Novità Pensioni 9 Marzo 2016: precoci, minime, flessibilità, prepensionamento

Questo Marzo 2016 si appresta ad essere un mese pieno di Novità per le pensioni, per i lavoratori precoci, le pensioni minime e la flessibilità.

Dopo che sembra essere rientrato – almeno per il momento – l’allarme per le pensioni di reversibilità, dopo aver visto che dal 2017 potrebbe partire un nuovo metodo di pagamento pensioni, Marzo inizia subito bene per i pensionati, con una puntata di Ballarò dedicata proprio ai lavoratori precoci.

La questione dei lavoratori precoci è stata presa a cuore anche da diversi sindacati e partiti, dopo che la Lega tempo fa aveva parlato, ora tocca a SEL che, tramite la deputata Monica Gregori sempre particolarmente attenta al futuro di questi lavoratori che ancora sperano nel ddL 857 Cesare Damiano, che permetterebbe di andare in pensione con 41 anni di contributi versati.

Novità Pensioni 1 Marzo 2016: precoci, minime, flessibilità

Pensioni ultime notizie 9 marzo 2016: Minime, Precoci, Flessibilità, opzione Donna:

  • Una doccia fredda è arrivata dalla Corte dei Conti all’INPS: l’Istituto di Previdenza Sociale Italiana, starebbe messo sempre peggio per quanto riguarda i suoi conti.
  • Come spesso cerchiamo di ricordare, stanno aumentando il numero di pensioni erogate e stanno diminuendo i contributi versati dai lavoratori, in quanto se è vero che stanno aumentando i lavoratori, questi nuovi posti di lavoro sono per la stragrande maggioranza a tempo determinato.
  • Se l’INPS ha difficoltà finanziarie, questo significa solo una cosa: che le riforme è quasi impossibile farle.

Ultime notizie pensioni minime 9 Marzo 2016:

  • 100 mila firme sono state consegnate all’INPS per cambiare gli assegni minimi. L’associazione italiana agricoltori ha nel proprio seno l’80% dei pensionati che hanno un assegno che va dai 500 ai 1000 euro, in pratica è difficile per un pensionato ad arrivare a fine mese, e questo dopo una vita di dure fatiche nei campi.
  • Le firme raccolte servono per scuotere i palazzi della politica italiana e per aumentare l’assegno minimo della pensione, per dare un pizzico di dignità in più a persone che ormai sono anziane.

Novità pensioni precoci 9 Marzo 2016, CGIL contro la legge Fornero:

  • Roberto Occhidoro, è un organizzatore di precoci su FB e continua, tra slogan e proposte a cercare di scuotere la base per poter riuscire ad organizzare una grande manifestazione di popolo.
  • Intanto anche la CGIL si è detta favorevole alla riforma della cosiddetta Legge Fornero.
In pratica, tutto il quadro politico e sindacale è contro la legge Fornero. Se si andasse al voto con una proposta di legge fatta bene, una vera riforma pensioni passerebbe in men che non si dica, ma allora qual’è il problema? Perchè non si mette mano alle pensioni, quando TUTTI i partiti italiani vorrebbero cambiare la legge?
Volere non sempre corrisponde a potere. L’Italia va considerata come un’azienda, un’azienda che ha entrate ed uscite. Per anni le uscite sono state più alte delle entrate e ora che si vorrebbe cercare di far diminuire il deficit ed avere più soldi da dedicare a problematiche quali una riforma delle pensioni, tutto questo non riesce possibile perchè i soldi non bastano.

Per avere altre Novità sulle pensioni Marzo 2016, seguici su FB.

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *