Reddito minimo garantito o reddito di cittadinanza?

Tito Boeri ha dichiarato che l’INPS presenterà una proposta per un reddito minimo garantito per gli over 55 che sono disoccupati e che non riescono a trovare un lavoro.

E’ difficile giudicare questa dichiarazione del nuovo presidente dell’INPS, il renziano di ferro Boeri, non nuovo a questo tipo di ‘sparate’.
Innanzitutto ci sembra molto, ma molto improbabile che l’INPS che é un ente che deve badare alla previdenza sociale e le cui casse sono messe a dura prova già dall’attuale stato di cose – cioé un alto numero di persone aventi diritto pensione ed un basso numero di lavoratori effettivi che versano i contributi – sia in grado di fare una proposta del genere, d’altronde non è nemmeno compito dell’INPS fare proposte di leggi.
Molto più probabile che Boeri, essendo un consigliere personale di Renzi sulle questioni economiche del Governo, riesca a fare questo tipo di proposta.

Reddito minimo garantito o reddito di cittadinanza?

Pensioni a 55 puoi ritirare i contributi Cosa puoi fare dopo la pensione
Boeri vuole abbassare le pensioni Problemi con sistema contributivo
Nuova domanda di disoccupazione Dove vivere dopo la pensione?

Reddito minimo garantito per gli over 55:

  • In effetti Boeri é particolarmente sensibile al grave problema che attanaglia decine di migliaia di persone sopra i 55 anni, che hanno perso il lavoro in quanto magari lavoravano in qualche azienda andata male durante questa ultima crisi economica, azienda che ha dovuto chiudere o che é fallita.
  • Una persona che ha superato i 50 anni , e che magari ha lavorato 30 anni come operaio, magari in un determinato settore, anche se ha guadagnato con il tempo una specializzazione, questa era solo ed esclusivamente per quel tipo di fabbrica.
  • Ora, molte persone si ritrovano che non hanno più un lavoro, sono del tutto fuori dal mercato del lavoro come età, e magari hanno una famiglia da mandare avanti.
  • Per questo motivo, un aiuto a persone over 50 o over 55 disoccupate, come dice Boeri é indispensabile, e ben venga un reddito minimo garantito, o un reddito di cittadinanza, più volte richiesto dal M5S. 

Il Ministro del lavoro, Poletti, butta acqua sul fuoco:

  • Da canto suo, il Ministro del lavoro Poletti dice che queste dichiarazioni sono avventate e che non ci sono soldi per poter finanziare un reddito minimo garantito.
  • Ha detto anche che le pensioni che superano un certo tetto, non saranno abbassate per consentire un fondo che riesca a da re questo reddito minimo.

6 commenti

  1. Bravo Boeri : finalmente una persona che capisce i problemi degli over 55 che hanno perso il lavoro
    a causa dell'Azienda fallita e che non percepiscono nessuna indennità. Quindi è indispensabile un
    reddito minimo garantito.

  2. Penso che Boeri si sia messo nei nostri panni, non vorrei essere di peso però a 57 anni mi sento un fallito incapace di trovare o inventare un lavoro e di peso per la societa, purtroppo non so quanti anni mi resteno da vivere e sono sinceramente preoccupato per la mia posizione di sopravvivenza ………..

  3. Sono stato buttato fuori da una azienda in crisi dopo averci lavorato più di 34 anni,fortunatamente ho usufruito della mobiliá per 4 anni,adesso ho quasi 59 anni,per le recenti riforme non posso godere di nessun sostegno,né di ammortizzatori,logicamente a questa etá sono disoccupato,ditemi se è giusto che lo stato sia sordo a queste problematiche che sono tante.

  4. io ho chiuso l'azienda artigiana nel 2014 e sono disoccupato, ho 54 anni e non ho potuto usufruire di nessun sostegno, vivo con l'aiuto dei famigliari.
    ho una famiglia da mantenere come si fa?

  5. Ho 60 anni e 22 di contributi..stagionale dall eta di 12 anni..donna con 2 figli…tutte le mie amiche hanno avuto pensione vecchiaia con 20 di contributi e circa 60 d eta….

  6. Ho 60 anni e 22 di contributi..stagionale dall eta di 12 anni..donna con 2 figli…tutte le mie amiche hanno avuto pensione vecchiaia con 20 di contributi e circa 60 d eta….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *