Trasferirsi a vivere in pensione in Portogallo, vantaggi e svantaggi

Perchè trasferirsi a vivere in pensione in Portogallo conviene? Quali sono i vantaggi per un pensionato italiano di andare a vivere nel paese iberico? Oggi torniamo a parlare di come vivere in pensione all’estero in modo conveniente, parliamo di pensione in Portogallo e perché tanti pensionati si trasferiscono in questo paese.
Cinque mila pensionati francesi si sono già trasferiti, altri sono arrivati dalla Germania e da altri paesi europei, attratti dagli sconti sulle tasse. Sempre più pensionati europei vanno a vivere in Portogallo per vari motivi: innanzitutto sono motivi legati agli incentivi fiscali. In Portogallo un pensionato europeo paga meno tasse che nel proprio paese di origine. E’ questo il motivo principale per cui tanti italiani in pensione decidono sempre più di frequente di trasferirsi definitivamente ( o parzialmente) in questo bel paese turistico, un paese che nonostante la distanza dalla Nostra patria ha caratteristiche del tutto simili all’Italia.

Il Portogallo é un paese accogliente, con la cultura del tutto simile alla Nostra.
In tutti i trasferimenti da uno stato all’altro ci sono i suoi pro e contro, ma ovviamente l’unico vero grande ostacolo per andare a vivere in un paese straniero è la lingua, in in Portogallo non c’é nemmeno tanto bisogno di fare chissà quanto studio; il portoghese è una lingua latina che Noi riusciamo a capire abbastanza bene anche se non l’abbiamo mai studiata, proprio come il francese e lo spagnolo; d’altronde la presenza italiana in Portogallo è ben nutrita ed inserita nel territorio, con la quasi totalità delle industrie italiane internazionali che hanno filiali in questo paese.

Trasferirsi a vivere in Pensione in Portogallo, sempre più pensionati italiani vogliono trasferirsi a viverci

Prendere la pensione in Portogallo e viverci stabilmente, offre degli innegabili vantaggi, quali un ottimo clima, con posti di villeggiatura magnifici, specialmente in estate e con posti turistici di rilevanza storica di tutta qualità; d’altronde la vecchia monarchia portoghese ha avuto il suo massimo splendore intorno al XVII° – XVIII° secolo, ed ha lasciato vestigia di tutto rispetto dove in turista pensionato può perdersi per giorni per solo cercare di dare un’occhiata a tutto quanto offre questo paese.
Tanti pensionati italiani stanno chiedendo informazioni su come potersi trasferire in Portogallo; Noi Vi invitiamo a leggere l’articolo di approfondimento “Trasferirsi a vivere in pensione alle Azzorre“, un approfondimento che parla proprio di pensionati italiani che ora vivono in Portogallo,

Trasferirsi e vivere in Pensione in Portogallo: vantaggi e svantaggi
Vivere in pensione in Tunisia: perché è conveniente 5 posti dove vivere in pensione in Nord America
Trasferirsi a vivere e lavorare in Belgio, perché è vantaggioso Pensionati italiani all’estero sempre più numerosi
Trasferirsi a vivere in Pensione in Grecia Trasferirsi e vivere in Pensione in Romania
Trasferirsi a vivere in Pensione al Sud Italia e Isole Trasferirsi e vivere in Pensione a Cuba
Trasferirsi a vivere in Pensione in Albania Trasferirsi a vivere in pensione in Nuova Zelanda
Trasferirsi a vivere in Pensione in Germania Trasferirsi a vivere in pensione in un paese europeo
Dove vivere DOPO la pensione Pensionati italiani alle CANARIE, cosa c’è da sapere

Come diventare pensionati in Portogallo e riscuotere la pensione dell’INPS:

Basta ottenere lo status di “residente non abituale”, quindi non superare i 183 giorni all’anno di permanenza in questo paese, che si può rientrare nello ‘sconto’ che lo stato portoghese fa’ ai pensionati europei che decidano di entrare nel loro paese; niente tasse per i pensionati per i primi 10 anni.
Questo, in alcuni casi si rileva un guadagno anche di oltre 1.000 euro al mese, dipende dalle tasse a cui l’assegno pensionistico è subordinato.

 

Vantaggi di trasferirsi in Portogallo DOPO la Pensione:

 

  1. Esenzione fiscale del 100% sulla pensione per i primi 10 anni se si diventa ‘residenti non abituali).
  2. Mercato immobiliare molto conveniente in questo periodo.
  3. Usi e costumi simili a quelli italiani ed europei.
  4. Stessa religione.
  5. Sistema sanitario efficiente.
  6. Lingua facile da imparare, il portoghese è una lingua neolatina molto simile all’italiano.
  7. Clima ottimo.
  8. Ottimi posti per passare le vacanze estive.
  9. Ora grazie ad internet, gli amici ed i parenti si possono sentire e vedere tutti i giorni quanto tempo vogliamo, basta una semplice connessione con Skype o Facebook.

Svantaggi di trasferirsi in pensione Portogallo e godersi la vita:

  1. Non avere parenti e amici vicini; questa cosa che può sembrare banale in realtà è la ragione principale per cui l’80% trasferimenti di pensionati all’estero fallisce.
  2. Per usufruire dei vantaggi fiscali, bisogna stare in Portogallo almeno 183 giorni all’anno, in pratica poco più di metà dell’anno.
  3. La lingua, nonostante sia molto facile da imparare, se non si approfondisce lo studio, difficilmente si potranno instaurare rapporti profondi con portoghesi.
Quanti pensionati italiani vivono stabilmente in Portogallo?

Il numero dei pensionati italiani in fuga che si stanno trasferendo a vivere stabilmente nel paese iberico, è in continuo aumento.

Come potete leggere dai tanti commenti sotto l’articolo, ormai chi è in pensione e non ha molti legami in Italia, cerca di informarsi su come poter andare a vivere in questo accogliente paese.

Come abbiamo già avuto modo di specificare, il Portogallo è un paese con una lingua ed una cultura del tutto simili alla Nostra, dove l’ambientamento è molto più facile rispetto ad altri paesi che offrono ai pensionati italiani ed europei dei vantaggi di imposte simili a quello che fanno qui, ma che però hanno una cultura ed una lingua totalmente differente dalla Nostra ( vedi la Tunisia, per esempio).

Pensione in Portogallo ed assistenza sanitaria:

Uno dei motivi per cui è sempre bene preferire un paese europeo ad uno africano o del centro America o sud America, è l’offerta dell’assistenza sanitaria.

L’Unione Europea ha degli standard eccellenti per le persone anziane, se uno sta male insomma, ci saranno medici ed infermieri che lo assisteranno in maniera professionale e gratuita ( almeno nelle prime cure), e si sa, quando si inizia ad essere anziani, gli acciacchi aumentano insieme agli anni e bisogna avere la certezza che qualcuno si occupi di Noi in modo professionale.

203 commenti

  1. pagare le tasse sulle pensioni è qualcosa di disumano.
    Già per 60 anni abbiamo pagato le tasse sul nostro lavoro e ora pure le pensioni
    fanno bene quelli che vanno all'estero, io li ammiro

    1. Siamo una coppia di pensionati che vogliono trasferirsi in Portogallo (possibilmente in Alentejo) ma non sappiamo come farci arrivare la pensione. Dobbiamo aprire un C/C bancario? comunicare all'Inps la nostra intenzione prima o dopo averla realizzata? Il primo mese la pensione arriva nella nuova sede o dobbiamo aspettare i fatidici 183 giorni?

    2. se guardate bene ci sono siti web italiani, che con una cifra abbastanza economica, credo 250 3oo euro fanno da consulenti per sbrigare tutte le pratiche per trasferire la pensione in Portogallo ed altre problematiche.

    3. Sono perfettamente d'accordo! Un governo che ti deruba tassando in modo sconsiderato una pensione che ti sei guadagnato con 40 e passa anni di duro lavoro, e non ti garantisce nemmeno l'assistenza sanitaria e neppure i servizi che deve avere un anziano per vivere dignitosamente, è un governo infame e disonesto.

    4. sono pensionato ma per obbiettività debbo dire che i contributi che abbiamo versato noi e l eventuale datore di lavoro erano esenti da tasse, pertanto non avendo pagato le tasse prima ora vanno pagate.
      Poi se vuoi possiamo ragionare in termini di equità, ma quella è un'altra cosa.
      Mi e Vi ricordo inoltre che l aspettativa di vita ora è esagerata in confronto ai calcoli della riserva matematica della pensione.
      Consideriamo che ora abbiamo ancora pensionati che si sono ritirati a 50 anni o poco più e ora di anni ne hanno 80 o più, un sistema del genere non poù reggere per puri motivi matematici,
      ripeto, sono pensionato ma un pochino me ne vergogno visto il fardello di debiti che lascio ai miei figli e nipoti, e forse anche a figli e nipoti di altri.
      un caro saluto.

      1. Si non abbiamo pagato tasse , ma i redditi degli anni 70-80 erano tassati al10 % e gli interessi sulle rendite in Bot 0 % , ora invece pago il 33 % medio. se mi avessero dato i contributi ora avrei un bel gruzzolo con una rendita uguale alla mia pensione e il capitale rimarrebbe agli eredi.

      2. Avrei preferito gestirli io i contributi miei e dell’azienda piuttosto che versarli all’inps che poi paga la pensione ai pensionati timidi e vergognosi ed anche lo stipendio ai peditempo e ai grandi professori dea bocconi.

    1. Che diventano 184 negli anni bisestili. Per dimostrare la permanenza sul territorio portoghese in questo periodo occorre avere un regolare contratto di affitto registrato e ogni vota che si acquista qualcosa farsi fare fattura con il proprio NIF

    2. Bisognerebbe chiarire bene il concetto dei 183 giorni.Nell'articolo
      al titolo "come diventare pensionati……" alla prima riga si dice "non superare i 183 giorni di permanenza.
      POCO SOTTO " almeno 183 "
      Alla fine del discorso posso restare anche 250 giorni o allo scadere del 183 devo rientrare in Italia??
      E allora se DEVO avere un contratto di affitto perdo 6 mesi di affitto ?

      1. devi rimanere almeno 183 giorni, perché è lo stato italiano che non ti iscrive all’Aire con meno. e l’Inps ti versa la pensione lorda solo con detta iscrizione (AIRE associazione Italiana residenti estero)

      2. ERMINIO NO I 183 GIORNI SERVONO PER AVEREIL DIRITTO DELLA PENSIONE ESENTE DA TASSE.. NEL CORSO DELL’ANNO DEVI RIMANERE ALMENO 183 GIORNI POI PUOI RIMANERE QUANTO VUOI IO E MIA MOGLIE VOGLIAMO ANDARCI AL PIU PRESTO PERCHE QUI IN ITALIA CI VOGLIONO SPOLPARE VIVI VEDI OGGI PER I VITALIZI IL PD LA GRANDE BUFALA PRIMA DICONO NOI VOGLIAMO ABOLIRE I VITALIZI POI AL SENATO BLOCCANO LA LEGGE PER NOI HANNO IMPIEGATO UNA NOTTE PER TOGLIERCI 5 ANNI DI PENSIONE ADESSO TI DICONO TI VOGLIAMO AIUTARE CON L’APE DOBBIAMO PAGARE PER 20 ANNI I NOSTRI SOLDI CHE ABBIAMO GIA PAGATO TENIAMOCI IN CONTATTO E CI TROVEREMO O ALLE CANARIE O IN PORTOGALLO

  2. Questa è la vergogna dei governanti nostrani.
    Anzicchè offrire dei vantaggi e convenienza a gente che ha faticato pagando le tasse per decenni in questo sbrindellato paese, si costringe a emigrare all' estero per trovare un poco di serenità.
    Se questa non è IMBECILLITA' spiegatemi voi cos' è e come definirla.

    1. La verità è che lo stato italiano deve mantenere un enormità di dipendenti pubblici, e non può chiederli solo al mondo del lavoro. A meno che non li chieda agli esquimesi.

  3. Le tasse sono troppe e troppo alte, dopo che hai pagato una vita fior di tasse arriva il momento della pensione e…giu' che tartassano ancora. Finche' abbiamo troppe migliaia di incapaci che prendono bei soldi e non fanno un piffero non cambiera' nulla. All'estero!!!!!|

    1. i veri politici onesti dovrebbero rivedere un po’ questa italia…. Eliminare la voce Senatori a Vita…Stipendi più corretti per tutti i politici…. non tassare i pensionati che arrivano a prendere massimo 2000 euro. al mese….cercare di tenere i propri italiani nella loro Italia….Che governo abbiamo ,pensano solo alle loro poltrone e come arricchirsi sempre di più ….poveri noi come siamo caduti male….Svegliamoci italiani dal letargo.

  4. Desidero cortesemente chiarimenti alle seguenti domande :

    – Per ottenere lo status di "Residente non abituale" serve soggiornare max 183 GG oppure + 183 GG in Portogallo ?

    – Come viene richiesto di attestare la presenza effettiva sul territorio Portoghese durante l'anno solare.

    – il Contratto di Affitto di un appartamento può essere stipulato per 6 mesi (max 183 GG) o deve essere stipulato per l'intero anno solare (364 GG)

    1. sto per trsferirmi in portogallo e precisamente,andro il giorno 9-5-2017 mi trasferisco come pensionato,mi potete illuminare sul fatto di poter diventare residente a chi mi devo rivolgere laggiu esiste qualche agenzia che puo occuparsi di questo? Mia email raulcave@1950 @gmail.com

  5. Penso sia riduttivo non potere usufruire dei vantaggi fiscali se si decide di vivere tutto l'anno e non solo 183 giorni l'anno.Veramente non ho capito il motivo. Sto cercando dove trasferirmi e non certo x 183 giorni l'anno! Non voglio ritornare in Italia nemmeno dopo morta.In un paese dove la politica va a braccetto con la mafia e la magistratura è collusa al 90% non mi sento di viverci.

    1. c`è un errore in questo sito. Per essere residenti non abituali bisogna viverci almeno 183 giorni e non meno di 183 giorni. infatti qui http://saldopositivo.cgd.pt/quais-vantagens-estatuto-de-residente-nao-habitual/ è scritto: "para ser considerado residente em Portugal terá de permanecer mais de 183 dias em Portugal ou ter uma casa que faça supor a intenção de manter a casa e ocupá-la como residência habitual." MAIS de 183 dias significa PIÙ di 183 giorni

    2. mi sembra chiarito che si può rimanere anche 365 gg. senza perdere le agevolazioni fiscali, per la lingua non mi sembra un problema insormontabile, il problema è l'Italia che ci tratta come pecoroni, ci sto facendo un serio pensierino grazie.

    3. stesse condizioni…..è difficile da sola decidersi a cambiare…. i giorni passano e si continua a rodersi il fegato per le condizioni di pensionata…

        1. Ho letto un pò di commenti e anch’io sono solo. La voglia di trasferirmi all’estero c’è, ma ci sono anche gli altri problemi di lingua e di solitudine. Ci vorrebbe che ci fosse un nutrito gruppo di persone convinte di cui far parte. Perchè trasferirsi da soli è molto rischioso. Invece, in tanti si parla, si resta uniti, ci si fa coraggio e si parte.

    4. E stesso discorso vale per me…pensa pensa, quasi un chiodo fisso da settimane ormai, ma finisco sempre lì: da solo? E poi? Già ho fatto un bel passo, per "problemi familiari", a lasciare la mia terra – il sud – e trasferirmi al nord…e a volte è davvero dura! Mah … vedremo. Certo è che l'idea Portogallo alletta davvero tantissimo!

      1. Ciao Anonimo, sono un pensionato che vorrebbe trasferirsi all’estero, probabilmente in Portogallo. Ho visto di recente i vostri commenti e anchio sono solo. Puoi aggiornarmi dei tuoi sviluppi? Grazie.

    5. si deve proprio trovare questo coraggio di "buttarsi"! Penso proprio di andare per 15/20 giorni tanto per farsi qualche contatto e vedere che aria tira. In Italia se non sei un pensionato da 30 mila al mese sei ZERO. Vedere la situazione del congelamento pensione. E' stato dichiarato anticostituzionale dalla Commissione Europea, qualcuno però ha visto gli arretrati che ci devono? Un misero acconto. Però LORO li hanno avuti i milioni….

    6. Roberto ALBERTIN
      La tentazione di andare in Portogallo c'è anche per me ma sono SOLO. Poi non so se la Sanità Portoghese è migliore o peggiore della Sanità Italiana?? Vorrei tenermi in contatto con tutti i SOLI che hanno già deciso di andarsene dall'Italia ed avere notizie dal Portogallo per darmi la forza di andarmene dall'Italia: albertin.ro@tiscali.it

  6. Se uno si trasferisce in Portogallo lo deve fare per sempre, o meglio il più possibile ed essere RESIDENTE tutto l'anno con un'abitazione fissa, un conto corrente bancario in loco dove accreditare la pensione ecc…ecc…. mi sembra tanto normale e logico. Poi nell'arco dell'anno se uno visita per qualche mese l'Italia è liberissimo di farlo senza alcun problema.

  7. Anch'io sono interessato ad andarmene dall'Italia e a non tornarci mai più. Per la politica, le corporazioni, gli insopportabili presidi del malaffare, le caste, le associazioni chiuse, i corpi, i monopolisti e per un mucchio di altri motivi. Dopo un lutto che avverrà in breve tempo, voglio sistemare tutte le cose burocratiche, vendere ogni immobile e ogni cosa del passato ed andarmene. Volevo provare con il Portogallo (i 10 anni di detassazione quando scadranno?) ad affittare una casa piccola e vivere vedendo ogni mattina il mare che mi darà la sveglia, in luogo della puzzolente pianura Padana. Sarebbe bellissimo se qualcuno già sul posto fosse così gentile da stilare una semplice didascalia delle cose da fare molto precisa riguardo ad ogni condizione di vita del posto. Così chiunque sia interessato saprà quali sono i vantaggi e svantaggi del cambiamento. E' il modo migliore per fare una scelta che non diventi un salto nel vuoto. Grazie.

    1. Ci vada prima in ferie, anche alcune settimane, così vedrà come si trova, il Portogallo fa parte della UE quindi ha le leggi che vangono anche in Italia.

    2. Anche io sto pensando di trasferirmi in Portogallo e a settembre ci vado per tre settimane di vacanza. Se le cose vanno bene ed esiste veramente la possibilità del trasferimento, torno in Italia per il tempo di disfarmi di tutto e mi trasferisco

    3. Amici ed amiche , se permettete , ho visto che diverse persone sole vorrebbero trasferirsi ma non se la sentono , butto un'idea , può andare o meno , possiamo organizzarci in modo da partire in comitiva ed abitare vicini? Detta così sembra facile , ma capisco che non lo è , però organizzandoci 7/8/10 persone forse si può fare , che dite?

    4. siamo una coppia , l'idea di essere un certo numero vicini per reciproco appoggio puo' essere interessante. Noi andremo in Portogallo a vedere e prendere info le prime due settimane di luglio.

    5. C. R.
      Buona sera a tutti, credo sia un'ottima idea quella di tenersi in contatto tra noi e formare un gruppo di Amici per un eventuale trasferimento in Portogallo. Sicuramente metteremmo insieme le notizie ricevute ognuno per conto suo e si potrebbe sapere quasi tutto sul Portogallo che io stimo c ome bazione Seria e a misura di Pensionato. Chi fosse interessato puo' lasciare la propria mail oppure comunicare tra noi. Una volta li, potremmo anche pensare di Costruire un nostro Villaggio a solo spese di materiali e Manodopra avendo io fatto il Costruttore per 40 anni. Questa la mia mail: c.morgana@alice.it

    6. Sono in pensione ormai da 5 anni, ex dipendente Asl, ho 58 anni, e , non sono tra i pensionati fortunati,mi hanno mandato in pensione per inabilita'al mio lavoro , sono una tecnica di radiologia medica. Ho vissuto per 4 anni da sola in Thailandia, ora sono a Roma , da mia sorella,non potendomi con la mia piccola pensione, trovarmi un affitto decente qui. Posso solo dire che vivere all'estero non mi ha creato nessun problema, sono tornata solo per il caldo continuo tutto l'anno e ….. la solitudine , se fossi stata con un'amica o amici, sarei rimasta li'…. Avevo in affitto 3 stanze, 2 bagni, giardino , a Chiang Mai , pagavo 250 euro mensili, la corrente, calcolando i condizionatori sempre accesi, 40 gradi sempre…. pagavo 7 euro fissi al mese… cmq non e'detto che non ci torni. Idea buonissima quella di poter avere un progetto assieme, il Portogallo??? Why not?? ciao a tutti Eva

    7. Ciao a tutti, io sto andando in pensione ora e sto seriamente pensando di trasferirmi in Portogallo il prossimo anno. Vado a visitare Algarve tra fine Dicembre e inizio Gennaio con mia figlia. Lei abita in Inghilterra, quindi anche io sarei da sola … non mi dispiacerebbe tenermi in contatto!!!

    8. Ciao a tutti!!!! Io il salto lo sto facendo, parto verso la metà di settembre per iniziare tutte le pratiche burocratiche di trasferimento. Ho dei contatti in Portogallo che mi aiutano in questo percorso. Anche io sono da sola e mi piacerebbe tenere alcuni dei vostri contatti. Se volete scrivermi la mia email toubab34@hotmail.com

    9. Ciao DANIELA, mi chiamo patrizio e sono anche io in partenza per un viaggio esplorativo in Algarve nella zona di Valmoura. Io e mia moglie partiremo il 3 ottobre per cercare casa da affittare, anche noi ci siamo rivolti ad una agenzia italiana operante in loco per l organizzazione del probabile trasferimento.
      MI PIACEREBBE AVERE INFEROMAZIONI da parte tua se sei già in loco e mantenere i contatti se deciderai di trasferirti in Portogallo
      Il mio indirizzo è mail è il seguente.
      Patrizio. ghezzo@gmail.com
      Cordialmente
      Pg

    10. Mi chiamo Giancarlo e Salve a tutti io sono andato in pensione da luglio 2016 , ho 56 anni anch io per inabilità dopo 40 anni di lavoro , ho vissuto tanti anni nel Nord europa e l'idea del Portogallo non mi dispiace proprio anzi….io vado a vedere nel mese di ottobre a lisbona, ho già contattato l associazione che segue le persone con la mia malattia e sono stati davvero molto disponibili, io ritengo che chi come me vive solo in città come Milano qualsiasi posto vada bene, cmq se mi dovesse piacere intendo affittare 1 stanza e poi sucessivamente mi libero di tutto in italia, chi intende trasferirsi a Lisbona mi contatti , ciao a tutti e non fatevi intimorire la vita è breve , un abbraccio a tutti , Giancarlo
      giancarlograssi@yahoo.it

  8. Chi mi può rispondere lo ringrazio anticipatamente: è vero che se mi trasferisco all'estero in maniera permanente con un debito bancario in italia,non mi verra' versata la pensione lorda fino all'estinzione del mio debito in italia.

    1. La pensione, come lo stipendio, può essere decuratata solo di 1/5 .
      Ad esempio. se lei prende 1000 euro di pensione, il suo creditore potrà averne solo 200 al mese, quindi 800 comunque le rimarrebbero.
      Buonasera.

    2. In realtà dovrebbe essere pignorabile solo con il 20% massimo la parte eccedente i circa 500 euro, la cosiddetta pensione sociale. Ad esempio prendo 1000 di pensione, meno 500 la parte rimanente 500 euro è pignorata per 100 euro. Per essere informati sull'importo preciso basta guardare l'importo della pensione sociale.

    3. Buongiorno anonimo, assolutamente no: la pensione può essere decurtata solamente di 1/5 e può portarla in Portogallo, dove le verrà versato l’importo lordo, decurtato appunto di 1/5. Sono titolare di una agenzia di trasferimenti fiscali, Pensionati Italiani in Portogallo, e le garantisco che la maggior parte dei miei clienti è nella sua stessa condizione, motivo in più per risiedere in Portogallo.

  9. Ho 57 anni e sono un pensionato della p.a.in quanto ex appartenente ad una forza di polizia. Volevo sapere perché un pensionato della p.a.non può usufruire dei benefici fiscali in Portogallo. Grazie.

  10. Salve, Mi occorre un importante chiarimento. Tras­ferendomi in Portogallo ovviamente mi occorrerà aprire un conto corrente bancario. Ma su questo conto N­ON potrò far arriverà pensione che continuerà ad essere accreditata sul conto detenuto i­n Italia a causa di impegni addebitati e di un fido che senza accredito della pensione verrebbe revocato con rientro immediato che non potrei onorare.
    Il conto in Portogallo ve­rrebbe alimentato invece da me con bonifici provenienti dall'Italia tramit­e home banking. Questo crea problemi ? La legislazione Portoghese imporrebbe a­ me l'accredito della pensione sul conto in Portogallo ?­
    Carlo

    1. Bella domanda, lei ha la pensione però non può fare addebiti direttamente in Portogallo.

      Non ci dovrebbero essere problemi, alla fine dei giochi lei i soldi della pensione ce li ha, ha i cedolini della pensione, quindi – in pratica – ha tutto in regola.
      Naturalmente le conviene sentire sul posto l'ufficio addetto a questo tipo di pratica, il quale non dovrebbe fargli grossi problemi.

  11. Scusate, quello che non capisco è: un pensionato che risulta residente non abituale all'estero, in questo caso in Portogallo può ricevere la pensione lorda (esentasse) dall'INPS e pagare le tasse nel paese dove si trasferisce? Mi giunge nuova.

  12. Si. Sono d'accordo. Bisogna stringere i denti, fare la valigia e partire. Un pensionato non ha più il tempo per aspettare che l'Italia si rimetta in marcia. Dopo 150 anni, fatta l'Italia mancano ancora gli Italiani e i risultati, come in un teorema matematico, sono Giustizia vacante, Sicurezza Civile incerta, Debito Pubblico incolmabile, Insensibilità Sociale per i più deboli, Stato corrotto e assatanato di denaro con metodi da riscossione da mafia. Cambia il nome dei Tributi, si chiamano "Tasse" e non "Pizzi". La Libertà l'abbiamo conosciuta solo pochi anni, quelli del dopoguerra e del Boom. E', tuttavia, un costo pesante lasciare il Paese dove si è vissuti, operato e sperato per un'intera vita. Si lasciano Parenti e Amici, Skype fa molto ma non è la stessa cosa, la lingua è da imparare, ci vorrà molta volontà e alla nostra età la memoria non aiuta. Bisogna cercare di diventare portoghesi e cercare di dimenticare d'essere italiani, guai a portarsi dietro nostalgie e vivere quotidianamente di rimpianti. Anche se l'obiettivo deve essere quello di diventare portoghesi è innegabile che in un primo momento trovare una comunità italiana può essere utile. C'è qualcuno che mi sa dire se in Portogallo c'è una comunità Italiana strutturata o se c'è un posto dove è più facile il primo inserimento per un pensionato italiano disponibile a dare e a imparare ma completamente a digiuno di lingua portoghese? Ogni consiglio per aiutarmi a superare il primo impatto è gradito e ringrazio col cuore, sin d'ora, tutti coloro che vorranno rispondermi.

  13. Chiedo scusa per l'insistenza ma ho letto che per esempio con la Grecia esiste un accordo fra stati per cui la pensione lorda viene trasferita in grecia dove si pagano le tasse allo stato Greco. Qualcuno sa se la stessa cosa vale per il Portogallo. Perche ovviamente concedendo lo stato 10 anni di esentasse, un pensionato italiano che si vedesse trasferita la pensione in lordo godrebbe, oltre che di un paese più economico anche di una cifra più alta. Ho provato a chiedere ma nessuno mi ha dato risposta

  14. Salve,ho 58 anni ex forza di polizia in pensione ho intenzione di trasferirmi in portogallo,chiedo una cortesia se qualcuno mi sa dire se e vero che pensionati della p.a. non hanno diritto ai benefici fiscali e se e cosi quanto paghero' di tasse.Grazie

  15. Salve, ho 54 anni faccio parte della pubblica amministrazione e appena in pensione (ancora pochi mesi) sono intenzionato a trasferirmi per sempre in Portogallo. Vorrei sapere se anche noi abbiamo gli stessi benefici come i privati.

  16. Per il classico imboscato raccomandato statale 50/60enne e che non ha mai fatto una mazza durante tutta la vita forse forse conviene…ma ad un 70 80enne metalmeccanico oramai logoro e con tanto di catetere appresso fare avanti ed indietro credo che non gli sarà tanto facile…. il portogallo non è mica dietro l'angolo per intendeci.
    Comunque sia auguri lo stesso ! ma ad ogni modo la cosa più interessante sarà invece la fantastica scoperta di come sopravvivono all'estero con poco più di 5000/10000 euro al mese certe altri anonimi personaggi che "lavorano" in alcuni consolati (delle repubbliche delle banane)….

  17. Sono un ex ferroviere e quindi ex dipendente pubblico.Vorrei trasferirmi in Portogallo, qualcuno mi sa dire se la mia pensione sara'pagata al lordo o verra' tassata? Grazie.

  18. le notizie sul portogallo sono entusiasmanti x chi deve andare in pensione come me ma chi non ha amici o una compagna sara dura iniziare una nuova vita.
    Spero di incontrare persone simpatiche e superare questo gap
    Ci sono ritrovi dove ci sono italiani mi chiedo.

    1. anch'io ho intenzione di trasferirmi, e come lei ho lo stesso suo problema, credo che se iniziamo a fare una ricerca in Italia,di pensionati che intendono trasferirsi in Portogallo, potremmo formare un gruppetto di persone, le quali in caso di necessità potrebbero aiutarsi in un paese straniero. La mia e-mail è : sousse@libero.it, ho anche face book, ma in questo periodo ho qualche problema.

  19. N.M.
    sto valutando con convinzione di trasferirmi in Portogallo,le informazioni acquisite tramite un agenzia che si occupa di ciò,mi ha suggerito di andare in Algarve al sud, questa è la cosa che mi lascia un pò perplesso a causa dei collegamenti aerei dal momento che dall'Italia i collegamenti sono verso Lisbona o la Spagna.Siviglia è la città più vicina (200 km) mi hanno spiegato che prendendo una casa in affitto si risulta residenti, perciò si può decidere di vivere o meno i famosi 183 gg. come d'altra parte in tutto il mondo, è sufficiente fare un escursione in Spagna e rientrare, ed i 183 gg. diventano 365 e via via. !!!! vorrei qualche informazione in più per convincermi ancor meglio.
    sto cercando qualcuno che si è gia trasferito per capire se Algarve va bene o è meglio Lisbona. grazie achi mi risponderà.

  20. N.M.
    MI SONO INFORMATO PRESSO UN AGENZIA DI FARO CHE SONO DEGLI ITALIANI, CHE MI HANNO DATO INFO. SUL DA FARSI,BISOGNA STARE UNA SETTIMANA PER TUTTE LE PRATICHE, PRENDERE CASA,APRIRE UN C/C E COD. FISCALE, L'AGENZIA HA UNA TARIFFA PER PERSONA, E PROVVEDONO A TUTTO. LA COSA CHE NON MI CONVINCE è CHE LORO MI CONSIGLIANO L'ALGARVE MENTRE IO GRADIREI LISBONA, PERò PENSO CHE DOPO LA PRIMA ESPERIENZA CI SI POSSA TREASFERIRE.SPERO DI ESSERE STATO UTILE. SPERO DI AVERE RISCONTRO DA CHI NE SA PIù DI ME PER DARMI CONSIGLI DIVERSI.
    GRAZIE

    1. interessante puoi cominicarmi l agenzia xome si chiama ?? albufeira e cara come da noi a torino ma sembra la costa smeralda. la proporzione di acquisto immobiliare e' bassa x le cille cara pèr bilocali

  21. Salve,vorrei porvi una domanda in merito ad un possibile trasferimento in Portogallo con la mia famiglia: io sono un ex vigile del fuoco con una pensione (ex inpdap) inps di 2000 € lordi, pari a circa 1730€ netti. Se dovessi trasferirmi in questo paese avrei sempre i miei 1730€ netti oppure otterrei i 2000€ lordi? Grazie per la cortese risposta.

    1. La detassazione e' applicata solo alle pensioni private Le pubbliche restano tassate come sono.attualmente.Quindi i 2000 lordi saranno sempre 1730 netti.

  22. Signor Giordano a me risulta che x gli ex Inpdap , ovvero dipendenti pubblici , non possono riscuotere in Portogallo , così come in altri Paesi dell'EU la pensione lorda e quindi la riscuoteranno come in Italia , al netto a norma dell'art.19 della CONVENZIONE TRA L'ITALIA E PORTOGALLO PER EVITARE LE DOPPIE IMPOSIZIONI IN MATERIA DI IMPOSTE SUL REDDITO E PER PREVENIRE LE EVASIONI FISCALI1 fatta tra i due Paesi .

  23. sono un ex dipendente pubblico, chi ci potrebbe dare informazioni più esatte, a riguardo della pensione lorda o al netto!!la differenza e enorme, almeno 1000 euro!!

  24. Buonasera, io con mio marito vorremmo trasferirci in Portogallo, io percepisco una pensione di invalidità di 800 euro, mentre mio marito in attesa di pensionamento lavora presso ministero degli interni come Poliziotto, la domanda principale è se la sanità funziona bene ( sclerosi multipla ), la seconda se come pensionati si vivrebbe bene, infine e scusatemi per le troppe domande…il cane non avrei problemi a portarlo?

  25. il portogallo è un buon paese ma non sono molto d'accordo su molti aspetti positivi qui elencati,prima di tutto la lingua,il portoghese non è affatto facile ,pur essendo una lingua latina,i suoni sono molto diversi da quelli italiano,anche la grammarica è diversa,tanto per farvi capire i verbi portoghesi sono tutti regolari,i nostri no.secondo punto,il mercato immobiliare non è così conveniente in questo periodo,almeno che non si decida di spostarsi fuori dai grossi centri,tanto per dire a lisbona città i prezzi al metro quadro variano tra i 4000 e gli 8000 euro.terzo unto ,la sanità.ricordatevi che le strutture pubbliche sono un punto interrogativo,consiglio assolutamente un'assicurazione privata.potrei elencare aspetti positivi e stupendi del portogallo ,ammesso però di avere alle spalle un certo capitale.

    1. Vivendo in Portogallo dal 2008 dissento apertamente sui seguenti punti:
      – la lingua possiede differenze ma anche molte somiglianze, i verbi irregolari in portoghese esistono eccome, ma con il tempo e la buona volontà si imparano;
      – prezzi degli immobili per la compravendita si trovano a 2000 euro al m2 in quartieri residenziali non turistici e serviti dalla metropolitana, come ad esempio Alvalade; forse 4000 euro in quartieri turistici (es. la Baixa)
      – la sanità pubblica offre tutto ciò di cui un utente possa aver bisogno. Le strutture e la preparazione del personale non sono inferiori, come termine di paragone, a quelle italiane. I tempi di attesa nelle grandi città possono essere superiori a quelli della provincia (a proposito esiste una pagina web (http://tempos.minsaude.
      pt/#/instituicoes) dove è possibile consultare i tempi di attesa medi nei
      principali ospedali e Centri di Salute del Portogallo).

    2. Buongiorno Andrea Ptg.
      Posso chiedere come sono considerati i disabili in
      Portogallo, ovvero se esistono barriere, facilitazioni ed agevolazioni, la risposta sanitaria al problema ecc….
      Inoltre se aprire una attività lavorativa è più o meno conveniente dell'Italia e se i contributi maturati qui vengono valutati al lordo al momento della pensione.
      Infine, l'aspettativa di vita per un ragazzo.
      Se preferisci rispondere in privato ti farò avere la mia mail.
      Grazie mille e in bocca al lupo!!!

    3. Salve Monnalisa Cafè, non riesco a darti informazioni molto precise sui questi che poni. Per quanto riguarda i disabili ho sempre notato nelle grandi città la presenza di scale ed ascensori, accessi facilitati sugli automezzi, ecc., ma per il reparto sanitario occorre chiedere direttamente alle strutture preposte. Per l'attività economica, le uniche che funzionano al momento sono quelle legate al turismo di massa. Per la pensione di dipendenti del settore privato c' è la possibilità di riceverla al lordo, a patto di non essere stati residenti in Portogallo nei 5 anni precedenti a quello in cui si fa richiesta di residenza.

  26. salve sono un militare dell'Esercito Italiano e a fine anno andrò in pensione. Sto pensando seriamente a trasferirmi con la mia famiglia in Portogallo ma, a parte i consigli su quali luoghi per poter affrontare la nuova avventura, non ho capito bene se potrò godere la pensione lorda per intero senza pagare le tasse in Italia o pagarle solo per Il Portogallo, una volta ottenuto il trasferimento. Posso mentenere la cittadinanza italiana? grazie

    1. Salve sig. Gennaro: innanzitutto complimenti per la pensione e grazie per il servizio svolto con l'esercito, per il popolo italiano.
      Se lei sceglie di andare in Portogallo, ovviamente potrà continuare a scegliere la cittadinanza italiana, come scritto nell'articolo, potrà usufruire delle agevolazioni per i pensionati trasferiti in Portogallo, quindi pagare le tasse in Portogallo.
      Le consigliamo, per ulteriori dettagli, di consultare l'Ambasciata del Portogallo in Italia, buona serata.

  27. Buonasera a tutti anch'io sto pensando di andare via dalla nostra bellissima ma ormai disfatta Italia mi rattrista molto infatti di leggere e di constatare che ormai in tanti lo pensiamo un paese dove avevo progettato il mio futuro e quello della mia famiglia ma soprattutto il futuro di mio figlio ormai adulto ma con nessuna aspettativa lavorativa dopo 10 lunghissimi anni sfruttato non pagato nel campo della ristorazione una delusione dietro l'altra non si può più continuare cosi! quando accendi la tv ti viene il volta stomaco a partire dalla politica a tutto quello che ci circonda ogni giorno bruttissimo tanti sacrifici e il nulla. Vorrei prendere questa decisione su dove poter aprire un piccolino ristorante ma sono molto confusa, tutti parlano di portogallo e di canarie. Chiedo gentilmente a chi a già preso questa decisione e si e gia trasferito in queste zone se riesce a darmi un po di info.Grazie

  28. Trovo discriminante il fatto che in Portogallo non ci sia la detassazione per un pensionato ex Inpdap.
    Bisognerebbe promuovere una petizione per abbattere questa ingiustizia

  29. Ho letto che le pensioni vengono erogate al lordo e non si paga l'Irpef che qui in italia ti lavano mensilmente, ma mi domando, quando l'anno successivo bisogna fare la dichiarazione dei redditi (quella mi pare debba essere fatta sempre in italia) a quel punto, tutto l'Irpef non pagato durante l'anno, lo si deve versare all'atto della dichiarazione dei redditi in italia? se cosi fosse, dove sta la convenienza alla fine?

  30. Facciamo una cosa: scambiamoci le email, così ci mettiamo d'accordo se vogliamo fare una gita insieme in Portogallo per saggiare il terreno.
    Ma facciamo attenzione a non scriverle tutte, altrimenti alcuni sistemi automatici possono copiarle, scriviamole così:
    portogallo chiocciola libero punto it
    In questo modo nessun 'bot' automatico ce le copierà per mandarci della pubblicità indesiderata.

  31. Salve a tutti,
    sono Marco di Roma ed ho 40 anni,sono appena tornato dal portogallo con mia madre pensionata, 2 giorni a Lisbona e 8 in algarve.
    E' stato un viaggio esplorativo per visitare al volo il paese e andare a parlare con una italiana che si è trasferita a Faro in Algarve e che si occupa di seguire tutte le pratiche per ottenere lo stato di "Residente non Abituale" per un costo di circa 500/600 euro.
    Di seguito vi metto le informazioni principali che mi ha dato:
    1) La pensione deve essere di tipo Privato. I pensionati da lavoro pubblico non possono ottenerlo. Se si trasferiscono comunque in portogallo le tasse sono le stesse che in Italia( a scaglioni).
    2) E' obbligatorio aprire un conto corrente in portogallo
    3) Si perde il Servizio Sanitario Nazionale italiano, ma rimangono comunque 90 giorni l'anno di eventuale ricovero a disposizione. Per ovviare al problema in Portogallo si possono fare Assicurazioni sanitarie a soli 180 euro l'anno, valgono in tutta europa ed addirittura coprono anche denti e operazioni di chirurgia varie.
    4) I controlli che vengono effettuati per verificare la vostra permanenza in suolo portoghese dei 183 giorni sono sui movimenti bancari e bancomat e altre tessere tipo supermercati e negozi. Sono a campione.
    SE ACCERTANO CHE NON CI SIETE STATI NON VI CHIEDONO I SOLDI INDIETRO, MA NON POTETE PIù RIENTRARE IN PORTOGALLO PER 5 ANNI
    5) E' obbligatorio anche avere un contratto luce gas o telefono. La cosa migliore è prendere in affitto una casa e registrarla a più persone, poi registrare i vari contratti.
    Un affitto annuale registrato con 1 camera da letto va dai 400 euro al mese in su. 2 camere da letto intorno ai 600 euro.
    l'Affitto di una casa è molto importante per non essere controllati,in quanto chiaro segno di volerci vivere.
    6) Si è sempre liberi di tornare in Italia, non ci sono controlli sui propri spostamenti,facendo il portogallo parte della comunità europea. Essendo impossibile contare i singoli giorni di permanenza in suolo portoghese l'affitto della casa è la cosa migliore per evitare problemi.
    7)Tempistica : Siccome abbiamo passato la metà dell'anno ora non è possibile fare le pratiche per ottenere la residenza per quest'anno.
    La cosa migliore è andare a SETTEMBRE e portare tutti documenti necessari, in tre mesi vengono svolte le pratiche da parte della ragazza italiana che vi dicevo e se tutto va bene da GENNAIO 2017 si inizia a percepire la pensione al LORDO per 10 anni sul conto portoghese, di cui voi avete il bancomat che potete utilizzare ovunque.
    Poi a Febbraio Marzo partire per provare la vita portoghese per almeno 6 mesi in modo di non perdere lo status.

    Naturalmente potete fare tutto questo anche a Lisbona o a Porto o dove volete, però l'algarve offre per 12 mesi l'anno una temperatura praticamente uguale, clima mite e caldo secco che non fa sudare.

    Noi a Settembre torniamo un paio di settimane per fare le pratiche e decidere dove abitare. Poi a Marzo si parte.
    Vado anche io perchè per le attività aperte da stranieri c'è un aliquota fissa al 22 % di tasse, quindi siccome qua faccio il negoziante …..
    Vi ho detto un pò tutto, se vi interessa andare insieme fatemi sapere. mrcbzzrr@gmail.com
    Non ho alcun interesse verso la ragazza di cui vi parlo,l'ho conosciuta tramite internet, mi è sembrata molto preparata.
    Ha un suo ufficio al centro di Faro dove l'ho incontrata e conosciuta di persona. Sembra seria ed affidabile.
    Inoltre mi ha contattato una regista che vorrebbe fare un programma (per discovery channel ) sulle persone che decidono di trasferirsi e seguirle nela settimana precedente la partenza.
    A noi non interessa, magari a voi si.

    Ciao a tutti

    1. Grazie anche da parte mia. Guardando la mappa l'Algarve a me ispirava molto. Interessanti le info che hai fornito… Ho preso nota della tua mail e se non ti dispiace magari la utilizzerò se avrò bisogno di qualche chiarimento.

    2. Confermo tutte le informazioni date da Marco, essendomi anch'io occupato del trasferimento di pensionati italiani in Portogallo. L'unica correzione che mi sentirei di fare è sulla tempistica. Marco dice che "in tre mesi vengono svolte le pratiche da parte della ragazza italiana che vi dicevo e se tutto va bene da GENNAIO 2017 si inizia a percepire la pensione al LORDO per 10 anni sul conto portoghese". Indipendentemente dalla velocità con cui la ragazza "svolge le pratiche", una volta depositati i documenti richiesti per ottenere la residenza non abituale presso le "Finanças", vi è un tempo d'attesa medio pirma di ricevere l'OK dalle autorità preposte per la residenza portoghese che nel 2015 è stato di 6 mesi, e nel 2016 a quanto vedo sta leggermente aumentando (parlo per esperienza diretta). Poi occorre fare comunicazione all'INPS. Nel frattempo bisogna anche iscriversi all'AIRE. Insomma passano molto più di 3 mesi prima di ricevere la pensione al lordo. Mi sembra doveroso specificarlo per non creare false aspettative (purtroppo vedo molte agenzie più o meno improvvisate che promettono tempistiche brevissime quando non è proprio così).

    3. Ciao Marco molto bravo interessanti informazioni dovrei fare un viaggio x capire se può andare bene il trasferimento io sono pensionata e vorrei trasferirmi ho dei dubbi devo capire i pro e contro la mia mail giopenelope@gmail.com se vuoi se puoi darmi informazioni ti ringrazio dove sei ora?

    4. Ciao Marco molto bravo interessanti informazioni dovrei fare un viaggio x capire se può andare bene il trasferimento io sono pensionata e vorrei trasferirmi ho dei dubbi devo capire i pro e contro la mia mail giopenelope@gmail.com se vuoi se puoi darmi informazioni ti ringrazio dove sei ora?

    5. Concordo con Andrea,per ottenere la pensione al lordo occorrono molto piu' di 3/4 mesi.io vivo in Algarve dai primi di luglio,ho fatto tutte le pratiche sono iscritto all'Aire.. e sarei gia' felice di ottenerla per l'estate prossima..

    6. Ciao Marco,ho letto con molto interesse le tue informazioni,leggendo sono rimasta un po perplessa per quanto riguarda le tasse sulla pensione,essendo pensionata di p.a.non ci sarebbe nessuna detassazione andando pagare le stesse tasse che pago in Italia, allora non ha senso fare questo passo. POSSO andare solo da turista.grazie cmq per i chiarimenti,non capisco una cosa, come mai la detassazione vale solo x il privato.? Mi sembra un po discriminante.

    7. Sono Nora Pisano di Cagliari, prossima alla pensione.
      Abbiamo dato inizio alla 3^ ed ultima raccolta adesione per il ricorso " Defiscalizzazione Pensione All'Estero " per gli ex Inpdap. Il costo e' di €. 100,00 per i residente all'estero e €. 130,00 per i residenti in Italia. Per ulteriori informazioni scrivere a ricorsoexinpdap@gmail.com.
      Il numero dei partecipanti e' molto importante. Per la prima volta (almeno credo ) e' stato fatto un ricorso per la DEFISCALIZZAZIONEE , con piu' di 180 aderenti ( al momento questo e' il numero dei partecipanti ) e speriamo di arrivare a molti di piu'.
      Quindi cari amici, una cena in meno per combattere una battaglia importante.
      CONDIVIDETE
      Io ho partecipato, più siamo e meglio è.

  32. grazie a tutti per i post interessanti che ho letto con molto interesse.
    noi siamo una coppia di 61 anni in pensione da quest'anno e in dicembre visiteremo per un paio di mesi il portogallo (ALGARVE)per comprendere di persona la possibilità di viverci stabilmente

  33. Seguo le vostre esperienze..perché interessata e vicina alla pensione..e sola.
    L'idea di un gruppo in un stessa zona aiuterebbe molto chi come me.avrebbe molti timori.

    1. Buon pomeriggio,
      anch'io come te ho molti timori, ma sarei interessata a unirmi a un gruppo che vorrebbe ispezionare con una gita il Portogallo, nello specifico zona Algave. Leggendo le varie recensioni in questo blog,devo dire che lo trovo molto interessante. Sarei veramente intenzionata a trasferirmi, sono prossima alla pensione aprile 2017-Se ti farà piacere ti trascrivo la mia email: franca.1@virgilio.it così ne potremmo parlare. Un saluto.

    2. Salve, mi chiamo Michele,
      non ancora pensionato (devo ancora fare i conteggi ma non manca molto), però prima o poi ci andrò anche io.
      Sto seguendo molto attentamente tutto ciò che viene scritto su questo blog perché sto meditando, a quanto sembra come molti altri, di trasferirmi fuori dall'Italia non appena ce ne sarà l'opportunità.
      Ormai non passa giorno senza che al telegiornale si sentano notizie di arresti tra personaggi corrotti di qualunque colore politico essi siano.
      Personalmente da giovane studente pieno di sogni e voglia di fare, mai e poi mai avrei immaginato un giorno di dover emigrare per sopravvivere.
      Grazie per le preziose notizie, poiché sto considerando un trasferimento in Portogallo continuerò a tenermi aggiornato tramite voi.
      Per chi volesse contattarmi sono disponibile a fornire il mio indirizzo mail in privato.
      Un cordiale saluto a tutti

    3. Essendo anche noi interessati a valutare un eventuale trasferimento in Portogallo pensiamo sia una buona idea quella di formare un gruppo con il quale scambiarci le reciproche sensazioni e notizie

  34. Marco grazie per le informazioni. Utili anche se mi hanno rovinato il sogno in quanto pensionato ex inpdap (statale). Ritengo che questo sia molto discriminatorio. Saluti a tutti. Giuseppe

  35. Ciao a tutti…
    Prossimo pensionato (statale), quindi non fruirei della de tassazione, qualcuno sa dirmi in percentuale… Il costo della vita in Portogallo, rispetto a l' Italia?!
    Grazie!

    1. Sono stato in Algarve a Giugno per un viaggio esplorativo,e posso dire che vivere in Portogallo, mantenendo lo stesso tenore e stile di vita condotto in Italia, i costi relativi a beni di consumo di prima necessità e servizi ci consente un risparmio compreso tra il 20 ed il 30%. Naturalmente escluso Lisbona e altre città’ come Porto e Faro,notoriamente più’ care per il gran numero di turisti.
      Si può mangiare dell’ottimo pesce fresco e spendere 10\15 euro a persona o poco più, ah dimenticavo,nei 10\15 euro ci sta dentro pure il costo del vino,sfuso ovviamente, ma sempre di buona qualità. I prezzi di affitto o di acquisto di immobili variano in base a molti fattori,un monolocale arredato in zona ben servita si può trovare con 300 euro al mese.

  36. Io l ho fatto,sono stato a Maggio ho fatto le pratiche, trovato Appartamento in Algarve domani si parte
    vedremoquando si rientra,la prima esperienza di un mese molto positiva Clima sicurezza tranquillita
    si vive sensation stress auguri a chi mi raggiungera

  37. Salve io sono in partenza esplorativa a gran canaria a breve ma sono interessata anche al Portogallo per i benefici fiscali.
    Sono una pensionata…giovane,con una figlia che vive lontano per seguire corso di alta formazione coreutica.
    Non ho fretta ma la decisione di andarmene da questa Italia ormai é presa da molti anni.
    Abito a Roma e se formate un gruppo per visitare l Algarve mi aggrego.
    Gruppo non fumatori!!!!laura

    1. CIAO LAURA ANCHIO SONO INTERESSATO A TRASFERIRMI IN PORTOGALLO, E LA TUA IDEA DI FORMARE UN GRUPPO E ANDARE A VEDERE E ottima.tienimi informato grazie!!! ciao Luigi

    2. Ciao a tutti, anch'io mi trasferirò in Portogallo, ho preso questa decisione da molto tempo. Sono in partenza il prossimo mese, devo decidere dove abitare.
      Se formate un gruppo, sarei felice di partecipare, abito vicino a Firenze. francy-pr-@libero.it
      Grazie a chi vorrà rispondermi.

  38. Scusate, ma visto che l' Inpdap non esiste più, d'ora in poi gli statali avranno la pensione erogata dall'INPS. Avranno quindi diritto anche gli ex statali alla detassazione oppure no?

    1. Non è che non esista più .E' stata incorporata con tutti i suoi debiti in INps(23,7 MILIARDI di euro) ma le gestioni sono ancora separate quindi hanno un bilancio proprio.

    2. E sapete se questa cosa della tassazione vale anche per le reversibilità? Mia mamma prende dall'inps reversibilità di mio papà che però era un ospedaliero, quindi indap, grazie.

    1. Dipende…Portimao e Lagos sono piu' tramquille di Albufeira e Villamoura..per esempio..dipende dai vostri gusti se amate piu' la vita movimentata o tranquilla..Questo riguarda naturalmente il periodo estivo..perche' in inverno tutto l'Algarve piu' o meno e' uguale.

  39. Buongiorno
    Anch'io come voi sto cercando in Algarve.
    Qui sotto leggo:metti la spunta su "inviami notifiche" …per leggere nuovi post…..ma non trovo dove spuntare!!!

    1. Nel momento in cui commenta, per RICEVERE NOTIFICHE, deve 'spuntare' una casella che si trova esattamente in basso a destra del riquadro in cui scrive il commento.
      C'è proprio scritto "inviami notifiche".
      Naturalmente per ricevere notifiche, Lei dovrà essere iscritta a Blogger ( la piattaforma di questo Blog) o a Google Plus

  40. Ciao, ho pensato di visitare Lisbona e l'Algarve fra circa un mese per rendermi conto dei luoghi… c'è qualcuno a cui potrei rivolgermi per avere ulteriori informazioni circa il mio eventuale trasferimento? Grazie 🙂

  41. Ciao a tutti, siamo Rodolfo ed Antonella e il 12 ottobre partiamo da Roma in macchina verso Albufeira per sondare il terreno come ci hanno suggerito anche al consolato Portoghese.
    Se qualcuno si volesse aggregare, sarà il benvenuto. Considerate che faremmo due soste, una verso i 900km e l'altra verso i 1800, sia all'andata che al ritorno.
    Noi per la sistemazione a destinazione siamo a posto, e durante il viaggio andremmo all'avventura.
    Non abbiamo fretta,sono un guidatore prudente, con moltissima esperienza, e la scelta degli alberghi saranno "a risparmio " ma escludiamo gli ostelli, quindi l'idea è spendere intorno ai €40-50 a notte nel viaggio (a meno, con bagno privato, in Spagna e Francia non siamo riusciti a trovare, almeno su internet).
    Ad Albufeira abbiamo preso un appartamentino tramite booking.com a 364 € x 15 giorni e da li faremmo anche un po di "turismo", tenendo Albufeira come punto d'appoggio, e se si aggiunge qualcuno potremmo chiedere nello stesso posto se hanno disponibilità di un'altro appartamentino)
    Volendo anche, ci possiamo vedere direttamente in Portogallo se decidete di andare in aereo.Abbiamo due posti liberi in macchina (in realtà la macchina è 5 posti ma meglio stare più larghi).
    La mia mail è warcokrudy(chiocciola)gmail.com
    Altra opzione sarebbe andarci con il nostro camper, sempre ospitando 2 persone (il camper è addirittura 7 posti) quindi seppur le spese sono piu alte, si mangia "a casa", e non si spende in alloggi vari, solo che in quel caso dobbiamo conoscerci prima, non credo sia facile convivere in un camper con degli estranei.
    L'opzione "camper" non è esclusa per il secondo viaggio, che faremmo intorno ad Aprile/Maggio.

    1. Buongiorno, mi chiamo Gianfranco (Quero), pensione INPS ex ENPALS, sarei interessato al viaggio di Aprile-maggio, 2017 presumo. Possiamo sentirci via mail ( jeanfraquero@gmail.com ), o su fb-messenger, se mi chiedete l'amicizia facendo rifrimento al viaggio in Portogallo. Grazie

  42. Ciao a tutti tra qualche mese sarò in pensione e vorrei trasferirmi per cambiare radicalmente vita.
    Sto valutando le Canarie ma anche il Portogallo sembra interessante ho 61 anni giovanile e con tanta voglia di rimettermi in gioco.se c'è qualcuna interessata e motivata possiamo parlarne tranquillamente.
    la mia mail è klandar@libero.it saluti a tutti Dario

  43. ciao a tutti. All'inizio del 2017 vorrei trasferirmi in Portogallo ad Almada (Lisbona). Qualcuno può gentilmente consigliarmi un'agenzia che mi trovi un appartamento/villetta ad Almada e aiutarmi per il disbrigo di tutte le pratiche burocratiche per ottenere residenza e accredito pensione? grazie

  44. Ciao Anto, io e mio marito avevamo deciso di fare tutto da soli, poi abbiamo letto tante testimonianze negative sui forum e abbiamo deciso di rivolgerci ad una agenzia con un po' di magone.
    Abbiamo contattato un signore e una ragazza italiani che vivono in Portogallo e fanno tutto da lì, molto gentili ma non potevano darci le garanzie di cui avevamo bisogno.
    Così abbiamo optato per una agenzia di Roma che ci è stata consigliata sul forum expat.com, a noi son piaciuti moltissimo, abbiamo ottenuto la pensione lorda entrambi il primo ottobre nonostante i problemi con l'inps (perche ovviamente li abbiamo avuti anche noi).
    A maggio siamo stati a Tavira una settimana in un albergo molto bello pagato da loro e ci hanno fatto vedere delle case, ne abbiamo scelta una a 350€ mese proprio nel centro di Tavira.
    Non credo di poter scrivere qui sul forum il nome e il numero dell'agenzia, ma se vuoi posso darteli privatamente.
    La mia email è angeladiber48@libero.it

    1. IL mio nome e' Lucio, vivo qui a Portimao e vi consiglio visto che l'Algarve non lo conoscete , se non l'avete gia' fatto,di farvi prima un bel giro sino almeno a Lagos e poi scegliere con calma..Tavira non e' un granche'come posto e le spiagge piu' belle sono ad portimao e lagos..se vi interessa il mare naturalmente ..se no…un posto vale l'altro. Consiglio disinteressato..Saluti

  45. anche io vorrei trasferirmi in portogallo ma sono solo e soffro di artrosi e reumatismi e vorrei trasferirmi in una zona molto asciutta per tutto l'anno ma non la conosco,oltretutto ho un cane di taglia media 11 kg che non voglio portare nella stiva dell'aereo perchè potrebbe anche morire. Come posso organizzarmi? vorrei qualche consiglio. Grazie,in attesa

  46. Salve a tutti, io è mia moglie abbiamo fatto dei soggiorni esplorativi per trasferirci in Portogallo e precisamente a Sesimbra, 40 km a sud di Lisbona e ci siamo trovati molto bene.

    1. anche io sono stata a Sesimbra e ho guardato anche gli appartamenti ma mi sembrano cari quacuno ha qualche notizia di affitti accettabili? anche io cerco di potermi aggregare a questa piccola comunita che si sta creando su questo blog dato che sono completamente all'oscuro per questo salto nel buio lascio mail.divirginia@libero.it Grazie a chi vorra' contattarmi.

  47. sono un'infermiera,andrò in pensione nel 2017 tengo al caldo l'intenzione di trasferirmi anch'io in portogallo
    ma leggendo credo di aver capito che non sarei detassata ,visto che
    il mio ente è l'inps ,ho capito bene?
    qualcuno può darmi una risposta? grazie

  48. Buongiorno, impiegato tecnico andro in pensione nel 2017, sono interessato a lisbona per affitto appartemento per 2 persone, la parte burocratica mi è abbastanza chiara, ma sui costi affitto la vedo un po' difficile, qualcuno ha qualche info per affitti meno cari di 600 euro per 2 camere, la mia pensione non è da nababbi , Grazie.

    1. Per affitti più economici occorre spostarsi in località vicine a Lisbona, distanti solo mezz'ora con i mezzi pubblici. Ad esempio sulla costa Oeiras e Parede, oppure sulla sponda sud del fiume.

  49. Idea interessante trasferirsi in Portogallo ma si potrebbe evitare l'affitto o l'acquisto di una abitazione con Workaway, lavoro in cambio di residenza presso privati, c'e' il sito internet e in Portogallo c'e' ne a iosa di offerta, qualcuno sa se è possibile ? Walter

  50. mi chiamo Dario sono un imprenditore pensionato da un anno che vive all'estero dal 1990 ed ho trasferito da Novembre la mia residenza in Portogallo
    dopo aver letto tutte le informazioni possibili ed avendo da trent'anni dei carissimi amici portoghesi mi son messo in azione con il "fai da te", assistito dai miei amici
    ho trovato la casa che volevo abbastanza in fretta, espletato le formalità: consolato per il trasferimento dell'Aire, ottenimento del codice fiscale portoghese, allacciamenti vari, c/c bancario, certificato di residenza della mia freguensia, certificato in linea di residente fiscale portoghese
    conosco bene il Portogallo, ho avuto clienti in Portogallo per 10 anni, parlo assai bene portoghese, quindi non mi ho avuto la minima difficoltà, i portoghesi sono stati perfetti.
    Torno all'INPS di Imperia da cui dipendo, presento la mia cartellina con tutta la documentazione e mi viene detto (cosa che non mi era stata detta la prima volta) che ci vuole un timbro su un documento italiano, fra l'altro scritto in italiano, inglese e spagnolo
    armato di pazienza torno in Portogallo, vado dal fisco, parlo con il Direttore, che mi dice che loro non sono autorizzati a mettere timbri su documenti stranieri, vedo un mio amico commercialista che ha clienti inglesi e francesi che prova anche lui senza risultato e che mi dice che la cosa é strana in quanto Francia ed Inghilterra non fanno problemi
    armato di pazienza torno ad Imperia dall'INPS e praticamente mi sbattono fuori: loro senza timbro non fanno niente
    come si esce da questa situazione kafkiana?
    pensavo che non fosse cosi' complicato anche perché i portoghesi sono stati efficientissimi

  51. Buongiorno, qualcuno mi sa dire se le agevolazioni fiscali decennali per i pensionati in Portogallo valgano anche per le isole Azzorre ??

    Grazie.

  52. Ciao a tutti e buone feste.
    Ma a livello assistenza sanitaria come funziona?
    C'è una assicurazione privata?
    Mi preoccupa il fatto di un qualche male grave che implichi delle operazioni e delle cure.

  53. Buongiorno a tutti e Buon Anno, siamo una coppia di 61 e 65 anni in pensione,anche noi pensiamo a un trasferimento in Spagna o Portogallo, trovo molto carina l'idea della conoscenza di altre persone e magari conoscersi prima,unire le idee e le conoscenze varie e poi l'unione fa la forza,non è così semplice abbandonare tutte le ns abitudini italiane chcchè se ne dica, anche se si parte x necessità finanziarie o delusione verso il ns paese,partire insieme potrebbe facilarci. la mia mail è eleonora_caradonnachiocciolayahoopuntoit grazie a chi vorrà rispondermi

  54. ciao a tutti e buone feste,io e mio marito,rispettivamente di 61 e 65 anni,pensionati molto attivi e giovanili,tutti e due facciamo molto volontariato,abbiamo deciso di trasferiric in spagna o portogallo,le ragioni sono le vs. ci piacerebbe conoscere altre persone che come noi vorrebbero fare qsto salto,unire le ns conoscenze e magari visitare insieme i luoghi desiderati,l'idea di unirci in gruppo ci piace,ci sembra di fare un salto meno doloroso,lascio la mia mail eleonora_caradonnachicciolayahoopuntoit

  55. Buon anno a tutti,
    Certo la decisione non è facile, lasciarsi alle spalle il passato, gli affetti, gli amici.
    Vero è che per sopravvivere per molti è una scelta obbligata.
    Io e mia moglie ci stiamo pensando, a breve saro' in pensione e non mi dispiacerebbe lanciarmi in questa avventura…

  56. salve qualcuno sa dirmi quanto costa per due persone vivere in portogallo zona mare per costo intendo affitto camera matrimoniale salotto cucina e bagno luce gas acqua e costo mangiare-per ogni mese più o meno grazie

  57. Buongiorno a tutti,
    Mi è sorto un dubbio: i 183/184 giorni di permanenza minina per poter uscufruire delle agevolazioni fiscali protoghesi, devono essere continuativi o è sufficiente la somma di vari periodi trascorsi in Portogallo?.
    Grazie a chi vorrà colmare questa mia lacuna.

  58. Salve, sono interessato a trasferirmi in Portogallo, sono pensionato ex Inpdap, quindi non ho capito bene quali sono le problematiche. Grazie a presto
    Cuffaro Calogero.

  59. Buongiorno, mi chiamo Daniela, 65 anni pensionata imps,ho una pensione di circa 600 euro, quindi devo ancora darmi da fare x andare avant,creo piccoli gioielli in rame e faccio mercatini nei fine settimana, se dovessi trasferirmi in Portogallo chiedere che protrei ancora fare la stessa cosa ? E nel caso sapete quali potrebbero essere le localita' piu' indicate x poter portare avanti questa mia piccola e vitale attivita'??? Siccome sono sola mi piacerebbe trasferirmi ma con 600 euro al mese nn vivo bene qui e nn credo neanche in Portogallo se non posso integrare la pensione.!!
    Grazie anticipate a chi vorra' e sapra'rispondermi qui o alla mia email che e' :
    ruffinellidaniela/chiocciola/gmail.com

  60. salve amaggio andrei a sesimbra per trasferimento entro ottobre ho 67 e mi chiamo maria di trieste.chi mi può aiutare?merypersempre1950@libero.it

  61. secondo me il vero scandalo è permettere a chi riceve un reddito ( pensione o altro)in italia di non pagarvi le tasse nel nostro paese; poi libero ciascuno di andare a vivere dove più lo aggrada Inoltre vorrei fosse chiaro che il meccanismo premia chi più guadagna ( il beneficio è esiguo per chi percepisce poco e grande per chi percepisce molto) Con questo meccanismo Marchione che guadagna milioni di euro annui non paga nulla nel nostro paese Inoltre la residenza non abituale è un espediente vi sono oleati meccanismi che portano a residenze fittizie ( presso commercialisti o altro), per cui di fatto si continua e risiedere in italia ( a carico delle nostre strutture) e a non pagare nulla; alla faccia dei fessi che pagano le tasse Se non si pone rimedio a questo scandalo è una vergogna per gli onesti

  62. chiedo a qualcuno che vive in portogallo con qualche problema di salute ci si può vivere anche se la pensione è bassa ? ho 65 anni è ho una pensione di invalidità sotto i mille euro. qualche consiglio grazie a chiunque mi voglia aiutare la mia email : giankytre chiocciola gmail.com

  63. Faccio comunque presente che non è vero che la lingua portoghese sia facile da imparare, tanto meno da parlare e ancora meno da comprendere (l’ho studiata per anni quindi so cosa dico)

  64. Siamo tre pensionati mio marito io e mio fratello e stiamo pensando di trasferirci in Portogallo, una piccola casetta di due stanze da letto cucina, bagno e se possibile un piccolo giardinetto per passare il tempo, mi farebbe piacere avere informazioni più dettagliate per quanto riguarda l’abitazione, possibilmente una piccola cittadina vicino al mare….. chiedo troppo?

  65. attenzione! l’esenzione x 10 anni agli ex inpdap nonè concessa per accordi tra stati
    infatti alcune associazioni italiani all’estero stanno facendo ricorso

  66. Buongiorno, ho letto con attenzione tutti i commenti e molto interessanti e preziosi alcuni suggerimenti.
    Non ho trovato citato il caso di pensioni erogate da parte di Enti di Previdenza di Liberi professionisti (Medici, avvocati, ingegneri, ecc).
    Valgono, ritengo, le stesse agevolazioni fiscali previste per i pensionati INPS ?.
    La pratica per ottenere la defiscalizzazione è la medesima ?
    Grazie, per il chiarimento.

  67. io sto già vagliando le diverse offerte di vendita immobiliare in portogallo. a parte l’enorme differenza dei prezzi rispetto all’italia, se decido di stare i 6 mesi richiesti, in affitto, devo contemplare la conferma del contratto d’affitto in italia e questo inficerebbe tutto il risparmio sulle tasse. quindi, per me, l’unica soluzione è comprare e rendere la quota di rimborso tasse
    come rata del mutuo. in portogallo, dicono, le tasse sulla compravendita le paga solo chi vende e non ci sono restrizioni sull’età anagrafica, come in italia, per richiederlo. tra dieci anni, quando scade la convenzione, mi ritrovo con una casa pressoché, se non totalmente, pagata con soldi che in italia non avrei proprio visto. se vorrò, rimango ma con la tassazione vigente, o vendo o affitto, ottenendo un ulteriore margine di guadagno, impensabile restando in italia a farsi derubare dopo 40 anni di contributi versati

    1. Perdonami Costantino, non capisco cosa intendi per “contemplare” la conferma del contratto d’affitto in Italia. La registrazione del contratto non va fatta esclusivamente in territorio portoghese?

  68. Salve a tutti mi chiamo Antonello ho 59 anni sono sardo e da questa anno sono in pensione e con mia moglie è il camper a marzo partiremmo in Portogallo per circa un mese per sondare e valutare il trasferimento vi chiedo qualsiasi consiglio per dove abitare, come cercare casa ,ect sopratutto ai Camperisti .la mia mail è antonello murgia @ gmail.com

  69. In Italia ho lavorato da dipendente e poi come lav. autonomo. Sapete quanto mi danno con un montante contributivo di 74milaeuro???? 213€ netti al mese e a partire da 67 anni !!! Stò pensando di trasferirmi all’estero e sono orientato su Portogallo !

  70. Servirebbe maggiore informazione ,precisa e dettagliata su tutto l’iter burocratico tra uffici Italiani e Portoghesi al fine di avere la certezza di ottenere il vantaggio fiscale .
    Pongo una domanda : non si può fare riferimento ad un unico interlocutore affidabile che possa curare il disbrigo delle varie pratiche per i pensionati che intendono trasferirsi ? se siamo in tanti il costo del servizio si dovrebbe abbassare .

    1. Caro Emilio, condivido in pieno il tuo commento!
      Sto cercando di capire ma risulta molto difficile!
      Troppe discordanze tra loro!
      Vorrei trasferirmi ma non da che parte iniziare!
      Sembra che alcuni commenti sono per “sentito dire”.
      Aspetto risposte serie e affidabili! Grazie.
      La mia mail è: aldo.perni203@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *