, dovrà andare in pensione praticamente a 70 anni (69 anni e 9 mesi di anzianità), una cosa che se non fosse un vero e proprio dramma sembrerebbe una barzelletta. Come potete vedere, dal 2018 in poi andremo tutti in pensione con la stessa età, si lavoratori uomini che donne, autonomi o impiegati, statali o privati, poi però ogni 2 anni l’età pensionabile aumenta, aumenta, aumenta fino a sfiorare i 70 anni nel 2050.

ANNO in cui è possibile andare i pensione / Età minima per la pensione.

Fino tutto il 2017 66 anni e 7 mesi per i lavoratori uomini dipendenti e autonomi.
Per i nati entro il 31/05/1950 pensione nel 2016.
Per i nati entro il 31/05/1951 pensione entro il 2016.65 anni e 7 mesi per le lavoratrici donna settore privato.
Che sono nate entro il 31/05/1951 per il 2016 e che sono nate entro il 31/05/1952 per il 2017.66 anni e 1 mese per la lavoratrici donna contribuenti autonome.
Che sono nate entro il 30/11/1951 per il 2016 e che sono nate entro il 30/11/1951 per il 2017.
Fin tutto il 2018 Età minima 66 anni e 7 mesi PER TUTTI.

Bisognerà però essere nati prima del 31/12/1952.

Fin tutto il 2019

Fin tutto il 2020:

Età minima 66 anni e 11 mesi PER TUTTI

Bisognerà essere nati prima del 31/12/1953.
Bisognerà essere nati prima del 31/12/1954.

Per gli anni 2020 e 2021 Età minima 67 anni e 2 mesi PER TUTTI.

Bisognerà essere nati rispettivamente entro il 31 dicembre 1955 e 1956.

Per gli anni 2023 e 2024 Età minima a 67 anni e 5 mesi.

Nati entro il 31/07/1956 e 1957

Per gli anni 2025 e 2026 Età minima a 67 anni e 8 mesi.

Nati entro il 30/04/1958 e 1959

Per gli anni 2027 e 2028 Età minima 67 anni e 11 mesi.

Nati prima del 31 Gennaio 1960 e rispettivamente 1961.

Per gli anni 2029 e 2030 Età minima 68 anni e 1 mese.

Nati prima del 30 Novembre 1962 e rispettivamente 1963.

Per gli anni 2031 e 2032 Età minima 68 anni e 3 mesi.

Nati prima del 30 Settembre 1963 e rispettivamente 1964.

Per gli anni 2033 e 2034 Età minima 68 anni e 5 mesi.

Nati prima del 31 Luglio 1965 e rispettivamente 1966

Per gli anni 2035 e 2036 Età minima 68 anni e 7 mesi.

Nati prima del 31/05/1967 e del 1968 rispettivamente.

Per gli anni 2037 e 2038 Età minima 68 anni e 9 mesi.

Nati prima del 31 marzo 1969 e 1970 rispettivamente.

Per gli anni 2039 e 2040 Età minima 68 anni e 11 mesi.

Nati prima del 31 Gennaio 1971 e 1972 rispettivamente.

Per gli anni 2041 e 2042 Età minima 69 anni e 1 mese.

Nati prima del 20 novembre 1972 e 1973 rispettivamente.

Per gli anni 2043 e 2044 Età minima 69 anni e 3 mesi.

Nati prima del 30/09/1974 e 1975 rispettivamente.

Per gli anni 2045 e 2046 Età minima 69 anni e 3 mesi.

Nati prima del 31/07/1976 e rispettivamente 1977

Per gli anni 2047 e 2048 Età minima 69 anni e 7 mesi.

Nati prima del 31/05/1978 e rispettivamente 1979.

Per gli anni 2049

e 2050

Età minima 69 anni e 9 mesi.

Per i nati prima del 31/03/1980
e prima del 31/03/1981

Calcolo Pensione Busta Arancione
Calcolo Pensione INPS Online
Calcolo Pensione Anticipata 62 anni penalizzazioni
Pensioni Oggi Novità
Dove vanno a vivere i Pensionati Italiani?

Fondatore di Economia Italia e pubblicista finanziario, ha frequentato la Facoltà di Economia e Commercio presso l'Università di Perugia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.