07 apr 2016

Filled Under: ,

Pensioni flessibilità, pensione anticipata, precoci, opzione donna

La maggiore novità sulle pensioni per questo Aprile 2016 è stata la manifestazione sulle pensioni che c'è stata sabato scorso.

Finalmente qualcosa sembra smuoversi.

Lo 'sciopero dei pensionati', organizzato dalla 3 maggiori sigle sindacali italiane è solo il primo appuntamento di lotta contro un sistema pensionistico che così non può certo andare avanti.

Giorni fa abbiamo fatto il calcolo di quando andremo in pensione e ci è venuto da ridere vedendo che per i lavoratori nati dopo il 1980, l'età pensionabile sarà di 69 anni e 9 mesi.
LEGGI ANCHE>>>---- Bonus Pensioni 80 euro a 2 milioni di Pensionati Italiani
Noi di questo sito sulle pensioni, ci diamo l'obiettivo di ripetere questa cosa all'infinito: non è possibile dover continuare a lavorare per poter prendere la pensione fino a 69 anni e 9 mesi, perchè poi muoio e i contributi che ho versato non li riprenderò mai.

Pensioni novità oggi 7 Aprile: flessibilità, pensione anticipata, precoci, opzione donna

Novità pensioni 7 Aprile: Quota 41:

In un comizio tenutosi a Venezia, proprio sabato scorso, la Camusso (CGIL) ha detto che bisognerebbe usare quota 41, cioè mandare in pensione le persone che hanno raggiunto i 41 anni di età lavorativa.
La pensione a 62 anni di età sarebbe molto bella, diciamo un'età avanzata, ma comunque giusta, con 41 anni di contributi, ma poi dove si troverebbero i soldi? La domanda che ci poniamo, sembra sempre la stessa.

Novità Pensioni Aprile 2016: opzione donna e lavoratori precoci:

Dalla manifestazione di sabato scorso, ne è emerso che più o meno tutti i sindacalisti sono d'accordo sul voler cercare una soluzione per i lavoratori precoci, che riesca a mandarli in pensione ad un'età contributiva accettabile, anche in questo caso non ci sono visioni convergenti, ma diverse idee per una riforma pensioni, che però hanno tutte un punto in comune: ci dicono come dovrebbe riformarsi il sistema pensionistico, ma non ci dicono dove trovare le risorse per farlo.

Le risposte del Governo ai pensionati:

Per ora non ci sono state grandi risposte da parte del Governo, d'altronde in questi periodi il Governo Renzi ha delle patate bollenti da amministrare, come un Ministro che si è dimesso in quanto favoreggiava il fidanzato ed un'altro Ministro in conflitto d'interessi che però non vuole saperne di dimettersi.
Il tutto in un quadro nero per l'economia italiana, che oltre alla stagnazione deve anche iniziare a combattere il fenomeno dei pensionati che scappano dall'Italia, dei giovani laureati che se ne vanno e di migranti senza arte nè parte che arrivano in migliaia ogni giorno.

0 commenti:

Posta un commento

Commenti Offensivi, Spam o Link verso altri siti non verranno pubblicati.