Trasferirsi a vivere, lavorare e pensione in Canada: vantaggi e svantaggi

Come si può andare a lavorare in Canada? Tanti pensionati italiani si trasferiscono a vivere all’estero, in Canada conviene andare?
La tendenza degli italiani è stata sempre quella di tornare nel proprio Paese d’origine una volta conseguito il diritto alla pensione. Una vita da emigranti per poi fare ritorno a casa. Ai tempi odierni si verifica un fenomeno inverso. Chi diventa pensionato sceglie di andare a vivere fuori dall’Italia. Non è assolutamente il caso di chi vuole andare a vivere in Canada visto che il costo della vita è decisamente più alto che nel BelPaese a meno che non si abbia una pensione consistente da spendere.
Differente è il caso di chi è in cerca di un’occupazione o vuole migliorare le sue prospettive di vita. Un Paese come il Canada offre molti vantaggi. Non solo l’opportunità di inserirsi ma anche di sentirsi a casa con una delle comunità italiane più consistenti e ben inserite al mondo. Spettacolari i paesaggi del Canada.

Trasferirsi a vivere in Canada: l’Inverno

Prima di fare le valige bisogna guardare le previsioni meteo e studiare le condizioni climatiche del Canada. Un Paese abbastanza freddo, decisamente meno caldo che l’Italia. Bisogna essere pronti a cambiare molte abitudini se si sceglie di andare a vivere in Canada, molti mesi all’anno c’è veramente tanto freddo, può esserci la neve alta anche 3 o 4 mesi di seguito, a secondo del luogo in cui si è deciso di trasferirsi; la temperatura può arrivare per settimane ad essere inferiore ai 10° sotto lo zero.

Quale lingua devo sapere? Inglese e francese

Un “ostacolo” da superare è quello legato alla lingua. Bisogna saper parlare in modo fluente l’inglese oppure il francese, se si sceglie la parte francese del Paese; sono queste le 2 lingue di questo enorme paese.

Trasferirsi a vivere, lavorare e pensione in Canada vantaggi e svantaggi
La natura selvaggia, in molti casi ancora incontaminata è uno dei motivi per cui tanti turisti vanno in Canada.
 Dove trasferirsi a vivere in Pensione  Portogallo in pensione: domande e risposte  Canarie in Pensione: domande e risposte
 Vivere in pensione in Grecia  Posti dove vivere in America  Trasferirsi a lavorare e vivere in Albania
 Pensionati italiani in Tunisia  Trasferirsi in Nuova Zelanda  Trasferirsi a lavorare e vivere in Romania
 Pensionati italiani in Svizzera  Lavorare in Thailandia  Le migliori nazioni dove trasferirsi da pensionati
 Trasferirsi a vivere in pensione in Sud Italia  Pensionati italiani in Bulgaria Trasferirsi a vivere e lavorare in Germania

Qualità della vita in Canada

Una ricerca dell’Economist sulle metropoli più vivibili colloca alle prime 4 posizioni ci sono le città canadesi Vancouver e Toronto in quarta posizione. Per entrare in Canada gli italiani non hanno bisogno di Visto. Bisogna solo avere un Passaporto che abbia validità di almeno 6 mesi. Il soggiorno è consentito per un massimo di 3 mesi ed è rinnovabile per altri 3 mesi. Per ottenere l’estensione o bisogna lasciare il Canada e rientrare o presentare una domanda alle autorità competenti.

offerte di lavoro per italiani in canada
In Canada si possono trovare lavori retribuiti bene.

Visto per Lavoro in Canada

Se volete lavorare in Canada bisogna trovare un datore di lavoro che faccia da garante incaricandosi della disbrigo delle pratiche per poter regolarizzare la posizione lavorativa. Bisogna trovare lavoro prima di arrivare in Canada affinché un imprenditore canadese possa assumersi la “responsabilità“. Appena viene inoltrata la richiesta di Visto, lo Human Resources and Skills Development Canada stabilirà la legittimità dell’offerta di lavoro e se è “conveniente” per il mercato lavorativo canadese, che si perfezioni l’assunzione.
Per lavorare in Canada (qui per le Offerte di lavoro dal Canada) bisogna avere una carta con il Numero dell’Assicurazione Sociale(SIN). E’ più facile trovare occupazione se si hanno competenze specifiche in alcuni campi lavorativi specializzati. Per alcune categorie è molto agevole senza passare per l’HRSDC. Tra questi rientrano i professionisti che operano all’interno dell’accordo Nord Americano di libero commercio, persone trasferite ma che fanno parte di una stessa azienda e altri tipi di lavoratori che forniscono sostanziosi benefici ai canadesi, persone il cui impiego in Canada è previsto analogamente per i canadesi in Italia come gli scambi giovanili, gli studenti stranieri che studiano, i coniugi e i parenti di lavoratori stranieri qualificati, le persone impegnate in lavori religiosi o di carità.

Lavorare in Quebec

In questo caso il datore di lavoro deve prima contattare il Ministère de l’Immigration et des Communautés culturelles per ottenere un certificato d’accettazione del Québec (CAQ) prima che l’Ambasciata possa emettere l’autorizzazione al lavoro temporaneo.

Permanent Resident Card

Il processo per ottenere la residenza permanente è complesso. Una volta ottenuta riceverete la Permanent Resident Card e beneficerete degli stessi diritti dei cittadini canadesi. Potrete chiedere la Resident Card come lavoratori qualificati in cui saranno valutati il livello scolastico, il livello linguistico, le esperienze lavorative, la fedina penale, l’età e l’adattabilità. Vi verrà attribuito un punteggio. Il minimo da raggiungere è 67/100.
Si può richiedere la residenza permanente per la Fascia Business se rientrate nella categoria degli investitori e degli imprenditori. In questo caso dovrete dimostrare di avere esperienza nel mondo degli affari, di possedere una rete di affari che valga almeno 300 mila dollari canadesi e investire almeno 400 mila dollari canadesi. Tra le altre categorie ci sono le Nomine Provinciali, il ricongiungimento familiare, la selezione del Quebec che agisce come una Nazione autonoma per via di un accordo speciale con il Governo federale del Canada per selezionare immigranti che rispondono meglio alle richieste di immigrazione, e le Adozioni Internazionali.
Per richiedere la Resident Card bisogna rivolgersi al consolato o all’ambasciata più vicini dove, consegnando un certificato di buona salute, si compila una richiesta e si paga la tassa per la pratica di 75 $. Il costo della tassa per residenza è di circa 475$. Per gli investitori la tassa ammonta a 1.050$. Saranno necessari documentida supporto alla domanda, incluso i gradi di istruzione, diplomi, certificati, documenti d’identità, fondi sufficienti, risultati di test linguistici, tra le tante cose.

Come prendere la Cittadinanza canadese

Dopo aver ottenuto la residenza permanente, bisogna conseguire la cittadinanza. Per essere cittadini canadesi bisogna vivere in Canada per almeno 3 anni, essere maggiorenni, conoscere una delle due lingue ufficiali (l’inglese o il francese) e avere una conoscenza della società Canadese completando dei test dove verranno poste domande su politica, società, economia canadese, un esame a tutti gli effetti. Poi si potrà inoltrare la richiesta per il Certificato di Cittadinanza Canadese. La tassa di applicazione costa $ 200 e si ha bisogno di garanti per le firme.

Sistema Sanitario canadese

L’assistenza sanitaria in Canada è gratuita ai residenti permanenti per i trattamenti medici necessari. La maggioranza delle medicinesono a pagamento. Se un trattamento non è giudicato medicalmente necessario, non viene pagato dal sistema pubblico. I canadesi sottoscrivono piani di assistenza tramite il datore di lavoro o assicurazioni private che, dati i costi dei medicinali, a volte può essere più conveniente.

Assicurazione sul lavoro in Canada

Nel caso di perdita di lavoro potrete ricorrere all’Ufficio delle Risorse Umane e all’Ufficio Sviluppo delle Capacità Canada, che è la struttura governativa che si occupa di disporre i pagamenti relativi alla disoccupazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *